HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serie D: il Potenza batte il Picerno per 4 a 0

15/04/2018



Il Potenza ruggisce al “Viviani” e vendica la sconfitta nel derby di andata contro il Picerno. La squadra di Arleo si deve arrendere ai padroni di casa che vincono con un secco 4 a 0 e mettono sempre più le mani sulla vittoria del campionato. Appena partiti e Bertolo di testa porta avanti il Potenza nel tripudio dello stadio “Viviani” colorato di rossoblu. All'8' tiro fuori di Guadalupi. Al 12' França fa gridare al gol con un colpo di testa che va fuori di poco. A questo punto il Potenza controlla il match con il Picerno che non riesce a rendersi pericoloso e al 28' Bertolo ancora di testa mette i brividi a Ioime, palla che va fuori. Portiere del Picerno che al 34' deve lasciare il campo per un infortunio di gioco. Il Picerno ci prova con Langone ma la sfera va fuori. Al 42' arriva il raddoppio di Siclari su passaggio di França. La reazione del Picerno sta su un colpo di testa nel finale di frazione parato da Breza. Nella ripresa mister Arleo prova a cambiare la squadra ma la musica non cambia il Potenza è deciso a conquistare i tre punti e al 21'st Pepe direttamente su punizione fa 3 a 0. Cambi anche per Ragno entra anche Di Senso che nel recupero segnerà il gol del definitivo 4 a 0 su rigore.

lasiritide.it

Serie D Girone H: Potenza – Picerno 4-0


Marcatori: 3'Bertolo , 41' Siclari ,21'st Pepe 48'st Di Senso (rig.) .
POTENZA: Breza, Panico, Esposito G. (k) (36'st Diop), Bertolo, França (23'st Di Senso), Siclari (41'st Schisciano), Guadalupi (15'st Pepe), Coppola, Di Somma, Guaita (26'st Coccia ), Russo. All.: Nicola Ragno.
Non entrati: Mazzoleni, Sicignano, Coccia, Diop, Pepe, Ungaro, Schisciano, Di Senso, Vaccaro.
PICERNO: Ioime (Romaniello dal 34'), Giordano, Franzese (1'st Esposito R.), Crucitti, Agresta, Esposito E. (k) (23'st Lolaico), Langone (6'st Claps), Carrieri, Caponero, La Gioia (1'st Romano), Imbriola. All.: Pasquale Arleo.
Non entrati: Lolaico, Sinisgalli, Salcino, Cosentino, Esposito R., Sgovio, Romano, Claps.
Arbitro: Adalberto Fiero di Pistoia.
Assistenti: Antonio Pizzi di Termoli e Marco Dentico di Bari.
Ammoniti: Crucitti, Carrieri, Imbriola (Pi).



ALTRE NEWS

CRONACA

25/03/2019 - Ecco il ''nuovo Consiglio Regionale''
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate

SPORT

25/03/2019 - Futsal: la Venus Lauria vince il campionato e sale in A2
25/03/2019 - Comitato Provinciale Us Acli di Matera,selezione della Rappresentativa 2019
24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

25/03/2019 Sospensione Idrica a Picerno

Picerno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 17:00 di domani, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: piazza Plebiscito, via Tasso, via X Maggio, via San Nicola, via Cavour, via Santa Lucia e piazza Forlenza.

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo