HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Grande prova di maturità per l’ ACS 09 e terza vittoria di fila

20/03/2017



In nove contro undici, per gran parte del secondo tempo, contro la l’Episcopia terza in classifica, l’ACS 09 riesce nell’impresa di portare a casa i tre punti. Sia chiaro, a livello tecnico tra le due squadre la differenza non si è notata ma, giocare in nove e vincere contro la terza della classe, non è cosa facile. Eppure i ragazzi allenati da Rocco Fantini, dopo mesi altalenanti, con l’arrivo del nuovo tecnico hanno raccolto nove punti in tre partite, esprimendo un buon calcio sia nella fase offensiva che difensiva. I santarcangiolesi scendono in campo con il completo di riserva, bianco, rosso e blu, gli ospiti con la classica divisa arancio. Se mister Fantini continua ad optare per il suo 3-5-2, dall’altra parte Gaetano Marziale sceglie il 4-5-1, con l’intento di sfruttare gli inserimenti dei laterali. Dopo tre minuti dal via, Luciano Lemma sfrutta subito un passaggio filtrante Del n° 10 Giuseppe Dora, il diagonale sembra perfetto ma, termina di poco a lato. Due minuti più tardi è agile Dansoko Sambou ad inserirsi tra linee, arrivando ad anticipare i difensori di testa, con la sfera che finisce di poco al lato del secondo palo. Siamo all’11’ e Giuseppe Dora sblocca la partita. Eurogol dai 25 metri, con un tiro al volo che si insacca all’incrocio dei pali e scatena gli applausi del pubblico in tribuna. Gli ospiti tentano di reagire con il n°9 Vitale che, da pochi passi dalla linea di porta, non sfrutta un tiro facile da depositare in rete e che finisce oltre la traversa. Al 26’ è di nuovo Lemma ad arrivare al tiro da ottima posizione, all’interno dell’area di rigore, per fortuna degli arancioni a salvare in scivolata e a deviare il tiro in angolo c’è Franco Ciminelli. AL 36’, ingenuità di Francesco Mobilio. Il centrocampista dopo un fallo fischiato a suo favore, rifila un calcio, seppur non violento, all’avversario, meritando così di finire anzitempo sotto la doccia. C’è da dire che il centrocampista ha da subito ammesso l’errore e ha chiesto scusa a gran voce. Al 44’ Federico Ghisu delizia la platea di casa con un bel doppio passo ma, dopo aver superato il difensore, colpisce male la sfera. Sul finire di tempo poi, l’episodio che condizionerà in qualche modo la partita. Michele Bianco a seguito di un calcio di punizione eseguito dagli ospiti, chiede più attenzione sulle trattenute al direttore di gara che, incredibilmente estrae il cartellino giallo e dopo molti secondi mostra il rosso, essendo il n° 2 stato già sanzionato in precedenza. Naturalmente le proteste sono state tante, anche perché il difensore non ha protestato in modo eccessivo e non ha avuti gesti scorretti o violenti nei confronti dell’arbitro. Un richiamo autoritario sarebbe stata la decisone da attuare ma, l’inesperienza o forse più probabilmente la dimenticanza di aver già ammonito in precedenza il calciatore, ha indotto l’arbitro Antonio Palagiano di Policoro, a sbagliare in modo grave. Nella seconda frazione di giuoco, l’Episcopia parte proiettata in avanti e per quindici minuti, i sanatarcangiolesi sono costretti a difendersi con grande sacrificio. Dora ha il compito di guidare l’attacco, con Lemma a fare da elastico con il centrocampo. Al 19’, altra espulsione assurda. Vincenzo La Becca, dopo essere finito nella lista degli ammoniti ad inizio ripresa, per un fallo innocuo, va a contrasto con un calciatore dell’ACS 09, su un pallone alto, senza commettere alcun fallo. Per il direttore di gara il fallo c’è e anche la seconda ammonizione. A questo punto i locali possono spostare il baricentro più avanti, provando a colpire in contropiede. Al 28’ Lemma serve un pallone d’oro a Vincenzo Foligno che, dopo sessanta metri di campo arriva stanco e scoordinato all’impatto con il pallone. Al 29’ ci riprova Lemma, calciando centrale tra le mani del portiere. Al 33’ bel triangolo Lemma, Ghisu, Lutrelli, con quest’ultimo che va vicino al goal. Nel frattempo Giuseppe Dora è costretto ad abbandonare il campo a causa di un infortunio, Fantini decide di spostare Lemma in avanti e inserisce Giovanni Veloce a centrocampo, il quale non deluderà il mister, rivelandosi a fine partita, mossa azzeccata. L’ultima occasione è per l’ACS grazie a Cesare Intotero, in versione assist man per Lemma, la stanchezza è tanta e il tiro non inquadra la rete. Mister Fantini può ritenersi soddisfatto, la squadra giuoca un bel calcio, è propositiva e quest’oggi ha anche dimostrato grande spirito di sacrificio e attaccamento alla maglia. Per l’Episcopia c’è il

rammarico di non aver sfruttato la superiorità numerica per gran parte della partita. I migliori in campo, a pari merito, Giuseppe Dora e Luciano Lemma.

Spogliatoi:

Rocco Fantini (Allenatore ACS 09): La partita è stata sofferta ma, i tre punti sono meritati. Purtroppo per quanto riguarda la direzione arbitrale, se l’espulsione di Mobilio ci sta, dato che dopo un fallo sanzionato a suo favore ha avuto l’ingenuità di scalciare l’avversario, l’espulsione a Bianco non la posso accettare ha solo chiesto più attenzione sulle trattenute in area, senza protestare eccessivamente. Con i ragazzi in nove ho ridisegnato la squadra, siamo passati alla difesa a quattro, inserendo Intotero, partito inizialmente in panchina. Poi si è fatto male Dora e ho inserito un centrocampista, lasciando libero in avanti Lemma, con l’intento di fargli tenere il pallone tra i piedi, per più tempo possibile. L’espulsione del loro n°10 ha riequilibrato un pò gli equilibri in campo e a quel punto, abbiamo avuto, due/tre palle goal limpide. Certo vedendo come gioca la squadra in questo momento, c’è il rammarico per come sia andata la stagione e sinceramente non so spiegarmi il perché, i ragazzi non seguivano le idee calcistiche di mister Briamonte che tra l’altro io non posso che ringraziare, dato che se la squadra ha questa condiziona atletica ed ha terminato la partita in questo modo, nonostante abbia giocato in inferiorità numerica per gran parte del tempo, il merito va condiviso sicuramente anche con lui.


Carlino LA Grotta


Formazioni:
ACS 09: P. De Filippo, M. Bianco, E. Boateng, S. Lutrelli, F. Mobilio, S. Giannasio, V. Foligno, F. Ghisu (C. La Grotta), D. Sambou (C. Intotero), G. Dora (G. Veloce), L. Lemma. Panchina: A. Durante, G. Montano, D. Toce, S. Marino. Allenatore: Rocco Fantini.

Episcopia: D. Bonavita, F. Ciminelli (N. Cafaro), E. Viceconte, S. Al Ponte, S. Alvarez, P. Chiacchio, F. Chiacchio (E. Vecchione), M. Bianco, L. Vitale, V. La Becca, F. Di Santo. Panchina: S. Cafaro, P. Scognamiglio, R. Fittipaldi, G. Pelosi. Allenatore: Gaetano Marziale.

Arbitro: Antonio Palagiano (Policoro)

Risultato: 1-0

Marcatori: Giuseppe Dora

Ammoniti: S. Lutrelli, G. Dora (ACS 09). F. Ciminelli (Episcopia).

Espulsi: F. Mobilio, M. Bianco (ACS 09). V. La Becca (Episcopia).

Recupero: Primo T. 1’ – Secondo T. 7’.



ALTRE NEWS

CRONACA

21/04/2018 - Si allarga l'emergenza idrica : coinvolti anche Metaponto e Montescaglioso
20/04/2018 - Nella sua casa un 30enne morì per overdose: Riesame annulla misura cautelare
20/04/2018 - Basilicata. Matera: sorpreso in casa con quasi mezzo chilo di droga
20/04/2018 - Tempa rossa, firmato accordo tra Comune di Taranto e imprese

SPORT

20/04/2018 - Baseball FIBS,esordio dei Kings Rivello
20/04/2018 - Promozione: presidente e allenatore raccontano l’impresa del Rotunda Maris
20/04/2018 - Basket: Olimpia Matera, obbligatorio vincere
19/04/2018 - Eccellenza: Senè, il goleador che sta trascinando il Rotonda in Serie D

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

20/04/2018 "Welfare aziendale: un premio alla produttività aziendale"

Oggi 20 Aprile presso il Comincenter in Piazza Matteotti a Matera a partire dalle ore 15.30 si terrà il Workshop dal tema:

"Welfare aziendale: un premio alla produttività aziendale"

L'evento è una tappa di avvicinamento al Convegno Nazionale AIDP che si terrà a Napoli il 25 e 26 Maggio e vede la presenza dei Presidenti di Confindustria Basilicata, Federmanager Basilicata e AIF Basilicata oltre la partecipazione della Presidente Nazionale di AIDP Isabella Covili Faggioli. La tavola rotonda sarà poi un momento di confronto con esperti del settore e la presentazione di due case history aziendali: Brecav Srl e Calia Trade Spa.
A seguire ci sarà l'aperitivo conviviale e di networking.
Questo convegno rappresenta il primo di una serie d'incontri che come AIDP Basilicata inizieremo a promuovere sul territorio.
Vi aspettiamo numerosi e per ogni info potete contattare direttamente la Segreteria


18/04/2018 Comunicazione sospensione idrica Basilicata 18 Aprile 2018

Lauria: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 15:00 di oggi salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Galdo, Mosella, Piano Menta, Melara, S. Crispino, Taverna del Postiere, S. Elia, Madama Angiolella, Montegaldo e Cesinelle.
Rapolla: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Marciano resterà sospesa fino alle ore 12:30, salvo imprevisti.
Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in Largo Pignataro, via Serrao, Largo Isabelli, vico Grippo e zone limitrofe del centro storico, resterà sospesa fino alle ore 19:00, salvo imprevisti.
Tito: per consentire l'esecuzione di lavori su condotte, l'erogazione dell'acqua potabile nella zona ex Asi di Tito Scalo potrebbe subire cali di pressione fino alle ore 15:00 di domani salvo imprevisti.

16/04/2018 Sospensioni idriche 17 aprile 2018

Nova Siri: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione in viale Europa, nella giornata di domani l'erogazione idrica a Nova Siri paese sarà sospesa dalle ore 10:00 alle ore 22:00, salvo imprevisti.

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo