HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Prima Ctg/B: intervista a Propato, portiere e allenatore del Viggianello

12/01/2018



La quattordicesima e penultima giornata d’andata del girone B del torneo di Prima Categoria ha visto la netta sconfitta del Viggianello in trasferta nel derby con il Castelluccio. Ne abbiamo parlato con Angelo Propato, portiere e allenatore dei gialloverdi, che nell’immediato dopo - partita dai nostri microfoni si era assunto la responsabilità per quanto accaduto in campo.

La sconfitta di Castelluccio è davvero solo colpa tua, o è anche da attribuire alla squadra?
Io credo che a volte un allenatore debba assumersi delle responsabilità anche per impedire che possano essere addossate ai giocatori. A Castelluccio volevamo fare tutta un’altra partita ma non ci siamo riusciti, e non credo per una questione tattica ma perché questa squadra ha delle carenze a livello di personalità: un po’ perché abbiamo intrapreso un percorso nuovo, diverso rispetto a quello cui eravamo abituati, che quindi genera delle insicurezze; un po’ perché schieriamo molti ragazzi giovani in alcuni ruoli fondamentali; e un po’, di conseguenza, perché ci mancano giocatori proprio in questi ruoli. Per cui, essendo a conoscenza di questo tipo di carenze, avrei dovuto preparare una partita diversa. Diciamo che questa è stata la mia colpa.

Il tuo progetto sta andando avanti come pensavi o siete un po’ indietro?
Fino a un mesetto fa credo che i progressi fossero in linea con quanto potessi aspettarmi. Ma nell’ultimo periodo invece ho visto qualche passo indietro, tanto che pensavo potessimo avere qualche punto in più e, soprattutto, che avremmo fornito delle prestazioni diverse.

Da cosa credi dipenda?
Penso abbia inciso la pesantezza dei campi sui quali abbiamo giocato in quest’ultimo periodo, che non aiutano chi imposta una partita cercando di giocare palla a terra partendo da dietro. Altre volte, invece, ha pesato aver affrontato chi consce le nostre caratteristiche e per questo ci ha reso la vita più difficile. Non a caso abbiamo iniziato a lavorare ad una soluzione alternativa, che ci permetta di cambiare faccia anche durante i novanta minuti.

Come procede l’inserimento di Melchionda che non sempre parte titolare?
A parte le prime due giornate, ha giocato due partite da titolare per poi partire dalla panchina domenica scorsa. Il suo inserimento deve essere graduale poiché era abituato a giocare in un modo diverso rispetto a lavoro che io chiedo a un attaccante, e che al momento Luciano, per le sue caratteristiche, riesce a fare con difficoltà. Dobbiamo cercare di farlo rendere al meglio, per cui dovremo riuscire ad adattare le nostre soluzioni offensive alle sue caratteristiche.

Nei tuoi schemi offensivi quanto sta pesando la perdurante assenza di Dario Mainieri?
Credo che con il nostro modo di giocare Dario avrebbe potuto esaltare le sue qualità, e mi riferisco in particolare ai suoi tagli e il suo saper scegliere come attaccare gli spazi. Per cui, penso che avrebbe potuto darci una grossa mano anche perché a inizio campionato lo vedevo abbastanza bene. Sicuramente è un’assenza importante anche per via della sua conoscenza del gruppo e dei compagni di reparto.

Siamo di fronte a un campionato di livello più alto rispetto ai precedenti?
Sì, e lo si vede da tutte quelle squadre che in classifica vanno dal quarto, quinto posto in giù. Sono compagini di ottimo livello. Lo scorso anno per le prime in classifica era molto più facile andare a giocare in casa della settima, ottava o nona. Quest’anno, fatta eccezione per Tito, Lauria e Castelluccio, che sono probabilmente di categoria superiore, e sicuramente più forti rispetto alle prime dello scorso anno, anche le altre sono ottime squadre che si fanno rispettare e provano anche a giocare un buon calcio: mi riferisco alle varie Tramutola, Policoro, Montalbano, Sarconi e non solo. Quindi sicuramente il livello di quest’anno è più alto rispetto alla scorsa stagione. Degli altri anni non posso parlare perché non c’ero.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it




ALTRE NEWS

CRONACA

19/10/2018 - Matera: revocata ordinanza su divieto uso acqua potabile
19/10/2018 - Marconia.Polizia arresta 20enne per detenzione stupefacenti ai fini di spaccio
19/10/2018 - Basilicata.Non osserva obblighi sorveglianza speciale arrestato a Pietragalla
19/10/2018 - Cocaina e marijuana, arrestato a Rionero in Vulture

SPORT

19/10/2018 - Serie D, le lucane: due arrivi in casa Rotonda. Bene Picerno e Francavilla
19/10/2018 - Matera Calcio:terza giornata campionato nazionale Berretti
19/10/2018 - Coppa Divisione.Bernalda Futsal:cuore e grinta non bastano con il Prestito CMB
18/10/2018 - Potenza vs Reggina,analisi del tecnico Raffaele

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

19/10/2018 Sospensione idrica a Tito

Tito: a causa di uno scoppio improvviso sulla condotta idrica distributrice, l'erogazione idrica sarà sospesa oggi dalle ore 11:00 alle ore 17.00 circa, salvo imprevisti, nelle seguenti vie: San Vito, Enrico Berlinguer e Madonna delle Grazie

19/10/2018 Sospensione idrica a Senise in via Bastanzio

Senise: a causa di un guasto improvviso su condotta, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:30 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione in via Bastanzio.

19/10/2018 Comunicazione acquedotto lucano

Matera: Acquedotto Lucano informa che con ordinanza del sindaco di Matera è stato vietato l'uso dell'acqua a fini potabili. Acquedotto Lucano ha già provveduto ad effettuare nuovi campionamenti per verificare la conformità dell'acqua ai parametri di legge. Seguiranno nuove comunicazioni.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo