HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Marathon del Pollino: Marco D'Agostino fa il bis

25/06/2018



Il rischio che dal cielo scendesse la pioggia non ha di certo scoraggiato gli oltre 400 bikers provenienti da tutta Italia per la Marathon del Pollino, che ieri ha festeggiato l’importante traguardo dei 18 anni. Alla fine anche il clima è stato clemente anche se il grande nemico dei bikers questa volta è stato un terreno eccessivamente fangoso che ha reso il percorso ancora più duro del previsto. Primo assoluto è arrivato il materano Marco D’Agostino della Carbonhubo, con un tempo di 3.23.22, che ha bissato la vittoria dell’anno scorso. Alle sue spalle, con 11.52 minuti di svantaggio Vittorio Oliva. Terzo è arrivato Marco Privitera. Il medio fondo è stato vinto da Vincenzo Saitta con un tempo di 2.21.45, seguito da Antonio Vigoroso e Massimiliano D’Angelo. Prima tra le donne Antonella Capone della ASD Cyclon Store.it. Tra gli amatori prima delle donne la terranovese Isabella Salamone. Per la cronaca Giuseppe Mitidieri è arrivato primo nel percorso escursionistico. Un percorso difficile, si diceva, ancora di più rispetto alle precedenti edizioni. Il tutto a causa della pioggia degli ultimi giorni che ha reso il terreno eccessivamente fangoso e pesante. Al di là del fondamentale aspetto agonistico, la Marathon è un appuntamento che anche quest’anno si è svolto grazie ad una impeccabile macchina organizzativa, apprezzata da tutti i partecipanti. L’evento è reso possibile dalla paternità della Pollino Bike e dal patron Luciano Ciminelli, dalla collaborazione dell’Amministrazione comunale di Terranova e dall’azione concreta di decine e decine di persone che ormai fanno parte del rodato staff di questa manifestazione. Tutti, ma proprio tutti, bambini compresi che hanno aiutato e non poco gli atleti a rifocillarsi una volta arrivati al traguardo. Anche la scenografia è stata curata nei minimi particolari con, sullo sfondo del podio, centinaia di tamburelli con il simbolo della Marathon.

Mariapaola Vergallito


ALTRE NEWS

CRONACA

20/09/2018 - Istituto 'Milani' di Policoro: diffida alla scuola di alcuni genitori
20/09/2018 - Concorsopoli: chiuse le indagini, Pittella spera nella Cassazione
20/09/2018 - Un mese fa la tragedia del Raganello
20/09/2018 - A2, Frascineto: un mezzo pesante esce fuori strada

SPORT

20/09/2018 - Fipav Basilicata organizza il corso gratuito per Arbitro di Pallavolo
20/09/2018 - Serie D, girone I: anche Rotonda – Bari su Dazn
20/09/2018 - Ciclismo. Per Elettrico spettacolo e bagno di pubblico nella settimana elettrica
20/09/2018 - Successi (e qualificazioni) dell'atletica CorrerePollino

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

20/09/2018 Controlli nel Metapontino,cinque denunce

Cinque persone sono state denunciate in stato di libertà alla magistratura dai Carabinieri, durante controlli straordinari del territorio che hanno riguardato, in particolare, i comuni di Policoro e Scanzano Jonico (Matera). I militari hanno controllato 140 persone e 105 automezzi.

20/09/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

Lavello, Melfi: a causa di una ulteriore rottura alla condotta a servizio della zona, l'erogazione idrica sarà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione a LAVELLO nelle contrade Ginistrelli, Catena, Portarino, Pozzo D'alitta e zone limitrofe, a MELFI nelle contrade Borgata ex Zuccherificio, Parasacco, Parasacchiello e zone limitrofe.
Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Venosa: a causa di un guasto alla linea elettrica che alimenta l'impianto di sollevamento, potrebbero verificarsi cali di pressione o la sospensione dell'erogazione idrica.

20/09/2018 Sospensione idrica 20-09-2018 in Basilicata

Melfi: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Ferrara e zone limitrofe, rimarrà sospesa fino al termine dei lavori

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo