HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

La Geosat Geovertical conquista i tre punti in casa del Cantù

12/11/2017



Tre punti importantissimi conquistati per la Geosat Geovertical in casa del Cantù che confermano la risalita in classifica dei lagonegresi che hanno espresso un gioco impeccabile, venendo fuori egregiamente nei momenti di difficoltà. Ottimi tutti i fondamentali dei biancorossi per una gara che ha messo in luce ogni individualità dei giocatori di Falabella che insieme al suo staff ha studiato scrupolosamente gli avversari.

Inizio in equilibrio: si procede di punto in punto. Caio prova il primo allungo (12-10) e poi su una diagonale stretta out di Amouah arriva il 14-12. Il vantaggio incrementa anche per mano di Monguzzi 15-13 a cui rispondono Maiorana e Fabi e si arriva a meno uno sul 19-18. A piazzare il pareggio ci pensa il servizio di Amouah sul 23-23 con un ace ma tocca a Boscaini sfruttare la prima occasione del set point e chiude spiazzando la difesa canturina.
Secondo set stessa storia del primo con i canturini che si portano per primi i avanti e poi sono i lagonegresi a portarsi in avanti sul 10-11. Il fondamentale del muro da parte dei biancorossi porta sul 12-14 ma Caio, best score fin ora dei lombardi,riporta i suoi sul 18-16. Sul 22-20 Falabella chiama il tempo ma al rientro una invasione dei biancorossi prima e attacchi avversari permettono ai lombardi di tornare in parità nel computo dei set.
Terzo set provano a scappare i canturini ma (5-2) ma Maiorana trascina i suoi prima al pareggio e poi il muro della Geosat mette la freccia e si porta in vantaggio (5-7). Dal l’altro canto ci pensa Caio a accorciare sul 6-9 ma poi Boscaini non si fa trovare impreparato e si arriva al 7-11. Arriva poi il contro break del Cantù (12-14) Caio ancora una volta si rende protagonista dei maggiori punti a terra. Tra le fila dei biancorossi Maiorana per problemi muscolari, cede il posto a De Paola e sono sempre i lagonegresi a condurre 14-18. I padroni di casa sempre costretti a rincorrere e Suraci mette giù un ace sul 16-18 e Olivatti ricede al minimo lo svantaggio (18-19). Il centrale lagonegrese Copelli però alza il muro dopo l’altro all’opposto canturino e si arriva sul (18-24) e meritatamente i lagonegresi chiudono il set.
Quarto set ancora in equilibrio fino a quando il Cantù prova il prima allungo seppur risicato sul 15-13: mantengono i due punti di distanza i lombardi che vengono ancora una volta recuperati da una grande prestazione del centraline Copelli che ancora una volta a muro ottiene il pareggio sul 19 punto. Nel finale poi conduce sempre la formazione di Falabella e Boscaini trascina i suoi prima sul 22-24 e poi a chiudere completamente il set è compito di De Paola conferma appieno il suo recupero. “Abbiamo voluto fortemente questa vittoria – commenta a fine gara Falabella- è stata una prestazione impeccabile da parte di tutti , soprattutto nei fondamentali del muro, ben 15 e della ricezione (62%) che con Boscaini ha toccato la percentuale del 78%. Era importante per noi vincere, perché sono tre punti importantissimi, ci consentono di avvicinarsi alla zona centrale della classifica”. Dopo quella contro Cantù per i lagonegresi ci sarà l’attesissimo derby del sud con il Gioia del Colle al Palalberti di domenica prossima.


Pool Libertas Cantù- Geosat Geovertical Lagonegro
24-26, 25-21, 18-25, 22-25
Pool libertas Cantu’: Baratti, Caio 25, Ricardo 15, Cominetti 12, Monguzzi 8, Robbiati 8, Butti (L1), Piazza, Groppi, Olivati 2, Suraci 2, Danielli, Frattini, Boffi (L2). All: Cominetti.

Geosat Geovertical Lagonegro: Fabi 10, Fortunato (L) , Maiorana 8, Amouah 11, Leone, Kindgard 2, De Paola 3, Boscaini 17, Porcelli (L) , Giosa, Copelli 16. All. Falabella

NOTE:
Lagonegro Muri 15, Ace 4, errori in battuta 3, in attacco 42% , in ricezione 62% (26%) ;

Cantù Muri 6, Ace 1, errori in battuta 17, in attacco 47%, in ricezione 56%(18%) .

Durata set : 32’, 29’, 29’, 28’ H 1,56’

Arbitri: Piperata Gianfranco Rossi Alessandro

500 spettatori circa



ALTRE NEWS

CRONACA

24/06/2018 - Billie Joe Armstrong ai viggianesi: ''vi prometto che tornerò''
24/06/2018 - Rotonda, caso maltrattamenti: disposta collocazione in struttura
23/06/2018 - Gorgoglione: a una donna anziana rubati bancoposta e oltre 5 mila euro
23/06/2018 - Rotonda: il Comune non restituirà 92mila € e ne incasserà 654 mila per lo stadio

SPORT

24/06/2018 -  La Rinascita Lagonegro conferma per il secondo anno il libero Simone Sardanelli
24/06/2018 - Anche l'ASD Albatros a 'Un Assist per il Powerchair football'
24/06/2018 - Eccellenza, Mario Grande ce l’ha fatta: fumata bianca per la nuova Vultur
23/06/2018 - FCI Basilicata. Su il sipario all’edizione numero 18 della Pollino Bike Marathon

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

22/06/2018 Sospensioni idriche 22 giugno 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti in Via Rocco Scotellaro dal civico n.143 al civico n.155 e dal civico n.116 al civico n.140 - Via Carlo Alberto dal civico n.1 al civico n.26 - Via Nazionale - C/da Cona (altezza palazzo Forastieri 3F)

21/06/2018 Sospensione idrica oggi 21 giugno 2018

Maschito: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa, nell'intero abitato, dalle ore 10:45 di oggi fino al termine dei lavori.

21/06/2018 Matera, domani al via XV edizione "500 km della Basilicata"

Domani, venerdì 22 giugno, con partenza da Matera (via XX Settembre) alle ore 18.30, avrà inizio la XV edizione della "500 km della Basilicata", raduno di precisione dedicato ad auto storiche, che durerà l'intero fine settimana. La partenza della seconda tappa, da Potenza (piazza Del Sedile), è prevista sabato 23 giugno alle ore 10.30. La premiazione si terrà domenica 24 giugno, alle ore 11.30, presso Villa Nitti in località Acquafredda di Maratea. La manifestazione è organizzata dall’associazione Historical Motoring Organization 678 Scuderia di Potenza con Automobile Club Potenza e Aci Storico, e con il patrocinio morale di Regione Basilicata, APT Basilicata, UNPLI Basilicata, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e di tutti i Comuni interessati dall’evento.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo