HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Lega Pro: il Matera condannato da uno svarione della difesa

19/03/2017



Non riesce, al Matera, la seconda vittoria consecutiva. I biancoazzurri vengono sconfitti ad Agrigento contro un’Akragas che ha sfruttato al meglio l’unico errore commesso dagli avversari. Nonostante una buona partenza dei lucani, il primo tempo termina senza reti. Partita godibile e molto equilibrata. Da segnalare solo un paio di conclusioni che non hanno però impensierito i due portieri, Tozzo e Pane. Nel secondo tempo si accende la gara. I padroni di casa si spingono in avanti e al 55’ KLARIC con un diagonale ravvicinato impegna Tozzo che respinge. Un minuto dopo calcio di rigore per l’AKRAGAS: Cocuzza soffia palla a Gigli e Tozzo stende l'attaccante siciliano in area. Cartellino giallo per il portiere e penalty per i locali, dal dischetto Cocuzza non sbaglia 1-0. Dopo il gol subito, il Matera reagisce e aumenta il proprio baricentro e l'Akragas cerca di pungere in contropiede. I biancoazzurri non demordono e si spingono alla ricerca del pareggio. Al 71’ ci tenta Negro con una staffilata con palla a lato per un niente. Al 77’, clamorosa occasione per il Matera sempre con Negro che esalta la parata di Pane. La palla arriva a Sartore che da due passi e a porta sguarnita spara a lato. Partita stregata per i lucani che in più occasioni hanno sfiorato il pari. Al fischio finale esultanza dei siciliani che riescono a difendere con i denti il risultato. Vittoria importantissima in chiave salvezza per i siciliani, arrivata al termine di un match molto equilibrato. A decidere la gara è il rigore conquistato e realizzato da Cocuzza che approfitta di uno svarione della difesa ospite che lo mette solo davanti al portiere che non può far altro che atterrarlo. Una sconfitta sicuramente immeritata per i biancoazzurri che hanno pagato l’unico errore commesso. Con questo successo, il secondo consecutivo, l'Akragas sale a quota 30, un punto sopra la zona play-out. Il Matera, invece, è raggiunto al terzo posto dalla Juve Stabia, con entrambi i club a quota 52.


ALTRE NEWS

CRONACA

28/04/2017 - Sospensione Cova, Regione ricorre al Consiglio di Stato
28/04/2017 - Aperto al San Carlo un centro di riferimento per la celiachia
28/04/2017 - Al via in Basilicata pago PA, piattaforma per i pagamenti on line
28/04/2017 - Salandra: Carabinieri individuano un'area adibita a discarica

SPORT

28/04/2017 - Serie D, Fc Francavilla: tre punti per la salvezza
27/04/2017 - Rotonda: ottenuto finanziamento di 100 mila euro per il Gianni Di Sanzo
27/04/2017 - Calcio: Manuel Robilotta designato per Torino - Sampdoria
27/04/2017 - US Acli Finale GIOCAGOL 2017 – XIII Memorial Renato Gioia

Sommario Cronaca                        Sommario Sport

    

NEWS BREVI

28/04/2017 Montescaglioso,effigie Madonna presso Casa Comunale

In collaborazione con il “Gruppo Preghiera di Medjugorje”, presso la Casa Comunale sarà collocata dal 2 maggio fino a sabato 6 p.v. un’effigie della Vergine Maria ed ogni pomeriggio alle ore 17.30 sarà recitato il Santo Rosario. In questo momento particolare di pregherà soprattutto per la pace nel Mondo e per le necessità della comunità montese. Tutta la popolazione è invitata a partecipare.

28/04/2017 Sospensione idrica Balvano

Balvano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Sant'Antuono e in via Trento sarà sospesa dalle ore 12:30 alle ore 21:00, salvo imprevisti.

27/04/2017 Sospensione idrica a Rotondella e Nova Siri

Rotondella, Nova Siri: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. ROTONDELLA: Abitato e zone rurali NOVA SIRI: Abitato e zone rurali

Bullismo, al di là del fatto di cornaca
di Nino Cutro*

Picchiavano e violentavano coetanei e postavano le immagini sui social, quasi come un trofeo
Bulli quindicenni: sono loro i protagonisti di questo fatto di cronaca avvenuto a Vigevano (ma non è la location che interessa) che ripropone un problema purtroppo sempre più diffuso che, sebbene monitorato a più livelli, non trova ancora strategie idonee a circoscriverlo.

Perché questo accade?
Accade perché molte volte l’allarme scatta a cose fatte;...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo