HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

La Basi Grafiche Geosat ritorna a vincere davanti al suo pubblico

19/03/2017



Ritorna a vincere davanti al suo pubblico, prestazione impeccabile questa sera al PalAlberti per i biancorossi. Consolida il primato a + 8 dalla terza scacciando i fantasmi che avevano attanagliato il PalaAlberti nelle ultime gare casalinghe. Ma quella di ieri è stata la partita della Basi Grafiche Gesoat , quella che i tanti tifosi volevano vedere e che finalmente è arrivata così come l’avevano preparata mister Falabella e il suo staff. Tre set dove non c’è stata storia per i pugliesi , perché Lagonegro ha dimostrato di esserci e volerci stare in questa serie A.
Basi Grafiche Geosat schiera in regia Piazza, schiacciatori Boscaini e Galabinov, Maiorana libero, Giosa-Cubito centrale, Kvalen opposto. Materdomini risponde: Schiacciatori Casoli Fiore, palleggiatore Buzzelli, Libero Catania, opposto Bellei, Scoppelliti centrale.
Inizio match giocato punto a punto fino all’ottava parità. Fiore sbaglia il tocco è + 1 locale. Galabinov in diagonale mette a segno il + 2. Fase di botta e risposta tra le due formazioni ma il vantaggio biancorosso si mantiene stabile fino al 14-11. Ferma il tempo coach Fanizza per riprendere i suoi, ma al rientro gli ospiti si trovano impreparati alle giocate di Galabinov, miglior realizzatore in questo primo set e i punti per la Basi Grafiche Geosat non faticano ad arrivare è + 8. Nel finale i pugliesi accennano un timido recupero, ma con questo vantaggio è più semplice chiudere il set.
Nel secondo c’è l’allungo biancorosso con Cubito che con i suoi tocchi punisce gli avversari: è + 4 (7-3). Il gioco prosegue è la Basi Grafiche Geosat mostra la sua superiorità, Kvalen con diagonale strettissima mette a segno il + 7 (12-5). Boscaini con tocco delicato infila la palla sulla linea è il 14 punto per la squadra biancorossa. Esibizione spettacolare di tutti gli uomini di Falabella, il pubblico è in un vero delirio. Nell’entusiasmo casalingo la Materdomini prova a recuperare lo svantaggio pareggiando sul 17. Piazza pareggia i conti al 18mo punto e un secondo dopo con ace allunga nuovamente . Galabinov fa registrare il 20 punto, è sempre a marchio bulgaro anche il 23mo punto, quando esplode in un boato il PalAlberti gremitissimo. Il norvegese insacca la palla nel campo ospite con due zampate imprendibili è si va su un parziale dei set di 2 a 0 per i lagonegresi.
L’avvio del terzo è bruciante per il padroni di casa: è subito + 5. La perfetta coordinazione muro-difesa permette di allungare ancora (8-2). Boscaini con una parallela prima ed il muro dopo fa registrare la doppia cifra sul tabellone. La valanga biancorossa continua Kvalen con ace bolla il 13mo punto. I ragazzi di Falabella sono inarrestabili, gli schemi tattici funzionano alla perfezione si vola sul + 11 (17-6). Ormai sembra non esserci storia. Kvalen regista la seconda doppia cifra (20-11). Boscaini regala al proprio pubblico il 21mo, arriva il 23 mo con ace norvegese. Tardivamente gli ospiti si svegliano sul finale e recuperano punti ma per loro è ormai troppo tardi e anche questo terzo è per i padroni di casa.
“Tre punti importantissimi che valgono oro- dichiara a fine gara di Cubito – a cui gli fa eco il Presidente che va più cauto pur sapendo di avere un buon vantaggio dice di andare cauti e di voler vincere tutte le partite “giocando come siamo abituati a fare: siamo stati bravi a superare i momenti critici, faccio un applauso alla società e allo staff.”


Basi Grafiche Geosat Lagonegro-Materdominivolley (3-0)

Basi Grafiche Geosat Lagonegro : Boesso , Maiorana, Boscaini 10, Giosa 7, Galabinov 15, Pizzichini , Cubito 8 ,Kvalen 16, Da Silva , Fortunato, Gabriele Piazza 3, Zonno. All. Falabella,

Materdominivolley: Fiore 9, Gargiulo 1 , Disabato, Casoli 9, Primavera (L), Scoppelliti 6, Longo, Buzzelli1, Catania(L), Bellei 7, Lavia 3, Losco 3, Sighinolfi 1, All. Fanizza

NOTE: Lagonegro Muri 9 , 4 ace , 6 errori in battuta , 59 % in attacco , in ricezione (23%) 60%;
Materdomini Muri 5, 4 ace , 7 errori in battuta , 38% in attacco, in ricezione (26%) 53 %.
Durata set :22 ’,28’,25 ’, ’ TOT H 1,15’

Arbitri: Mongillo Davide-Noce Alessandro
500 spettatori


ALTRE NEWS

CRONACA

25/06/2017 - Quattro morti, tra cui un bambino, dopo un incidente nei pressi di Laino Borgo
24/06/2017 - 'Rodotà: un gigante umile, un precursore dei diritti civili'
24/06/2017 - Sospensione idrica nei comuni di Bella, Savoia di Lucania e Satriano di Lucania
24/06/2017 - Richiesta verifica del WWF sui primi lavori Centrale idroelettrica sul Frido

SPORT

25/06/2017 - Marathon del Pollino: vetrina impeccabile di sport e turismo
25/06/2017 - Ciclismo: nuovo campione italiano juniores da genitori viggianellesi
25/06/2017 - Triathlon Olimpico città di Senise: 260 atleti a Montecotugno
24/06/2017 - FIPAV Basilicata: Trofeo Delle Regioni 2017

Sommario Cronaca                        Sommario Sport

    

NEWS BREVI

25/06/2017 Sospensione idrica a Satriano di Lucania

Satriano di Lucania: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 06:00 di domani mattina salvo imprevisti.

25/06/2017 Mdp, Laforgia domani a Potenza per assemblea regionale

Domani, lunedì 26 giugno alle 17, a Potenza, presso il Park Hotel, il capogruppo a Montecitorio di Articolo 1 – Mdp Francesco Laforgia parteciperà all'Assemblea regionale del movimento in vista della manifestazione del 1 luglio a Roma in Piazza SS Apostoli.

25/06/2017 Sospensioni idriche comunicazioni del 25 giugno 2017

Melfi: a causa di un guasto elettrico che non consente il funzionamento dell'impianto di sollevamento idrico a servizio del serbatoio di c.da Ferrara, l'erogazione idrica resterà sospesa fino al ripristino della rete elettrica in c.da Ferrara e c.da Perrone

Di incidenti di percorso, provincialismi e fake news
di Mariapaola Vergallito

Quando a Viggiano, poche settimane fa, arrivò il sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonio Gentile (invitato ad un incontro in tempi non sospetti e, quindi, prima che la Regione Basilicata deliberasse la sospensione del Cova), in riferimento a ciò che stava accadendo in Val D’Agri parlò più volte di ‘incidente di percorso’. “Cose che possono capitare in venti anni di produzione” disse.

Non una parola sull’attenzione che pure un Governo central...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo