HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Senise: il Comune risolve il contratto con ASD Montecotugno per decadenza

22/02/2019



Con una determinazione dirigenziale del 19 febbraio scorso, il Comune di Senise si è pronunciato circa la “decadenza del contratto” che regolava il “servizio di gestione in concessione di strutture sportive e spazi annessi del complesso sportivo comunale di “Montecotugno” alla loc. Chianizzi”, aggiudicato dal luglio del 2013, e per nove anni, alla A.S.D. Montecotugno Senise per un canone annuo offerto dall’aggiudicatario di 10.602,55 euro. Il problema è, secondo il Comune, il mancato pagamento dei “canoni pregressi ed anche correnti” dal parte del concessionario.
Segnatamente, il contratto denominato “Concessione del servizio di gestione di strutture sportive e spazi annessi del complesso sportivo comunale Montecotugno” veniva stipulato il 14 aprile del 2014; mentre la consegna materiale degli impianti risale al maggio dello stesso anno.
Il canone doveva essere corrisposto dalla consegna, tuttavia l’Ente, una prima volta nell’aprile 2017, invitava “l’A.S.D. Montecotugno Senise – prosegue la determina – a regolarizzare la posizione debitoria nei confronti del Comune che ammontava ad euro 31.259,97”; e, successivamente, nell’ottobre del 2018, lo stesso Comune di Senise sollecitava ancora “l’A.S.D. Montecotugno Senise a regolarizzare la posizione debitoria” che ammontava “ad euro 44.195,13”, chiedendo anche di “presentare un piano di rientro del debito pregresso mediante inoltro di apposita proposta con annessa garanzia fideiussoria a copertura delle somme dovute”.
Entrambe le richieste si legge fossero state “regolarmente notificate”.
Così come l’ultima informativa dello scorso 7 febbraio, attraverso la quale si comunicava, sempre all’A.S.D. Montecotugno Senise, “l’avvio del procedimento di decadenza del contratto”, avente ad oggetto la “Concessione del servizio di gestione di strutture sportive e spazi annessi del complesso sportivo comunale Montecotugno”: con la precisazione che “entro il termine massimo di 10 giorni dal ricevimento era possibile presentare eventuali memorie scritte e documenti che l’Amministrazione ha l’obbligo di valutare se pertinenti all’oggetto del procedimento”.
In proposito, il provvedimento in questione afferma anche che “l’A.S.D. Montecotugno Senise non solo a tutt’oggi non ha provveduto ad adempiere a quanto richiesto dal Comune di Senise in merito ai pagamenti relativi ai canoni pregressi ed anche correnti”, ma “non ha inoltrato alcuna forma di controdeduzione in relazione alla comunicazione di avvio del procedimento (di decadenza del contratto, ndr)”.
“L’A.S.D. Montecotugno Senise – continua ancora la determina – non solo non ha provveduto al pagamento dei canoni dovuti, ma ha anche continuato e continua a svolgere, ed è fatto notorio, l’attività di gestione, oggetto di concessione, a beneficio esclusivo della stessa e con grave danno per l’erario del Comune di Senise, ponendo in essere, con siffatto comportamento, un grave inadempimento agli obblighi contrattuali”.
“La decadenza è pronunciata dal Comune con specifico atto da notificare al Concessionario”, con lo stesso il Comune chiede “di lasciare liberi e sgombri da cose e persone gli immobili e gli spazi funzionali oggetto della concessione entro e non oltre 15 giorni dalla notifica del presente
provvedimento e di consegnare altresì le chiavi a questo Ente”.

Il sodalizio ha espresso la propria posizione attraverso una nota. “ASD Montecotugno, comunica, a riguardo della determina del 19-02-2019, pubblicata sul sito del comune di Senise che interessa la gestione della piscina, che la stessa agirà attraverso le sedi opportune, per far valere quelle che ritiene essere le proprie ragioni”. “Inoltre – prosegue la nota – ci tiene a precisare che nel frattempo, il servizio agli utenti continuerà ad essere garantito, ed esprime massima solidarietà e dispiacere all'amministrazione, per l'episodio vandalico messo in atto nella giornata di ieri, attraverso l'incendio causato alla piscina esterna, adiacente a quella gestita dalla nostra società”.


Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

19/07/2019 - Un giovane di Lauria muore a Roma in un incidente in moto
19/07/2019 - Forever Bambù,la startup che ha creato in Italia i bambuseti più grandi d'Europa
19/07/2019 - Rossano Calabro: fermate 15 persone per tagli abusivi di legname
19/07/2019 - Rionero in Vulture: Sorpreso in possesso di oltre 50 grammi di droga

SPORT

19/07/2019 - Serie D/H: per il Francavilla raduno lunedì e conferma di Raiola
19/07/2019 - Franco Perrucci nominato responsabile del Matheola - scuola calcio Inter
19/07/2019 - U.S. Castelluccio,pattuglia under rinforzata con il giovane Santoro
19/07/2019 - La Rinascita Lagonegro conferma Iannarella nello staff tecnico

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/07/2019 Sospensione idrica in Basilicata oggi 19 Luglio

Picerno: per consentire la riparazione di una condotta sulla rete distributrice danneggiata da uno scoppio improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 11.30 di oggi 19 luglio 2019 fino al termine dei lavori, nelle seguenti vie: San Nicola, Cavour, Santa Lucia e Piazza Forlenza.

18/07/2019 Sospensione idrica oggi 18 luglio in Basilicata

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: contrada Alto Cesine, Strada Tarallo, Marmo I e II, Strada provinciale 83, Strada Statale 94, Strada della Cantoniera, Toppo del Fico, Toppa del Casino, Strada delle Querce, Strada degli Orti, Strada della Cantoniera, Strada della Castagna, Strada del Melandro e Strada Castello
Avigliano: per consentire la riparazione di una perdita, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:00 in via Giustino Fortunato, via Don Luigi Sturzo e zone limitrofe, salvo imprevisti. Il ripristino è previsto fino al termine dei lavori.
Maratea: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, a partire dalla ore 12:00 e fino alle ore 14:00 circa, salvo imprevisti, in via via Profiti e via Vallina potrebbero verificarsi cali di pressione e/o sospensioni dell'erogazione idrica.
Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori, nelle localita' Timparossa, Cogliandrino e Pecorella.

18/07/2019 Matera. Arrestato cittadino nigeriano colpito da ordine di esecuzione per reati

Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Matera hanno arrestato un cittadino nigeriano quarantaquattrenne perché colpito da ordine di esecuzione di pene concorrenti per diversi reati, per i quali dovrà scontare in carcere la pena residua di tre anni, nove mesi e dodici giorni, oltre ad una multa ed alla interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Il Provvedimento di cattura è stato emesso dal Procuratore Capo della Repubblica di Matera, dott. Pietro Argentino, ed eseguito a Bari dalla Squadra Mobile di Matera presso il Centro di Permanenza per il Rimpatrio dove si trovava in attesa di essere espulso.

Buttate le quote rosa come i reggiseni negli anni Settanta
di Mariapaola Vergallito

Puttane. Sante. Streghe. Oche. Chi lo ha detto che alla donna, nei secoli, non sia stato ritagliato un ruolo, riservato un posto incasellato nell’angolino di un mosaico quasi tutto maschile? E non parlo solo del mondo cattolico, come la citazione iniziale farebbe pensare (Guy Bechtel, Le quattro donne di Dio). La donna non è mai veramente stata ‘donna’ e basta. Puttane. Sante. Streghe. Oche. E quote rosa. Nel 2018, in occasione del settantesimo anniversari...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo