HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Maratea: imprenditore incassa oltre 1 milione € ma non dichiara nulla al fisco

15/05/2019



Un’attività più che remunerativa quella esercitata da un’impresa di Maratea, specializzata nella installazione e manutenzione di impianti destinati alla produzione di energie alternative che, per tre anni consecutivi, non ha mai dichiarato nulla al fisco, occultando ricavi per oltre un milione di euro.
Nell’ambito delle attività finalizzate alla lotta all’evasione fiscale e del sommerso d’azienda, svolte anche attraverso il costante monitoraggio del territorio, le Fiamme Gialle della cittadina tirrenica hanno eseguito un controllo in materia di trasporto merci nei confronti dell’imprenditore intento a trasferire, in località ubicate nelle regioni limitrofe, beni ed attrezzature strumentali all’attività esercitata. Le risultanze dell’attività svolta su strada, trasfuse nelle banche dati in uso all’Amministrazione Finanziaria, hanno portato al riconoscimento di significativi elementi di pericolosità fiscale in capo al soggetto controllato; primo fra tutti, la mancanza di dichiarazioni fiscali negli anni 2015, 2016 e 2017.
Le indagini di polizia economico-finanziaria culminavano con l’esecuzione di una verifica fiscale attraverso la quale veniva ricostruito il giro d’affari dell’imprenditore, ammontante in oltre un milione di euro e costituito soprattutto da consistenti prestazioni rese ad imprese operanti nel settore delle energie alternative (eolico).
In presenza di una scarna documentazione fiscale, peraltro tenuta in maniera frammentaria e non aggiornata, i finanzieri della Tenenza di Maratea sono riusciti a ricostruire l’effettiva capacità contributiva dell’imprenditore effettuando riscontri presso numerosi clienti ed utilizzando cospicua documentazione bancaria acquisita nel corso delle indagini.

Al termine degli accertamenti, attesa la rilevanza penale dell’imposta evasa, l’imprenditore, che assumeva la qualità di evasore totale, è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria in quanto ritenuto responsabile del delitto previsto e punito dall’art. 5 del D.Lgs. 74/2000.
Tale intervento costituisce ulteriore testimonianza dell’azione posta in essere dalla Guardia di Finanza nel settore della tutela delle entrate, con lo scopo di contrastare gli effetti distorsivi in termini di libera concorrenza e di equità fiscale.



ALTRE NEWS

CRONACA

22/08/2019 - In 2 evadono dai domiciliari, arrestati a Pignola e Senise
22/08/2019 - Guardia di finanza Matera: arrestato corriere con 142 grammi di hashish
22/08/2019 - Cultura. Bonisoli approva 44 eventi in Basilicata
22/08/2019 - Laghi di Monticchio.Lavoro nero in cucina, chiuso ristorante

SPORT

22/08/2019 - Promozione: l’Atletico Lauria vince la Supercoppa
21/08/2019 - Prima Categoria: doppio colpo in casa Viggianello
21/08/2019 - Decima edizione per il memorial 'Luigi Viola'
20/08/2019 - Matera,si ricomincia a parlare di calcio

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/08/2019 Criticità raccolta sangue: appello del presidente di Avis

L’Avis regionale di Basilicata, con il presidente Sara De Feudis e tutto il Consiglio, è mobilitata attraverso i suoi uffici e le sedi comunali per far fronte alle criticità in merito alle disponibilità di sangue registratasi nel mese di agosto, in particolare di 0+ e 0-. “L’ Avis regionale di Basilicata continua a seguire con attenzione, insieme al Centro Regionale Sangue- evidenzia la presidente - l’andamento delle donazioni in questi mesi estivi nella nostra regione congiuntamente alla situazione di criticità che coinvolge tutto il territorio nazionale”. Ai presidenti della varie Avis comunali, la De Feudis chiede di “proseguire il prezioso lavoro di proselitismo e di chiamata dei donatori, invitandoli a donare presso il CT più vicino, all’UDR di Potenza o di partecipare alle numerosi sedute di raccolta programmate su tutto il territorio regionale dall’Avis Regionale”. Dal presidente dell’Avis regionale “il ringraziamento a tutti i donatori che risponderanno, sicuramente numerosi, alla chiamata”.

20/08/2019 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata

Fardella: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 08:30 alle ore 14:30, salvo imprevisti.

19/08/2019 VII Edizione Riconoscimento Nicola Maria Pace

Anche quest’anno i coordinamenti di Libera Basilicata e Libera Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con il Comune di Filiano (Pz), organizzano il Riconoscimento nazionale dedicato al giudice Nicola Maria Pace, Procuratore della Repubblica prima a Matera, poi a Trieste ed infine a Brescia, e assegnato ogni anno a chi si è contraddistinto nel contrasto alle ecomafie e alla tratta degli esseri umani.

Giunto alla settima edizione, quest’anno il Riconoscimento riguarderà il tema della tratta degli esseri umani, una piaga quanto mai attuale di questi tempi perché legata tristemente al fenomeno epocale delle migrazioni, ma che già a metà degli anni Novanta era al centro delle attività investigative del giudice Pace quando lavorava alla Procura di Trieste.

L'evento, durante il quale verranno assegnati i riconoscimenti, si svolgerà lunedì 26 Agosto 2019 alle ore 17,30 a Filiano (PZ), paese d'origine del dottor Pace, presso il Centro sociale G. Lorusso.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo