HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Maratea: evasione per 355mila € scoperta da Guardia di Finanza

3/12/2019



La Tenenza della Guardia di Finanza di Maratea, impegnata nel costante controllo economico del territorio finalizzato alla lotta all’evasione fiscale ha sottoposto a verifica due imprese, operanti nel settore del commercio entrambe con sede in Maratea (PZ).
La prima, pur avendo effettuato operazioni imponibili, ha omesso di indicare nella dichiarazione relativa all’anno d’imposta 2015 l’intero importo dei ricavi conseguiti mentre, per l’anno 2016, non ha presentato le dichiarazioni ai fini delle II.DD. e dell’IVA. La seconda, in sede di presentazione della dichiarazione annuale ai fini dell’IVA, ha omesso di indicare l’importo delle operazioni attive derivanti dalla cessione dei beni oggetto dell’attività. I ricavi occultati ammontano a complessivi 355 mila euro con un evasione di IVA pari a 68 mila euro. Gli accertamenti sono scattati a seguito di mirati controlli effettuati nell’ambito degli obblighi relativi al rilascio dello scontrino fiscale. L’incrocio dei detti dati ottenuti attraverso le varie banche dati in uso al Corpo ha fatto emergere, a carico dei rappresentanti legali delle imprese, significativi elementi di pericolosità fiscale. Le successive attività di verifica, hanno permesso di ricostruire l’ammontare complessivo dei ricavi non dichiarati e le imposte corrispondenti. Il meccanismo fraudolento è andato avanti dal 2015 al 2018, L’attività nello specifico comparto è diretta a contrastare l’evasione fiscale che in sostanza determina effetti negativi per l’intera economia, ostacolando la normale concorrenza tra i vari contribuenti, danneggiando le risorse economiche dello Stato ed accrescendo il carico fiscale per le imprese rispettose delle regole.



ALTRE NEWS

CRONACA

9/12/2019 - Farmaci ritirati per rischio cancro: anche Ranitidina DOC GENERICI
9/12/2019 - ''Velocizzare riforma dell’affido condiviso e della bigenitorialità''
9/12/2019 - Pugni in testa alla madre: donna arrestata a Forenza
9/12/2019 - Meteo Basilicata: torna la pioggia ma il week end sarà nel segno del beltempo

SPORT

9/12/2019 - Sesta vittoria consecutiva per l’Olimpia Basket Matera
9/12/2019 - Volley: vittoria esterna per il Lagonegro e 2 punti conquistati
9/12/2019 - Volley: PM Asci Potenza perde a Bari
8/12/2019 - Prima Ctg/B: il Viggianello vince al termine di un’incredibile rimonta

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

9/12/2019 Sospensioni erogazioni idriche 9 dicembre 2019

Melfi: a causa di un guasto improvviso nella frazione Leonessa, potrebbero verificarsi cali di pressione e o mancanza di erogazione idrica. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.
Tursi : per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, è in corso al sospensione dell'erogazione dell'acqua potabile nella zona del centro storico e nella parte alta dell'abitato. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.
Moliterno: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in via Roma e via Sciaviola dalle ore 11:30 di oggi fino al termine dei lavori.
Noepoli: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica, nell'intero abitato, potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa dalle ore 12:30 di oggi fino al termine dei lavori.

6/12/2019 Montalbano Jonico: sospensione idrica

A causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa dalle ore 19:00 di oggi e fino al termine dei lavori, in via Miele, da via dei Caduti fino a zona Montesano.

6/12/2019 Atella: sospensione idrica

A causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa nella zona industriale di valle di Vitalba dalle ore 18:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo