HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Bernalda Futsal-Real Team Matera,10-10.I rossoblu agguantano il pari nel finale

16/02/2019



Un derby palpitante e dai continui colpi di scena: al PalaCampagna è andato in scena un grande match che di sicuro ha soddisfatto gli appassionati del futsal soprattutto per le continue emozioni per tutto l'arco della gara terminata in parità per 10-10. Bene il Real Team capace di approcciare meglio la contesa, meno persuasivo il Bernalda che ha pagato la solita partenza “diesel” e qualche calo di concentrazione nella prima parte della ripresa. Agli uomini di Do Amaral, però, bisogna riconosce grande carattere e tenuta psicofisica anche nei momenti in cui il confronto sembrava ormai incanalato in favore degli ospiti. Discutibile resta ad inizio ripresa l'esplusione (per doppio giallo) del bernaldese Fusco che ha privato i rossoblu dell'unico elemento con spiccate caratteristiche difensive.

Cronaca. Il tecnico rossoblu Do Amaral presenta il quintetto bernaldese con: Del Ferraro, Caetano, Bidinotti, Fusco e Gallitelli Dall'altra parte il Real Team Matera con : Angiulli, Aruanno, Piliero, Vivilecchia, Gonzales.

Le prime fase del match sono all'insegna dell'equilibrio. Ci pensa Gonzales al 4' con un tiro teso a spezzare gli equilibri per il vantaggio ospite. Passa meno di un minuto e il Real Team raddoppia Gonzales per Vivilecchia che supera Del Ferraro. Il Bernalda reagisce e al culmine di una bella trama di gioco Caetano, tutto solo davanti al portiere avversario, non sbaglia e accorcia le distanze per 1-2. I rossoblu con il passare dei minuti guadagnano campo e al 10' pareggiano: Bueno arma Muro' che si gira prontamente freddando il portiere Angiulli. Al 11' il Bernalda effettua il sorpasso: passaggio filtrante di Bueno per Bidinotti, il piatto destro del brasiliano si infila sotto le gambe del portiere avversario per il 3-2. Al 13' i padroni di casa siglano la quarta rete: Gallitelli pesca ancora Bidinotti che in spaccata supera Angiulli. Il Matera reagisce: Del Ferraro si oppone al destro di Aruanno, sugli sviluppi dell'azione Gonzales calcia di poco al lato. Al 15' il Real Team accorcia le distanze: Vivilecchia scarica sul secondo palo per il tap-in vincente di Piliero. Passa un minuto per il pareggio degli ospiti: la rasoiata dalla media distanza di Maiullari si spegne sotto l'incrocio per il 4-4. Al 17' il Matera effettua il sorpasso con un tocco sfortunato di Caetano che con un rocambolesco rimpallo infila la propria rete per il 4-5. Al 18' Bernalda vicino al pareggio: Caetano innesca l'indisturbato Bidinotti, la sua staffilata viene deviata in corner da Angiulli. Negli ultimi scampoli della frazione accade di tutto: Bidinotti compie un intervento in scivolata per ribattere un tiro ravvicinato di Gonzales. Sulla seguente azione Angiulli respinge il destro di Murò, ma nulla può sul diagonale di Bidinotti che si spegne nel sette per il 5-5. A 3'' dal suono della sirena destro teso di Caetano ma Angiulli è pronto alla respinta. Le due squadre chiudono la prima frazione sul 5-5, entrambe gravate di cinque falli.

Ad inizio ripresa (dopo 32'') il Real Team torna in vantaggio: Piliero calcia dalla media distanza battendo Del Ferraro per il 5-6. La reazione del Bernalda non si fa attendere: al 3' punizione di Bidinotti per il chirurgico mancino di Caetano che si insacca all'angolino per il 6-6. Al 5' il Bernalda effettua il sorpasso: Caetano recupera palla nella trequarti avversaria e serve Bidinotti che al volo trova il tocco rapace di Gallitelli, appostato sul secondo palo, per il 7-6. Al 6' Fusco (già ammonito) incassa una discutibile seconda ammonizione per una presunta simulazione e viene espulso. Il Bernalda resta momentaneamente in inferiorità numerica:al 7' il Real Team ne approffitta con Vivilecchia che risolve in mischia dopo un paio di grandi interventi di Del Ferraro per il 7-7. Al 8' gli ospiti tornano in vantaggio con un siluro dalla media distanza di Panarella per il 7-8. Il Real Team insiste: al 9' la conclusione tesa dalla distanza di Piliero frutta il 7-9. Al 12' il Real Team allunga: Gonzales per Maiullari, il cui destro rasoterra si insacca a fil di palo per il 7-10. Mister Do Amaral chiama il time out e si gioca la carta del quinto uomo di movimento (Gallitelli). Il Bernalda va in forcing ma trova Angiulli pronto in un paio d'interventi prodigiosi. Al 15' dopo un batti e ribatti in area materana risolve Gallitelli con un tocco ravvicinato per 8-10. Al 17' Gallitelli manca il gol da pochi passi ma si riscatta qualche istante dopo risolvendo un'altra azione confusa in area materana per il 9-10. Il Bernalda vicino al pari in due occasioni ancora con Gallitelli. Al 18', invece, Angiulli compie due interventi prodigiosi su Murò e Bidinotti. A 28'' dal termine Murò colpisce in spaccata a pochi passi dalla porta realizzando il meritato pareggio. Inutili gli assalti finali dei rossoblu che non riescono a realizzare il gol vittoria: finisce 10-10.


TABELLINO

REAL TEAM MATERA: Angiulli, Aruanno, Ostuni, Forte, Petragallo, Piliero, Gonzales, Maiullari, Vivilecchia, Panarella, De Luca. All.Bommino

BERNALDA FUTSAL: Del Ferraro, Bidinotti, Lemma, Caetano, Quinto, Lecluerq, Murò, Gallitelli, Grossi, D'Amelio, Bueno, Fusco. All. Do Amaral

Arbitri: 1^ Lacalamita di Bari, 2^ Valentini di Bari, cronometrista Caracozzi di Foggia

Ammoniti: Fusco per il Bernalda; Piliero, Petragallo, Aruanno per il Real Team Matera

Espulso: 6' Fusco per il Bernalda

Marcatori: 4' p.t. Gonzales (M), 5' p.t. Vivilecchia (M), 6' p.t. Caetano (B), 10' p.t. Muro' (B), 11' e 13' p.t. Bidinotti (B), 15' p.t. Piliero (M), 16' p.t. Maiullari (M), 17' p.t. (aut.) Caetano (M), 19' p.t. Bidinotti (B), 1' s.t. Piliero (M), 5' s.t. Gallitelli (B), 7' s.t. Vivilecchia (M), 8' s.t. Panarella (M), 9' s.t. Piliero (M), 12' s.t. Maiullari (M), 15' e 17' s.t. Gallitelli (B), 19' s.t. Murò (B)


ALTRE NEWS

CRONACA

22/03/2019 - Minaccia la moglie, arrestato a Matera
22/03/2019 - Acerenza: arrestato due volte in due giorni dai carabinieri
21/03/2019 - Viggianello: celebrata la giornata della memoria contro la mafia
21/03/2019 - Rifiuti, l’Ue condanna l’Italia per 44 discariche , 23 sono in Basilicata

SPORT

22/03/2019 - Bernalda Futsal,verso l'Altamura. Il dg Mazzei:“attenzione alle loro ripartenze"
22/03/2019 - Promozione: Lauria è pronta a far festa, triplo salto a un passo
22/03/2019 - Eccellenza: per il Grumentum appuntamento con la storia
21/03/2019 - La Volley Academy Matera chiude la stagione regolare al secondo posto

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

19/03/2019 Sospensioni Idriche del 19 marzo 2019

Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

A causa di un guasto sulla condotta adduttrice del Frida, nella giornata odierna si potrebbero verificare cali di pressione o interruzione idriche fino al termine dei lavori di riparazione.


EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo