HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Marcia d’amore per la cultura: da Assisi benedizione per Pomarico

20/06/2019



“Profonda commozione ha suscitato l’arrivo della comunicazione con cui ‘la comunità francescana di Assisi invoca copiosa benedizione da parte del Signore Risorto per l’intercessione del suo servo Francesco: ogni abitante di questo luogo possa trovare forza e fiducia nel Poverello di Assisi e negli organi preposti dello Stato’”. È quanto si legge in un una nota di Tomangelo Cappelli della Direzione Generale della Presidenza della Giunta Regionale in cui si precisa che “ la Benedizione potrà dare un sostegno spirituale a Pomarico e ai Pomaricani che stanno vivendo un triste momento con gli effetti disastrosi della frana, avvenuta lo scorso 29 gennaio, evento che ha messo in evidenza, ancora una volta, la gracilità di un intero territorio che chiede di investire nella prevenzione per evitare vittime e costi sociali insostenibili”. “Un concetto - prosegue la nota - quello della ‘prevenzione’ che, la dirigente scolastica Elena Labbate, non a caso, ha posto ben in evidenza durante la Marcia per la Cultura tenuta a Pomarico il 29 maggio, richiamando i principi dell’Accordo ‘Basilicata in Marcia per la Cultura’, per richiamare l’attenzione sia sulla necessità di intervenire per tempo sulle precarie condizioni idrogeologiche dei nostri paesi al fine di evitare tragedie come quella verificatasi a Pomarico con la recente frana, sia per promuovere, fin dalla tenera età, stili di vita più sani e corretti indispensabili per prevenire abitudini scorrette il cui costo sociale si fa sempre più elevato e diffondere comportamenti armoniosi per trasformare il modus vivendi in Ars Vivendi e permettere a tutti della propria Vita la più grande Opera d’Arte. Considerato che a Pomarico fortissima è la venerazione per il Santo Patrono d’Italia anche in virtù del fatto che proprio a Pomarico si è verificato il Miracolo di San Francesco che ridà la vita ad una fanciulla in fiore, il più struggente dei tre miracoli del santo d’Assisi avvenuti in Basilicata, come riportato da Tommaso da Celano, agiografo del Santo Patrono d’Italia, siamo certi che la Comunità di Pomarico sarà ben lieta di ricevere questa benedizione per trovare ‘forza e fiducia’. La Benedizione, a firma di p. Giuseppe Magrino Maestro di Cappella nella Basilica Papale di San Francesco in Assisi, rinsalda ancora una volta i legami tra Assisi e la Basilicata, dovuti alla profonda devozione che i lucani hanno per San Francesco sotto la cui ala protettiva è stato posto il programma ‘Vivi una Vita che Vale’, anima dell’Accordo ‘Basilicata in Marcia per la Cultura’, rinforzata anche dal gemellaggio tra Assisi e Ripacandida, promosso da Gerardo Cripezzi presidente della locale pro Loco, per i suggestivi affreschi del santuario di San Donato. Un’occasione in più per esaltare la Pietas dei Lucani e i grandi valori della Lucanitas che rappresentano il più prezioso tesoro della Basilicata, su cui investire per creare nuove opportunità di crescita e raggiungere una più elevata e diffusa Qualità della Vita”.



ALTRE NEWS

CRONACA

19/07/2019 - Un giovane di Lauria muore a Roma in un incidente in moto
19/07/2019 - Forever Bambù,la startup che ha creato in Italia i bambuseti più grandi d'Europa
19/07/2019 - Rossano Calabro: fermate 15 persone per tagli abusivi di legname
19/07/2019 - Rionero in Vulture: Sorpreso in possesso di oltre 50 grammi di droga

SPORT

20/07/2019 - Serie D/H: Francavilla e Sivero ancora sposi
19/07/2019 - Serie D/H: per il Francavilla raduno lunedì e conferma di Raiola
19/07/2019 - Franco Perrucci nominato responsabile del Matheola - scuola calcio Inter
19/07/2019 - U.S. Castelluccio,pattuglia under rinforzata con il giovane Santoro

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/07/2019 Sospensione idrica in Basilicata oggi 19 Luglio

Picerno: per consentire la riparazione di una condotta sulla rete distributrice danneggiata da uno scoppio improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 11.30 di oggi 19 luglio 2019 fino al termine dei lavori, nelle seguenti vie: San Nicola, Cavour, Santa Lucia e Piazza Forlenza.

18/07/2019 Sospensione idrica oggi 18 luglio in Basilicata

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: contrada Alto Cesine, Strada Tarallo, Marmo I e II, Strada provinciale 83, Strada Statale 94, Strada della Cantoniera, Toppo del Fico, Toppa del Casino, Strada delle Querce, Strada degli Orti, Strada della Cantoniera, Strada della Castagna, Strada del Melandro e Strada Castello
Avigliano: per consentire la riparazione di una perdita, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:00 in via Giustino Fortunato, via Don Luigi Sturzo e zone limitrofe, salvo imprevisti. Il ripristino è previsto fino al termine dei lavori.
Maratea: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, a partire dalla ore 12:00 e fino alle ore 14:00 circa, salvo imprevisti, in via via Profiti e via Vallina potrebbero verificarsi cali di pressione e/o sospensioni dell'erogazione idrica.
Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori, nelle localita' Timparossa, Cogliandrino e Pecorella.

18/07/2019 Matera. Arrestato cittadino nigeriano colpito da ordine di esecuzione per reati

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Matera hanno arrestato un cittadino nigeriano quarantaquattrenne perché colpito da ordine di esecuzione di pene concorrenti per diversi reati, per i quali dovrà scontare in carcere la pena residua di tre anni, nove mesi e dodici giorni, oltre ad una multa ed alla interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Il Provvedimento di cattura è stato emesso dal Procuratore Capo della Repubblica di Matera, dott. Pietro Argentino, ed eseguito a Bari dalla Squadra Mobile di Matera presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio dove si trovava in attesa di essere espulso.

Buttate le quote rosa come i reggiseni negli anni Settanta
di Mariapaola Vergallito

Puttane. Sante. Streghe. Oche. Chi lo ha detto che alla donna, nei secoli, non sia stato ritagliato un ruolo, riservato un posto incasellato nell’angolino di un mosaico quasi tutto maschile? E non parlo solo del mondo cattolico, come la citazione iniziale farebbe pensare (Guy Bechtel, Le quattro donne di Dio). La donna non è mai veramente stata ‘donna’ e basta. Puttane. Sante. Streghe. Oche. E quote rosa. Nel 2018, in occasione del settantesimo anniversari...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo