HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Frana Lauria, esercenti di Galdo: ‘Disposti anche a bloccare l’autostrada’

11/02/2019



“Questa frana ci ha messi tutti in ginocchio e se non riceveremo rassicurazioni entro metà mattinata circa la riapertura della strada interrotta, bloccheremo gli svincoli autostradali di Lauria Sud e Lauria Nord”. Con queste parole molto forti, il promotore Nicola Chiarelli ci ha spiegato il senso della protesta di questa, mattina inizialmente in prossimità del costone franato lo scorso 13 gennaio per poi spostarsi verso lo svincolo A2 di Lauria Sud, da parte di tutti gli esercenti di località “Galdo” di Lauria che stanno subendo gravi danni dall’interruzione della Provinciale ex SS 19 delle Calabrie.
“La carreggiata è stata ripulita dai detriti – ha aggiunto Chiarelli – per cui crediamo si possa arrivare ad aprire l’arteria quanto meno parzialmente, attraverso un senso unico alternato. Ma la Provincia non vuole farlo per ragioni di sicurezza: adesso che l’indagine geologica è stata fatta vedessero come fare, ma devono riuscirci. Noi così non possiamo più andare avanti e non ci fermeremo fino a quando non si riaprirà il tratto”.
In tutti questi giorni il sindaco Lamboglia ha più volte rimarcato la necessità di intervenire al più presto: il Comune di Lauria è stato spezzato in due dallo smottamento, con il centro abitato diviso dall’area produttiva di “Galdo”. Il centro commerciale “Cityper” e tutte le attività della area industriale di Galdo, questa mattina hanno risposto presente. “La soluzione del percorso alternativo ci danneggia – ha tuonato ancora Chiarelli – perché per i nostri clienti il tragitto si è allungato di 40 chilometri e per questo non si rivolgono più a noi, che ormai non stiamo lavorando più. Per cui la Provincia adesso si muovesse, vedesse come riuscire a garantire la sicurezza ma deve aprire la strada almeno per una sola corsia immediatamente: noi non ci fermeremo fino a quando non verrà fatto”.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it





ALTRE NEWS

CRONACA

15/09/2019 - Pomarico: come va avanti il lavoro di ricostruzione e monitoraggio
15/09/2019 - Un anno dalla tragedia di Cersosimo
15/09/2019 - Potenza. Coltivava e confezionava droga in casa, arrestato
14/09/2019 - Scanzano Jonico: in corso un vasto incendio

SPORT

15/09/2019 - Serie D/H: a Nocera Inferiore violenti scontri tra ultras prima del match
15/09/2019 - Serie D/H: la Gelbison sgambetta il Francavilla
14/09/2019 - Serie D/H: per il Francavilla un nuovo arrivo d’eccezione
14/09/2019 - Primo Trofeo giovanile tennistavolo “La Potentina”

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

15/09/2019 Serie D Girone h, terza giornata

Agropoli-Altamura0 - 2
Cerignola-Grumentum2-1
Casarano-Brindisi4 - 0
Gravina -Sorrento 1-0
Francavilla-Gelbison 0- 2
Gladiator-Andria1 - 1
Nocerina-Foggia 0 - 2
Fasano -Bitonto 1 - 0
Taranto -Nardò 4-0

14/09/2019 Sospensione idrica 14 settembre 2019

Senise: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Fossi, rione Timpone e viale della Repubblica resterà sospesa fino alle ore 16:00, salvo imprevisti.
Sant'Arcangelo: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Risano sarà sospesa dalle ore 13:00 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione.

13/09/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 13 settembre

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi alle ore 06:30 di domani, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Montagna, strada Chiusi, strada Convento Montagna, strada Torretta e via Don Minzoni
Moliterno, Sarconi, Grumento Nova: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani, salvo imprevisti. MOLITERNO: contrada San Nicola e zone limitrofe; SARCONI: contrade Valicadossa, Santa Barbara, Arciprete Miraglia, Finaide e zone limitrofe; GRUMENTO NOVA: contrada Spineta e zone limitrofe.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo