HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Prima Ctg/B: Filardi dice no all’Episcopia che chiama a raccolta i tifosi

15/11/2018



Vi avevamo anticipato che le probabilità di vedere Bernardino Filardi seduto sulla panchina dell’Episcopia erano davvero basse, è così è stato. L’ipotesi è definitivamente tramontata con il rifiuto del tecnico di Nemoli ex Real Senise, già comunicato dallo stesso alla società. La squadra è stata momentaneamente affidata al duo formato da Mario Iorio e capitan Prospero Chiacchio.
Ricordiamo che il tutto è nato con le dimissioni presentate da Antonio Oliva dopo la pesante sconfitta patita nella scorsa giornata di campionato a Castelsaraceno. In seguito alla quale, nonostante la posizione di classifica degli arancioblu sia affatto drammatica con la salvezza che ad oggi è lontana appena un punto, l’ormai ex allenatore ha deciso comunque di rinunciare a proseguire la sua avventura con i sinnici in quanto, come ha dichiarato ieri ai nostri microfoni, deluso “dall’atteggiamento dimostrato in campo e negli allenamenti dalla squadra”.
E domenica a Episcopia arriva il Peppino Campagna di Bernalda, capolista insieme al Tursi e all’Atletico Montalbano, per un match che appare già molto delicato. Intanto, la società ha deciso di fare quadrato intorno ai giocatori scegliendo la via del silenzio stampa e affidando le comunicazioni alla propria pagina Facebook. “Per il momento – ha fatto sapere la dirigenza della V.R. – in attesa di definire il nuovo staff tecnico la squadra è affidata a mister Iorio e al capitano Chiacchio. Questo è il momento più difficile per la nostra squadra e per questo vi chiediamo di starci ancora più vicino.. nelle difficoltà si vedono le grandi squadre...”

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

16/02/2019 - Esplosione Francavilla: gravissimo un ferito, il racconto di un soccorritore
16/02/2019 - Ladri baresi arrestati a Matera dopo un inseguimento
16/02/2019 - Regione Basilicata chiederà risarcimento ad Eni per sversamento Cova
15/02/2019 - Tentò di aggredire il sindaco: arrestato

SPORT

16/02/2019 - Futsal C1: il Senise batte il Lavello e continua la rincorsa in classifica
16/02/2019 - Bernalda Futsal-Real Team Matera,10-10.I rossoblu agguantano il pari nel finale
16/02/2019 - Serie D, G/H: il Picerno va a Nardò alla ricerca dei 3 punti
16/02/2019 - La PM Asci Potenza ospita la Security Fire Castellaneta

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

16/02/2019 Calcio a 5 –C1/gUNICO: risultati 16^ giornata

Comp.Sport Pisticci – Real Potenza 4-4
Futsal Marsico – EssediSport 4-4
Maschito – Castrum Byanelli Calcio 3-2
Senise – Atletico Lavello 8-2
Shaolin Soccer – San Gerardo Potenza 3-6
Amici Del Borgo Matera – Futsal Potenza 4-4

15/02/2019 Sospensione idrica a Grottole

Grottole: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti.

13/02/2019 Sospensione idrica Vulture-Melfese 18-21 febbraio 2019

Per consentire l’esecuzione di lavori da parte di Acquedotto Pugliese che interesseranno la galleria Santa Maria dei Santi dell’Acquedotto del Sele, l’erogazione idrica nei comuni di Melfi (tranne centro storico e zona industriale di San Nicola), Rionero in Vulture, Atella, Barile, Ginestra, Ripacandida, Filiano e nelle zone rurali Monteserico e Insertafumo di San Fele sarà sospesa secondo le seguenti modalità: il 18 febbraio, dalle ore 21 alle ore 7 del mattino successivo; nei giorni 19-20-21 febbraio, dalle ore 14 alle ore 7 del mattino successivo, salvo imprevisti.

Nei comuni di Lavello, Montemilone e Palazzo San Gervasio, dal 19 al 21 febbraio prossimi, l’erogazione idrica potrebbe subire cali di pressione o essere sospesa dalle ore 21 alle ore 7 del mattino successivo, salvo imprevisti.

Considerata la complessità dell’intervento, il ritorno alla normalità dell’erogazione idrica potrebbe subire variazioni rispetto al programma previsto, che è pertanto da considerare indicativo.

EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo