HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serie D, G/H: al Fittipaldi il Francavilla anticipa contro il Sorrento

22/03/2019



Al “Nunzio Fittipaldi” di Francavilla In Sinni, i padroni di casa scenderanno in campo domani pomeriggio contro il Sorrento nell’anticipo valevole per la 28^ giornata.
Gli uomini di Lazic, che attualmente occupano l’ottava posizione in classifica a quota 37 in condominio con il Città di Fasano, sono alla ricerca di un successo che gli permetterebbe di centrare definitivamente la salvezza (peraltro mai in discussione).
Ma contro si troveranno un avversario in gran forma e di ben altro spessore rispetto al fanalino di coda Granata, battuto nettamente domenica scorsa ancora tra le mura amiche.
Dopo l’approdo sulla panchina di Vincenzo Maiuri il Sorrento ha cambiato marcia, ottenendo nelle ultime 4 giornate un pareggio in trasferta contro il Gravina e tre successi consecutivi contro Team Altamura, Gelbison e Nardò. Attualmente i campani hanno 30 punti e, insieme a Nardò e Nola, occupano l’ultimo posto utile per ottenere la salvezza diretta senza passare dai play – out.
In casa il Francavilla ha un record di 6 vittorie, 5 pareggi e 2 sole sconfitte con 13 gol fatti e 8 al passivo; gli ospiti, lontano dallo “Stadio Italia”, hanno ottenuto 3 vittorie, 3 pareggi e 8 sconfitte con 18 reti all’attivo e 26 subite.
Lazic dovrebbe riproporre il solito 4-3-3 con tridente d’attacco formato dai soliti Lavopa, Leonetti e D’Auria; mentre Maiuri dovrebbe affidarsi al 4-4-2, con De Angelis ed Herrera a comporre il tandem offensivo.
Fischio d’inizio previsto per le ore 14:30. Dirigerà il match Adolfo Baratta di Rossano, coadiuvato da Fedele di Lecce e Abbinante di Bari.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

22/04/2019 - Giornata mondiale Terra, geologi: ancora troppi ritardi nel settore ambientale
21/04/2019 - Viggianello: una strada comunale interrotta per una frana - VIDEO
21/04/2019 - Senise: atti vandalici davanti a un bar
21/04/2019 - A Metaponto sequestrato un camping

SPORT

21/04/2019 - Karate: Pasqua d'oro a Rabat
20/04/2019 - Ritorna alla vittoria il Potenza Calcio
20/04/2019 - P2M En&Gas Potenza,ipoteca sul titolo regionale di Serie D maschile
20/04/2019 - Futsal Senise: i Giovanissimi bissano il primato regionale

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

21/04/2019 Riaperta al traffico la Strada Provinciale 5 (ex SS 176) nei pressi di Craco

È stata riaperta al transito la Strada Provinciale 5 (ex SS 176), all’altezza del km 4+100, lungo il tratto Pisticci - Craco.
Dopo l’immediata ordinanza di chiusura della strada disposta tre giorni fa a seguito di controlli che evidenziavano un cedimento di un muro andatore sui cui poggia la rampa di accesso al noto ponte Bailey, la Provincia di Matera si è tempestivamente adoperata per mettere in sicurezza quella zona e garantire così la pubblica incolumità degli utenti.
Già ieri mattina, infatti, dopo l’intervento di somma urgenza effettuato, si è proceduto alla riapertura della strada provinciale al transito dei mezzi.

20/04/2019 Sospensione idrica oggi 20 Aprile in Basilicata

Potenza: a causa deld protrarsi dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in contrada Poggio Cavallo, contrada Rossellino, via Rifreddo e via De Nicola resterà sospesa fino alla mezzanotte.

19/04/2019 Sospensione idrica a Rionero In Vulture

Rionero in Vulture: per consentire lavori di manutenzione straordinaria del serbatoio cittadino, martedì 23 aprile l’erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 14 alle ore 7 del mattino successivo, salvo imprevisti. La sospensione riguarderà l’intero abitato ad eccezione delle frazioni di Monticchio e delle seguenti zone: contrada Scascione, contrada Ventaruolo, contrada Colonnello, via del Brigantaggio, via Padre Tortorella, viale della Bramea, via della Ninfea Bianca, via Alborella Vulturina, via Fontana Castagno e strade limitrofe.

EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo