HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

La Geosat Geovertical conquista i tre punti in casa del Cantù

12/11/2017



Tre punti importantissimi conquistati per la Geosat Geovertical in casa del Cantù che confermano la risalita in classifica dei lagonegresi che hanno espresso un gioco impeccabile, venendo fuori egregiamente nei momenti di difficoltà. Ottimi tutti i fondamentali dei biancorossi per una gara che ha messo in luce ogni individualità dei giocatori di Falabella che insieme al suo staff ha studiato scrupolosamente gli avversari.

Inizio in equilibrio: si procede di punto in punto. Caio prova il primo allungo (12-10) e poi su una diagonale stretta out di Amouah arriva il 14-12. Il vantaggio incrementa anche per mano di Monguzzi 15-13 a cui rispondono Maiorana e Fabi e si arriva a meno uno sul 19-18. A piazzare il pareggio ci pensa il servizio di Amouah sul 23-23 con un ace ma tocca a Boscaini sfruttare la prima occasione del set point e chiude spiazzando la difesa canturina.
Secondo set stessa storia del primo con i canturini che si portano per primi i avanti e poi sono i lagonegresi a portarsi in avanti sul 10-11. Il fondamentale del muro da parte dei biancorossi porta sul 12-14 ma Caio, best score fin ora dei lombardi,riporta i suoi sul 18-16. Sul 22-20 Falabella chiama il tempo ma al rientro una invasione dei biancorossi prima e attacchi avversari permettono ai lombardi di tornare in parità nel computo dei set.
Terzo set provano a scappare i canturini ma (5-2) ma Maiorana trascina i suoi prima al pareggio e poi il muro della Geosat mette la freccia e si porta in vantaggio (5-7). Dal l’altro canto ci pensa Caio a accorciare sul 6-9 ma poi Boscaini non si fa trovare impreparato e si arriva al 7-11. Arriva poi il contro break del Cantù (12-14) Caio ancora una volta si rende protagonista dei maggiori punti a terra. Tra le fila dei biancorossi Maiorana per problemi muscolari, cede il posto a De Paola e sono sempre i lagonegresi a condurre 14-18. I padroni di casa sempre costretti a rincorrere e Suraci mette giù un ace sul 16-18 e Olivatti ricede al minimo lo svantaggio (18-19). Il centrale lagonegrese Copelli però alza il muro dopo l’altro all’opposto canturino e si arriva sul (18-24) e meritatamente i lagonegresi chiudono il set.
Quarto set ancora in equilibrio fino a quando il Cantù prova il prima allungo seppur risicato sul 15-13: mantengono i due punti di distanza i lombardi che vengono ancora una volta recuperati da una grande prestazione del centraline Copelli che ancora una volta a muro ottiene il pareggio sul 19 punto. Nel finale poi conduce sempre la formazione di Falabella e Boscaini trascina i suoi prima sul 22-24 e poi a chiudere completamente il set è compito di De Paola conferma appieno il suo recupero. “Abbiamo voluto fortemente questa vittoria – commenta a fine gara Falabella- è stata una prestazione impeccabile da parte di tutti , soprattutto nei fondamentali del muro, ben 15 e della ricezione (62%) che con Boscaini ha toccato la percentuale del 78%. Era importante per noi vincere, perché sono tre punti importantissimi, ci consentono di avvicinarsi alla zona centrale della classifica”. Dopo quella contro Cantù per i lagonegresi ci sarà l’attesissimo derby del sud con il Gioia del Colle al Palalberti di domenica prossima.


Pool Libertas Cantù- Geosat Geovertical Lagonegro
24-26, 25-21, 18-25, 22-25
Pool libertas Cantu’: Baratti, Caio 25, Ricardo 15, Cominetti 12, Monguzzi 8, Robbiati 8, Butti (L1), Piazza, Groppi, Olivati 2, Suraci 2, Danielli, Frattini, Boffi (L2). All: Cominetti.

Geosat Geovertical Lagonegro: Fabi 10, Fortunato (L) , Maiorana 8, Amouah 11, Leone, Kindgard 2, De Paola 3, Boscaini 17, Porcelli (L) , Giosa, Copelli 16. All. Falabella

NOTE:
Lagonegro Muri 15, Ace 4, errori in battuta 3, in attacco 42% , in ricezione 62% (26%) ;

Cantù Muri 6, Ace 1, errori in battuta 17, in attacco 47%, in ricezione 56%(18%) .

Durata set : 32’, 29’, 29’, 28’ H 1,56’

Arbitri: Piperata Gianfranco Rossi Alessandro

500 spettatori circa



ALTRE NEWS

CRONACA

23/02/2018 - Caiata indagato per riciclaggio
23/02/2018 - Melfi: truffa agli anziani, una denuncia
23/02/2018 - Lavoratori Eipli senza stipendio, sindacati: 'pronti a bloccare gli impianti'
22/02/2018 - Energia. Federconsumatori su ipotesi di addebito in bolletta

SPORT

23/02/2018 - Basket Serie B, l’Olimpia va a Ortona e pensa alla zona playoff
22/02/2018 - Seconda Ctg/C: un trio al comando
22/02/2018 - Prima Ctg/B: l’Atletico Lauria resta al comando
22/02/2018 - A San Severino lucano ritorna la coppa delle nevi

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

23/02/2018 Sospensione idrica in Basilicata 23 Febbario 2018

Lavello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pescarello sarà sospesa dalle ore 08:30 di oggi fino al termine dei lavori.
Brienza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Montecalvario e via Sasso sarà sospesa dalle ore 14:00 alle ore 18:00 di oggi salvo imprevisti.

22/02/2018 Sospensioni Erogazioni Idriche

San Fele: per portare a termine i lavori di riparazione delle perdite idriche, , l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: via Faggella, via De Jacobis, corso Umberto I, via Nocicchio, via Canosa e strada comunale Pergola.

Grassano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Pirrone sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/02/2018 Sospensione idrica Basilicata 22-02-2018

Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.

Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo