HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serata da dimenticare per il Potenza, incassa 4 gol dalle vespe

25/09/2018



Una serata nera per i ragazzi di mister Ragno che dal Menti di Caserta tornano a casa con un risultato davvero eccessivo. Una partita strana che premia i padroni di casa, ma butta un alone d’interrogativi sulla squadra lucana che, dopo tre partite, ancora non riesce a capire il gioco della serie C. Potenza con un solo punto frutto del pareggio per 0 a 0 interno contro il Monopoli nel turno precedente. All'esordio la squadra di Ragno era stata sconfitta di misura a Catanzaro. Partono di slancio i padroni di casa e all’1’ riescono a segnare con Carlini ma l’arbitro annulla, perché la palla era uscita sul cross di Paponi. Il gol arriva al 9’: pallone che arriva da sinistra su centro di Calò e il 7 gialloblu incrocia al volo con il destro. Reazione del Potenza con un tiro di Strambelli alto di poco sopra la traversa. Il Potenza resta in partita fino al 67' quando Carlini finalizza un contropiede perfetto. Allievi al 79' di testa su calcio d'angolo ed El Ouasni nel recupero su assist di Di Roberto rendono il passivo fin troppo pesante per gli ospiti. C’è da sottolineare che al 75’ il portiere lucano para un calcio di rigore a Paponi per fallo di Di Somma, rosso diretto per fallo da ultimo uomo su Mezzavia. Un passivo crudele per il tecnico Ragno che dovrà trovare l’antidoto per rimettersi in corsa. Il turno di riposo della prossima settimana arriva a proposito.

Juve Stabia: Branduani, Vitiello, Troest, Marzorati, Allievi, Calò, Carlini (El Ouazni dal 85'), Mastalli (Mezavilla dal 14'), Melara (Elia dal 63'), Canotto (Castellano dal 85'), Paponi (Di Roberto dal 85'). All.: Fabio Caserta.
Non entrati: Venditti (GK), Cotticelli (GK), Schiavi, Ferrazzo, Dumancic, Sinani, Elia, Lionetti.

Potenza: Ioime, Sales, Di Somma, Ramos Borges, Coccia, Piccinni, Dettori (Matera dal 83'), Pepe, Giron (Panico dal 68'), Strambelli (Matino dal 75'), Genchi (França dal 68'). All.: Nicola Ragno.
Non entrati: Breza (GK), Mazzoleni (GK), Caiazza, Fanelli, Leveque, Coppola.

Arbitro: Daniele Rutella di Enna.

Assistenti: Giuseppe Centrone di Molfetta e Riccardo Pintaudi di Pesaro.

Marcatori: Melara 9', Carlini 67', Allievi 79', El Ouazni 92'.



ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2019 - Latronico diventa un paradiso fiscale per immigrati in pensione
25/06/2019 - Pignola (PZ): Evade dai domiciliari. Arrestato dai Carabinieri
25/06/2019 - Melfi. Furti: intercettato furgone con 110 pannelli fotovoltaici rubati
25/06/2019 - Rottamazione cartelle, in arrivo 1,4 milioni di lettere

SPORT

25/06/2019 - Ciclismo. Elettrico conquista Aprica sognando le Dolomiti
25/06/2019 - Al via la XVI ediz.della “500 km della Basilicata”
24/06/2019 - Presentata a Policoro la ''Academy Picerno''
24/06/2019 -  US Castelluccio: si riparte con il gioiellino Mecca fra i pali

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

25/06/2019 Sospensione idrica a Rapone

Rapone: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Pediglione resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

25/06/2019 Sospensione idrica a Muro Lucano

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: Raia dei Monaci, via Roma, via don Minzoni, via Appia (alta e bassa), via Serra.

24/06/2019 Ortofrutta in crisi, firmato un accordo

Per affrontare le conseguenze della "grave crisi commerciale" del settore dell'ortofrutta, Coldiretti Basilicata e Spesì hanno concluso a Policoro (Matera) il "primo accordo di filiera". Lo ha annunciato Coldiretti Basilicata, ricordando che il settore ortofrutticolo ha anche "subito ingenti danni dalle ultime dannose ed eccezionali attività atmosferiche". Il progetto promosso da Coldiretti è denominato "Io sono lucano".

EDITORIALE

Buttate le quote rosa come i reggiseni negli anni Settanta
di Mariapaola Vergallito

Puttane. Sante. Streghe. Oche. Chi lo ha detto che alla donna, nei secoli, non sia stato ritagliato un ruolo, riservato un posto incasellato nell’angolino di un mosaico quasi tutto maschile? E non parlo solo del mondo cattolico, come la citazione iniziale farebbe pensare (Guy Bechtel, Le quattro donne di Dio). La donna non è mai veramente stata ‘donna’ e basta. Puttane. Sante. Streghe. Oche. E quote rosa. Nel 2018, in occasione del settantesimo anniversari...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo