HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Bocce: svanisce il sogno della Gialloverde

16/04/2018



I bocciofili della “Gialloverde” di Melfi ci hanno creduto fino alla fine in una possibile rimonta con la bocciofila “Italia” di Cosenza. Dopo lo scomodo risultato di 7 a 1 subito all’andata, ai vulturini non rimaneva che ribaltare completamente il risultato, per superare il terzo turno delle fasi interregionali dei Campionati di bocce di 2’ categoria.
E così, nell’incontro di ritorno, che si è disputato lo scorso sabato 14 aprile sulle piste del bocciodromo comunale di Rionero in Vulture (PZ), ogni set è stato combattuto strenuamente: vinta la terna, pareggiato l’individuale, vinta la prima a coppia. È stata l’ultima sfida a coppia, finita 8 a 3 per l’Italia, a tenere col fiato sospeso sia il pubblico che gli avversari, per le varie bocciate del punto decisivo da parte dei melfitani. L’incontro, quindi, pur essendo finito complessivamente 6 a 2 per la “Gialloverde” non è valso a superare il turno.
Un applauso va ugualmente agli atleti Antonio Acucella e Mario Atzori (in prestito dalla bocciofila “Rionerese”), Gerardo Lombardi, Michele Sassone, Gaetano Pastore, al dirigente Salvatore Viggiani e al direttore tecnico Giuseppe Gala, per aver dimostrato capacità tecniche e un forte spirito agonistico, a dimostrazione che nello sport delle bocce la lucidità e la determinazione sono delle componenti fondamentali.
Finisce così l'esperienza dei Campionati di categoria, non solo per la squadra di Melfi, ma per tutta la Basilicata bocciofila che aveva portato sui campi interregionali ben tre squadre: “Montereale” di Potenza per la 1’ categoria, “Gialloverde” di Melfi per la 2’ e “Amici delle bocce” di Trecchina per la 3’. Ora l’appuntamento con i Campionati di categoria per società è rimandato al prossimo anno agonistico, mentre per atleti e appassionati sono in programma altre attività, quali le iniziative promozionali del Comitato in agenda nei prossimi mesi e le gare domenicali delle società, come per esempio quella individuale organizzata dalla bocciofila di Montereale la prossima domenica 22 aprile.



ALTRE NEWS

CRONACA

20/07/2018 - Riesame: "Pittella resta ai domiciliari"
20/07/2018 - Lavori mai eseguiti ma pagati,3 indagati
20/07/2018 - Riunito Comitato Provinciale MT per Ordine e Sicurezza su abusivismo Commerciale
19/07/2018 - Matera,arrestato 35enne per rapina,spaccio droga e ricettazione

SPORT

20/07/2018 - San Gerardo C5: arriva il fuoriclasse portoghese GRAçA!
19/07/2018 - G. Siviglia: L’ORSA non giocherà in B
19/07/2018 - Eccellenza: Pioggia e Nicolao passano al Real Metapontino
19/07/2018 - Rinascita Lagonegro:ufficializzati i calendari della prossima stagione di A2

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

19/07/2018 Con un coltello minaccia datore lavoro, denunciato a Matera

Per aver minacciato con un coltello il titolare del bar in cui lavora, a Matera, un uomo di 40 anni è stato denunciato dai Carabinieri in stato di libertà alla magistratura. La lite tra i due era cominciata - secondo quanto ricostruito dai militari dell'Arma - per motivi banali. (ANSA).

19/07/2018 Sospensioni idriche 19 luglio 2018

Pisticci: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nell'abitato, nelle zone rurali, nelle contrade San Leonardo e San Pietro e zone limitrofe.
Melfi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile dalle ore 22:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina potrebbe essere sospesa o subire cali di pressione, nelle seguenti zone: Valleverde, contrade Cardinale e Bicocca, frazione Leonessa.

18/07/2018 Lavello. Ha un coltello lungo 27 cm, denunciato cittadino marocchino

Trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 27 centimetri, a Lavello (Potenza), un cittadino marocchino di 36 anni è stato denunciato dai Carabinieri. L'uomo - accusato di porto illegale di armi e/o oggetti atti ad offendere - è stato fermato durante un controllo effettuato dai militari dell'Arma lungo la strada statale 655.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo