HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Eccellenza: il Rotonda cala il tris e sale al secondo posto in solitaria

12/11/2017



Al “Gianni Di Sanzo” il Rotonda ha sconfitto il Real Senise con un netto 3 a 0 al termine di un match di grande sostanza. Pugliese deve rinunciare ad Alassani, Caputo e Scaglione. Anche Filardi ha dovuto fare i conti con diverse defezioni per le assenze degli squalificati Gioia, Capalbo e Labriola. Il primo tentativo del match è di marca sinnica con Tuzio, che al nono crossa basso da sinistra ma Barilaro in uscita bassa anticipa Salzano impedendogli il tap - in. Al 12' Santamaria arriva sul fondo e la mette in mezzo ma troppo su Vaglica. La partita nei primi venti minuti è molto bloccata e nel campo regna l’equilibrio. Pugliese cambia spesso le posizioni dei trequartisti dietro la prima punta per cercare di mettere in difficoltà la retroguardia senisese, ma le azioni più pericolose della prima frazione, che nella seconda parte ha visto la supremazia dei padroni di casa, arriveranno tutte da palle inattive e saranno tutte in favore dei pollinei. Salvo che al 26’, quando Senè si presenta in area su assist di Gentile, centrocampista che dà del tu al pallone, ma viene chiuso poco prima di calciare. Al 29' Lombardi batte un corner originato da un tiro di Senè servito da Ciranna che è stato abile a rubare palla, e, dopo un batti e ribatti in area, la sfera arriva a Stillitano che impatta al volo da due passi ma Vaglica respinge miracolosamente. Al 35' Lavecchia tira debolmente dal limite. Al 38' altro angolo di Lombardi, stavolta derivante da una combinazione tra Gentile e il mobilissimo Senè, stacca Saccà ma Ferrara respinge poco prima della linea di porta. Ma i pericoli per gli ospiti da palle ferme non sono finiti e al 41' Gentile batte una punizione dalla trequarti avversaria, torre in area di Saccà e Senè è lestissimo a deviare in rete per il vantaggio dei biancoverdi, suo undicesimo centro in campionato, che chiude il primo tempo.
I primi dieci minuti della ripresa sono appannaggio dei bianconeri ma senza che ne derivino azioni degne di nota.
Al 13' spunto di Ciranna sulla destra, buona la sua prova seppur non al meglio, e appoggio nemmeno a dirlo verso Senè, che non tira subito e l'azione sfuma. Subito dopo assist al volo di un attivissimo Lombardi, ma stavolta il bomber senegalese calcia centralmente. Al quarto d'ora ci prova Gialdino dai venti metri ma senza inquadrare la porta. Al 25' arriva il capolavoro del solito Senè il quale, partito poco dopo la metà campo, salta due uomini e conclude imparabilmente con un destro rasoterra a incrociare da fuori area che prende in controtempo l’estremo difensore del Real.
La reazione arriva al 29' con Lavecchia dal limite, ma Barilaro devia in corner; e subito dopo con Salzano che calcia a lato. Ma al 32' Santamaria, dopo aver vinto un contrasto che ha suscitato molte proteste, calcia di destro indisturbato dal vertice sinistro dell'area di rigore nell'angolino basso sul primo palo, segnando il gol del tre a zero che chiude i conti. Al 36' Armentano va vicino al poker ma il portiere si distende e devia.
Gli uomini di Filardi cercano comunque il gol dell’onore e al 43' punizione a lato del neo entrato Nacantibou. L’ultimo sussulto dell’incontro lo regala ancora Nacantibou, stavolta di testa su pennellata di Tuzio, ma Barilaro è nuovamente bravissimo.
Finisce con i lupi in festa sotto le gradinate occupate dalle Brigate. Con questi tre punti Alassani e compagni scavalcano il Melfi, sconfitto a Pignola, e salgono al secondo posto in solitaria a quota 28 e continuano a tallonare a un solo punto di distanza la capolista Soccer Lagonegro.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


Rotonda Calcio - Real Senise 3 - 0

Rotonda: Barilaro; Armentano, Rubino, Gentile, Stillitano, Saccà (46'st Cossu), Lombardi, De Simone, Sené, Ciranna (39'st Storino), Santamaria. A disp.: Mecca; Curia, Tedesco, Fabio, Alassani. All.: Pugliese

Real Senise: Vaglica; Pellegrini, De Salve (39'st M. Ponzio), Arleo (28'st Naim), V. Ponzio, Bellusci (9'st Nacantibou), Tuzio, Gialdino, Gialdino, Lavecchia (33'st Alessandrì), Ferrara, Salzano. A disp.: Spagnuolo; Volpe, Troiano. All.: Filardi


Arbitro: Luongo di Napoli (Saporito - Albano)
Reti: 41'pt e 25'st Senè, 32'st Santamaria
Ammoniti: Ciranna, Barilaro (R); Lavecchia, Nacantibou (S)


ALTRE NEWS

CRONACA

9/12/2018 - Rotonda: oltre 260 mila euro per cinema e asilo nido
8/12/2018 - Lavello. Un arresto dei Carabinieri per evasione
8/12/2018 - Minacce ai giornalisti. A Potenza un incontro promosso dal Prefetto
8/12/2018 - Educazione Ambientale, pubblicato bando da 1,3 milioni di euro

SPORT

9/12/2018 - Bernalda futsal:il nuovo tecnico e' Do Amaral, ingaggiati Caetano e Muro
9/12/2018 - Cavese vs Potenza Calcio, gara spigolosa che si chiude in parità
9/12/2018 - Meritata vittoria del Matera contro il Rende
9/12/2018 - Serie D – G/H: il Francavilla vince dopo un grande secondo tempo

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

9/12/2018 Serie D-g/H: risultati 14^ giornata

Granata – Taranto 0-2 giocata ieri
Nardò – Cerignola 0-0 giocata ieri
Francavilla – Pomigliano 3-1
Gelbison – Bitonto 0-2
Altamura – Savoia 0-0
Az.Picerno – Sorrento 5-0
Fidelis Andria – Nola 0-0
Sarnese – Città di Fasano 0-1
Gravina – Città di Gragnano 0-0

9/12/2018 Eccellenza: risultati 14^ giornata

Avigliano – Pomarico 0-1
Latronico – Real Senise 1-2
Lavello – Vultur 1-1
Moliterno – Ferrandina 3-7
Montescaglioso – Melfi 0-1
Murese – Policoro 3-1
Real Metapontino – Grumentum Val D’Agri 0-1
Ripacandida – Real Tolve 2-1

9/12/2018 Promozione: risultati 13^ giornata

A.Lauria – Brienza Calcio 0-0
San Cataldo – Miglionico 5-0
Lu Tito – Virtus Bella 5-2
Oppido – Anzi 1-1
Possidente – Castelluccio 0-3
RAF Vejanum – Paternicum 0-5
Santarcangiolese – Oraziana Venosa 2-0

EDITORIALE

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo