HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Viggianello:venerdì i primi dati sulle emissioni della Centrale del Mercure

10/12/2018



Un convegno organizzato dall’associazione Radar su “salute, ambiente e legalità”: saranno questi gli argomenti che verranno trattati nell’incontro di venerdì prossimo a Viggianello intitolato “Ambiente e salute, una questione Centrale”, che si terrà presso l’Istituto Scolastico “Anzoleconte” alle ore16 e che verrà aperto da Antonio Rizzo e Rocco Bruno, sindaci, rispettivamente, di Viggianello e Rotonda.
“Il nostro territorio è tutelato? La nostra salute è a rischio? Come agiscono le Istituzioni?”, saranno queste le domande cui si proverà a rispondere nel corso della riunione durante la quale verranno anche comunicati e spiegati i primi risultati sul monitoraggio ambientale in corso sull’attività della Centrale del Mercure, commissionato proprio da Radar. La vicenda che riguarda l’impianto a biomassa nel cuore del Parco del Pollino, ancora per poco di proprietà Enel, farà da sfondo alla discussione nella quale comunque verranno toccate anche altre tematiche che attengono, appunto, ai temi dell’ambiente, della salute e della legalità. In proposito interverrà anche Giuseppe Antoci, ex presidente del Parco dei Nebrodi e paladino della lotta alla mafia, che vive sotto scorta dal 2016 dopo essere sfuggito a un attentato di “Cosa Nostra” per aver ideato e introdotto il “Protocollo di legalità” – oggi legge delle Stato –, nato per impedire alla malavita organizzata di attingere a fondi europei sfruttando i terreni dell’area protetta presieduta fino all’inizio di quest’anno dallo stesso Antoci: prima che la Regione Sicilia avesse la “brillante idea” di non rinnovargli il mandato. Cosa sia accaduto da quelle parti dopo la fine dell’era Antoci è storia recente, con i finanzieri di Enna impegnati nell’esecuzione delle ordinanze emesse dal gip del tribunale di Caltanissetta in seguito alle quali sono state disposte quindici misure cautelari nei confronti di altrettanti sospettati di “turbata libertà degli incanti commessa con l’aggravante del metodo mafioso”, per delle concessioni di terreni, nemmeno a dirlo, all’interno del Parco dei Nebrodi: nell’ambito di un’inchiesta sugli affari loschi della cosiddetta Mafia dei Nebrodi. Tra gli indagati anche alcuni ritenuti responsabili proprio dell’attentato ad Antoci.Con lui sarà presente anche Giuseppe Di Bello, ex tenente della Polizia Provinciale di Potenza che sta ancora lottando per riavere il distintivo di cui è stato privato dopo le sue rivelazioni circa l’inquinamento delle acque del “Pertusillo”, che hanno dimostrato i danni provocati all’ecosistema dalle estrazioni petrolifere. Atteso anche Don Giuseppe Ditolve, parroco di San Giuseppe Lavoratore – Pisticci Scalo, da sempre impegnato in iniziative a tutela della salute e recentemente promotore della “Marcia per la Vita” di Pisticci. Tra i relatori anche Enzo Bonafine, presidente Radar e storico avvocato difensore dei Comuni di Rotonda e Viggianello nella battaglia legale contro la riapertura della Centrale del Mercure. Relativamente alla quale la recente pronuncia del Consiglio di Stato sfavorevole ai ricorrenti ha scritto un altro capitolo che, a giudicare dalla reazione di chi si oppone alla presenza dell’impianto, non sarà certo l’ultimo.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it





ALTRE NEWS

CRONACA

26/08/2019 - Gallicchio, Rave Party: il sindaco chiede l’intervento del prefetto
25/08/2019 - Melfi. Nascondeva in auto un panetto di hashish: arrestato
25/08/2019 - Rave in area Sic, il sindaco:'nessuna autorizzazione'. Dunque?
25/08/2019 - Incidente su Basentana: 3 feriti gravi

SPORT

26/08/2019 - Promozione, Coppa: pochi gol, poker dell’Elettra
26/08/2019 - Eccellenza, Coppa: vincono tutte le big
25/08/2019 - Il Potenza inizia con una vittoria
25/08/2019 - Mountain Bike,Cross Country del Centro Storico Novasirese

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

25/08/2019 Policoro lido, area naturale sequestrata

Tre persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria dai Carabinieri forestali, a Policoro (Matera), con le accuse di occupazione abusiva, deturpamento di bellezze naturali e concorso in trasformazione urbanistica. I tre sono accusati di aver danneggiato un'area boschiva della zona del lido di Policoro ampia circa 75 mila metri quadrati, che è stata posta sotto sequestro.

23/08/2019 Comunicazione sospensione idrica Basilicata

San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa solo nelle zone rurali (ex - Consorzio) dalle ore 14:30 di oggi alle ore 07:00 di domani, salvo imprevisti. In queste zone, sarà comunque garantito il servizio sostitutivo con distribuzione di acqua tramite autobotte dalle ore 15:00 alle 21:00 di oggi.

Rionero in Vulture: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa in via Don Carlo Fasolis, dalle ore 11:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Venosa: a causa della mancanza di energia elettrica all'impianto di sollevamento, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in tutto l'abitato. Il ripristino è previsto per le ore 20:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

22/08/2019 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata oggi 22 Agosto

Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa nell'intero abitato, domani dalle ore 09:30 alle ore 16:30, salvo imprevisti.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo