HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Destino (all. Melfi): ‘Vogliamo perdere sul campo e non per altri fattori’

13/11/2017



"Può capitare di perdere, inoltre ieri siamo stati poco brillanti. Me non è facile digerire una sconfitta senza aver subito nemmeno un tiro in porta e per una svista arbitrale", tuona il tecnico del Melfi Andrea Destino parlando della sconfitta, la prima della stagione, subita ad opera dello Sporting Pignola.
"Tutto è successo nel finale - spiega - quando abbiamo subito un rigore al novantesimo su segnalazione dall'assistente e non del direttore di gara che aveva lasciato correre, anche perché casomai si trattava di simulazione. Poi, nel tentativo di riacciuffare il pareggio, ci siamo sbilanciati e abbiamo preso il secondo gol in contropiede in pieno recupero. Tuttavia, anche noi abbiamo le nostre colpe perché Bongermino prima, a tu per tu con il portiere, e Albano poi, praticamente a porta vuota, hanno fallito la rete del vantaggio".
Ma l'allenatore federiciano continua analizzando gli errori arbitrali. "A me non piace parlare degli arbitri, ma nelle ultime due partite ci hanno fischiato contro tre rigori. Sembra che si voglia equilibrare una situazione che qualitativamente non esiste. Nel senso che, anche se contro di noi si sbaglia, tanto siamo il Melfi e non succede nulla perché vinceremo comunque. Ben vengano i meriti degli avversari, ma non mi va bene che siano altri a voler rimettere in equilibrio una situazione che non c'è".
Noi proviamo ad approfondire ulteriormente la questione arbitrale, chiedendo a Destino se ritenga ci sia un disegno ben preciso per impedire al Melfi di "uccidere il campionato", e il tecnico risponde con grande sincerità. "Diciamo che può essere così. Ormai dovunque andiamo e contro chiunque giochiamo si crea una situazione particolare e alle squadre che affrontiamo viene concesso di tutto. Gli altri pensano di noi: ecco arriva il Melfi dei professionisti che stravincerà il campionato. Ma non è così. D'accordo, veniamo dal calcio professionistico, ma siamo un gruppo che lavora quotidianamente e che cerca sempre di dare il massimo, ma poi alla fine è il campo che decide e ieri abbiamo perso e onore ai nostri avversari. Noi forse, e me ne assumo la responsabilità, non ci siamo ancora calati completamente nella categoria. Ma ai miei ragazzi sotto il profilo dell'impegno non ho nulla da rimproverare. Io voglio perdere per merito dei nostri avversari e non per situazioni extracalcistiche. Ma questo non vuole essere un alibi, ma la semplice constatazione che nelle ultime giornate si stanno verificando degli episodi per noi sfavorevoli".
Sul proseguo della stagione Destino dimostra ottimismo. "Ho grande fiducia nella squadra, di cui conosco il valore. Eravamo riusciti a recuperare i due punti di penalizzazione raggiungendo la vetta della classifica e, anche se sarà più difficile, adesso faremo altrettanto. Nessuno ci ha mai messo sotto, nemmeno il Rotonda Calcio che è la prima corazzata affrontata finora. A breve giocheremo contro la Soccer e dovremo sfruttare l'occasione".
Sulla lotta al vertice puntualizza :"Noi, Soccer, Rotonda e lo stesso Grumentum credo abbiamo i mezzi per lottare fino alla fine. Le altre non è che siano inferiori, ma probabilmente faranno qualche passo falso che le prime quattro non si concederanno".
Sulle voci relative a presunti ulteriori punti di penalizzazione, Destino è categorico. "Parliamo di fatti che riguardano i professionisti e non dovrebbero avere nulla a che vedere con il mondo dei dilettanti. Ciò detto, abbiamo ricevuto delle rassicurazioni da parte della Società che non dovrebbero esserci altre penalizzazioni. Ma noi siamo concentrati solo sul campo".
La nostra conversazione con il tecnico federiciano termina parlando della prossima finestra di mercato e dei rumors circa un interesse dei gialloverdi nei confronti di Antonello Scavone della Soccer Lagonegro. "Avevo parlato con Scavone durante l'estate scorsa e ha preferito percorrere un'altra strada, per cui credo proprio che non andrà via. Noi comunque ci muoveremo e faremo qualcosa in particolare a centrocampo, reparto nel quale stiamo già valutando diversi profili in ottica under".


Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

9/12/2018 - Rotonda: oltre 260 mila euro per cinema e asilo nido
8/12/2018 - Lavello. Un arresto dei Carabinieri per evasione
8/12/2018 - Minacce ai giornalisti. A Potenza un incontro promosso dal Prefetto
8/12/2018 - Educazione Ambientale, pubblicato bando da 1,3 milioni di euro

SPORT

9/12/2018 - Bernalda futsal:il nuovo tecnico e' Do Amaral, ingaggiati Caetano e Muro
9/12/2018 - Cavese vs Potenza Calcio, gara spigolosa che si chiude in parità
9/12/2018 - Meritata vittoria del Matera contro il Rende
9/12/2018 - Serie D – G/H: il Francavilla vince dopo un grande secondo tempo

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

9/12/2018 Serie D-g/H: risultati 14^ giornata

Granata – Taranto 0-2 giocata ieri
Nardò – Cerignola 0-0 giocata ieri
Francavilla – Pomigliano 3-1
Gelbison – Bitonto 0-2
Altamura – Savoia 0-0
Az.Picerno – Sorrento 5-0
Fidelis Andria – Nola 0-0
Sarnese – Città di Fasano 0-1
Gravina – Città di Gragnano 0-0

9/12/2018 Eccellenza: risultati 14^ giornata

Avigliano – Pomarico 0-1
Latronico – Real Senise 1-2
Lavello – Vultur 1-1
Moliterno – Ferrandina 3-7
Montescaglioso – Melfi 0-1
Murese – Policoro 3-1
Real Metapontino – Grumentum Val D’Agri 0-1
Ripacandida – Real Tolve 2-1

9/12/2018 Promozione: risultati 13^ giornata

A.Lauria – Brienza Calcio 0-0
San Cataldo – Miglionico 5-0
Lu Tito – Virtus Bella 5-2
Oppido – Anzi 1-1
Possidente – Castelluccio 0-3
RAF Vejanum – Paternicum 0-5
Santarcangiolese – Oraziana Venosa 2-0

EDITORIALE

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo