HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Roccanova, la prima vittoria del nuovo anno è dedicata a Giovanni Pesce

11/01/2018



Non potevano che dedicarla a Giovanni Pesce, un ragazzo che ha sempre dimostrato con i comportamenti esemplari all’interno e al di fuori del terreno di giuoco, attaccamento alla maglia, la partita stravinta nella prima domenica del 2018 e che è coincisa con la tragica scomparsa dello zio del giovane difensore biancoazzurro, durante una battuta di caccia. Roccanova – Montemurro, non è stata una partita come le altre, la squadra in campo, nonostante il 7-0 finale, è stata condizionata dal tragico lutto del compagno di squadra e, anche sulle tribune il clima era piuttosto triste, anche se i tifosi hanno molto apprezzato la reazione dei calciatori e la dedica per il proprio compagno di squadra. Passando alla cronaca della partita, il Roccanova intente fin da subito far capire agli avversari che con il suo inedito 4-3-3, l’obbiettivo è quello di guadagnarsi i tre punti e chiudere la pratica già nella prima frazione di giuoco. Mister Malaspina quindi imposta una linea difensiva composta da Bellusci e Sofia sulle fasce, con Valicenti e Magrone difensori centrali. In mezzo al campo, a fare da diga, c’è Spagnuolo, poi Chirita e Graziano rispettivamente mezz’ala destra e sinistra, mentre il tridente meraviglia è composto da Ripa e da Giovanni Dora, che agiscono poco più dietro della punta Giuseppe Dora. Gli ospiti che non stanno attraversando un buon periodo, rispondo con un classico 4-4-2. Al 7' è subito vantaggio, con Ripa che raccoglie una sponda di Dora Giuseppe e dopo aver superato in dribbling diversi avversari, manda la sfera alle spalle del portiere. Passano pochi minuti e Dora Giuseppe cerca la gloria personale con un tiro a giro da fuori aria che si spegne di poco alto sulla traversa. Al 20', invece, è Graziano ad andare vicino al due a zero quando solo davanti al portiere, clamorosamente sbaglia un gol che sembrava già fatto. Da questo momento inizia lo show di Dora Giovanni, il quale prima tenta un gol d'autore con un pallonetto dalla distanza, neutralizzato con un grande gesto tecnico da Lo Bosco, poco dopo si esibisce in una magistrale semirovesciata su assist di Bellusci che colpisce in pieno l'incrocio dei pali e infine, al 30' timbra il gol del 2 a 0, (per il suo sesto gol in campionato) raccogliendo un assist al bacio di uno straripante Ripa ed insaccando a porta vuota. Il match è a senso unico ed al 42' arriva il gol che in pratica chiude già la partita, firmato da Giuseppe Dora, fortunato nel raccogliere con il ginocchio una respinta dell'estremo difensore montemurrese sul colpo di testa di Dora Giovanni. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, con un Montemurro incapace di reagire e, va detto, condizionato dalle tante assenze e, il Roccanova che al 47' si regala l'ennesima doppietta di Dora Giuseppe (messo alle spalle l'infortunio di inizio campionato, 5 gol in 3 partite per lui) che parte sul filo del fuorigioco e capitalizza con un pallonetto l'assist splendido di Chirita. Due minuti più tardi c'è spazio anche per il secondo gol personale di Ripa, quinto gol stagionale anche per lui che su lancio di Giovanni Dora, si sbarazza del diretto avversario e dribbla il portiere in uscita per il gol che vale il 5 a 0. Il 6 a 0 è di Spagnuolo che realizza la sua prima prodezza stagionale, grazie all’ennesimo assist di Giovanni Dora, il centrocampista roccanovese si sbarazza di tre avversari e scaglia un siluro sotto l'incrocio dei pali dai 20 metri che il malcapitato Lo Bosco può soltanto guardare. Al 60' cerca la gloria personale anche Sofia che colpisce in pieno la traversa dopo una galoppata di 60 metri sulla fascia mancina. Le occasioni da goal fioccano, con la retroguardia avversaria messa alle corde. Prima Marrone, poi Spagnuolo ed infine anche Magrone vanno vicinissimi all’esultanza ma in tutti e tre i casi, il portiere ospite chiude in angolo. All'80 arriva l'ultimo goal della partita, con capitan Graziano che da calcio piazzato, trova una leggera deviazione della barriera ospite e chiude il risultato sul 7 a 0, siglando la sua sesta gioia stagionale. All'85' arriva la prima ed unica occasione per gli ospiti con Margheriti, ma un attento e provvidenziale Travascio non si fa trovare impreparato e devia in angolo. Finisce qui la partita, con un passivo troppo pesante per il Montemurro che rimane penultimo in classifica, ma che evidenzia la netta superiorità dei calciatori di mister Malaspina, i quali volevano omaggiare nel migliore dei modi il compagno di squadra Pesce, dedicandogli la vittoria. A fine gara, i tesserati hanno preferito non rilasciare alcuna dichiarazione e di mantenere un profilo basso, evitando di rincorrere nei soliti festeggiamenti post vittoria.

Carlino La Grotta



ROCCANOVA: Travascio, Sofia, Valicenti (dal 70' La Grotta), Chirita , Bellusci, Magrone, Spagnuolo, Dora Giu, Dora Gio, Graziano, Ripa, (dal 50' Marrone). All. Malaspina Luca.

MONTEMURRO: Lo Bosco, Verdino, Giannone, Latorraca, Liuzzi, Calvino, Gagliardi, Giannandrea, Marsicovetere, Dibiase, Splendido. A disp, Margheriti, Venece, Maffeo. All. Schettino Tonino.
Risultato: 7-0

RETI: 7' Ripa, 30' Dora Gio, 42' Dora Giu, 47' Dora Giu, 49' Ripa, 54' Spagnuolo, 80' Graziano.

AMMONITI: Liuzzi (M) per fallo di gioco.

RECUPERO: 1' primo tempo, 0' secondo tempo.

ARBITRO: Paladino Samuele.



Classifica Campionato di prima categoria Basilicata girone B


1. Lu Tito 32
2. Atletico Lauria 30
3. Roccanova 26 (-3)
4. Castelluccio 24 (-1)
5. Polisportiva Tramutola 24

6. Polisportiva Sarconi 21
7. Policoro 20 (-1)
8. Raf Vejanum 19
9. Atletico Montalbano 18
10. Viggianello 18
11. Salandra 14
12. Tursi 11
13. Libertas Montescaglioso 9
14. Montemurro 7 (-1)
15. Proloco Spinoso 0


ALTRE NEWS

CRONACA

19/10/2018 - Matera: revocata ordinanza su divieto uso acqua potabile
19/10/2018 - Marconia.Polizia arresta 20enne per detenzione stupefacenti ai fini di spaccio
19/10/2018 - Basilicata.Non osserva obblighi sorveglianza speciale arrestato a Pietragalla
19/10/2018 - Cocaina e marijuana, arrestato a Rionero in Vulture

SPORT

19/10/2018 - Serie D, le lucane: due arrivi in casa Rotonda. Bene Picerno e Francavilla
19/10/2018 - Matera Calcio:terza giornata campionato nazionale Berretti
19/10/2018 - Coppa Divisione.Bernalda Futsal:cuore e grinta non bastano con il Prestito CMB
18/10/2018 - Potenza vs Reggina,analisi del tecnico Raffaele

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

19/10/2018 Sospensione idrica a Tito

Tito: a causa di uno scoppio improvviso sulla condotta idrica distributrice, l'erogazione idrica sarà sospesa oggi dalle ore 11:00 alle ore 17.00 circa, salvo imprevisti, nelle seguenti vie: San Vito, Enrico Berlinguer e Madonna delle Grazie

19/10/2018 Sospensione idrica a Senise in via Bastanzio

Senise: a causa di un guasto improvviso su condotta, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:30 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione in via Bastanzio.

19/10/2018 Comunicazione acquedotto lucano

Matera: Acquedotto Lucano informa che con ordinanza del sindaco di Matera è stato vietato l'uso dell'acqua a fini potabili. Acquedotto Lucano ha già provveduto ad effettuare nuovi campionamenti per verificare la conformità dell'acqua ai parametri di legge. Seguiranno nuove comunicazioni.

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo