HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Il materano Gianluca Rega è un’atleta della Delfino Pescara 1936

11/07/2018



La Daken Invicta Matera, con immenso orgoglio, annuncia il trasferimento alla Delfino Pescara 1936 di Gianluca Rega, centrocampista offensivo classe 2004 tesserato per il sodalizio materano sin dal 2014, anno coinciso con l’avvio della gestione sportiva di Nicoletti, Lisurici e Taratufolo. L’atleta, i cui margini di miglioramento sono notevoli (fondamentale risulterà pertanto questo suo entusiasmante percorso sportivo con la U15 del Pescara), è stato seguito negli ultimi tre anni dai tecnici Luigi Taratufolo, Valentino Chimenti, Carmine Miulli, Michele Pavone e Mauro Vicenti. "Credo sia uno dei giocatori di maggior talento visti sui campi della Basilicata – sottolinea il coordinatore tecnico della Daken Invicta Matera, Luigi Taratufolo; con noi, aggiunge, è cresciuto in maniera esponenziale, avendo a disposizione uno staff dalle competenze tecnico – tattiche di spessore, divenuto tale grazie alla sinergia creatasi con Vigor Pro Calcio, Matheola e Pellegrino Sport Altamura, che ha portato lo scorso anno alla nascita del progetto Matera Sport Academy. Proprio tale sinergia ha favorito una notevole crescita del livello delle sedute di allenamento, seguendo tra l’altro la metodologia didattica di Juventus: Gianluca – conclude Taratufolo – ha così accresciuto di molto le sue competenze tecnico tattiche ed ora il grande salto. Una enorme soddisfazione per la famiglia Daken Invicta Matera".
A portare a termine l'operazione è stato il procuratore Antonio Rebesco, sempre in grado di valutare al meglio i giovani talenti lucani e lanciarli poi nel calcio che conta: "È sempre stupendo ed è motivo di grande orgoglio dare una possibilità ai nostri ragazzi. Questo è solo un inizio, una opportunità da cavalcare, ci tengo a rimarcare tale concetto, convinto che, con il supporto della famiglia ed affidandosi ad uno staff tecnico dalle comprovate qualità, il ragazzo potrà solo migliorarsi e ritagliarsi il giusto spazio."
"Abbiamo sempre dichiarato che il nostro obiettivo – sottolinea invece il presidente della Daken Invicta Matera, Francesco Nicoletti – è quello di creare un progetto che si concentri sulla crescita dei giocatori e non sulla vittoria dei campionati: il risultato ottenuto con Rega ne è la dimostrazione, sono fiero del lavoro fatto da tutto lo staff e sono certo che, insieme, riusciremo a dare sempre più opportunità ai nostri giovani talenti."


ALTRE NEWS

CRONACA

23/03/2019 - Aliano. Coltelli e armi nello zaino, denunciato
23/03/2019 - Irsina: sorpresi a rubare rame. Arrestato 20enne e denunciato un minorenne
23/03/2019 - Lavello: Arrestati autori di un furto ai danni di una azienda agricola in Puglia
23/03/2019 - Le poesie di Cascini alla Casa circondariale di Potenza

SPORT

23/03/2019 - Geosat Geovertical Lagonegro,gli ultimi appuntamenti della regular season
23/03/2019 - Terza giornata del campionato lucano di tennis di serie C
23/03/2019 - Serie D, G/H: la capolista Picerno sul difficile campo della Sarnese
22/03/2019 - Matera,iI concentramento camp. hockey su pista femminile

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

23/03/2019 Sospensioni idriche 23 marzo 2019

Francavilla in Sinni: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/03/2019 Sospensione idrica a Matera

Maratea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in zona Fiumicello sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi fino al termine dei lavori.

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo