HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Lega Pro: il Matera condannato da uno svarione della difesa

19/03/2017



Non riesce, al Matera, la seconda vittoria consecutiva. I biancoazzurri vengono sconfitti ad Agrigento contro un’Akragas che ha sfruttato al meglio l’unico errore commesso dagli avversari. Nonostante una buona partenza dei lucani, il primo tempo termina senza reti. Partita godibile e molto equilibrata. Da segnalare solo un paio di conclusioni che non hanno però impensierito i due portieri, Tozzo e Pane. Nel secondo tempo si accende la gara. I padroni di casa si spingono in avanti e al 55’ KLARIC con un diagonale ravvicinato impegna Tozzo che respinge. Un minuto dopo calcio di rigore per l’AKRAGAS: Cocuzza soffia palla a Gigli e Tozzo stende l'attaccante siciliano in area. Cartellino giallo per il portiere e penalty per i locali, dal dischetto Cocuzza non sbaglia 1-0. Dopo il gol subito, il Matera reagisce e aumenta il proprio baricentro e l'Akragas cerca di pungere in contropiede. I biancoazzurri non demordono e si spingono alla ricerca del pareggio. Al 71’ ci tenta Negro con una staffilata con palla a lato per un niente. Al 77’, clamorosa occasione per il Matera sempre con Negro che esalta la parata di Pane. La palla arriva a Sartore che da due passi e a porta sguarnita spara a lato. Partita stregata per i lucani che in più occasioni hanno sfiorato il pari. Al fischio finale esultanza dei siciliani che riescono a difendere con i denti il risultato. Vittoria importantissima in chiave salvezza per i siciliani, arrivata al termine di un match molto equilibrato. A decidere la gara è il rigore conquistato e realizzato da Cocuzza che approfitta di uno svarione della difesa ospite che lo mette solo davanti al portiere che non può far altro che atterrarlo. Una sconfitta sicuramente immeritata per i biancoazzurri che hanno pagato l’unico errore commesso. Con questo successo, il secondo consecutivo, l'Akragas sale a quota 30, un punto sopra la zona play-out. Il Matera, invece, è raggiunto al terzo posto dalla Juve Stabia, con entrambi i club a quota 52.


ALTRE NEWS

CRONACA

17/08/2017 - Il business delle biomasse dietro gli incendi in Calabria e Basilicata?
17/08/2017 - Alberti, Bellizzi e Romano: “annullate la riapertura del COVA”
17/08/2017 - Sospensione idrica oggi 17 Agosto in Basilicata
17/08/2017 - Furto in una scuola a Matera, rubati 80 pc

SPORT

17/08/2017 - Tutti a Matera i cestisti dell'Olimpia
17/08/2017 - Vuelta a España 2017.Pozzovivo:" sono quì per fare bene"
16/08/2017 - StraMarconia 2017, Cenci: ‘Una manifestazione sorprendente’
14/08/2017 - La LND ha reso noti i calendari della serie D

Sommario Cronaca                        Sommario Sport

    

NEWS BREVI

17/08/2017 19 agosto a Rotondella la sagra della focaccia

ROTONDELLA – Il buon cibo si festeggia sempre a Rotondella. E’ in programma anche per quest’anno la Festa della Focaccia, ormai tradizione consolidata da qualche anno, che pone al centro uno dei prodotti culinari più interessanti del territorio. Quella di Rotondella, poi, ha delle specificità particolarmente apprezzate. L’appuntamento è per il 19 agosto alle ore 21 in Piazza Risorgimento, presso il Bar Tropical. Non mancherà l’intrattenimento a cura dei Complessati. Il Balcone dello Jonio, oltre a uno straordinario panorama, offre anche la bontà.

17/08/2017 Siccità: Coldiretti, danni sono pesanti

Cerali, pomodoro da industria, lattiero-caseario, olio di oliva, ortaggi e legumi sono i prodotti e i settori più danneggiati dalla siccità che ha colpito anche la Basilicata: lo ha detto, in una nota, la Coldiretti lucana. "Quello di quest'anno - ha spiegato l'organizzazione di categoria - verrà ricordato come un agosto bollente in Basilicata, con le temperature massime risultate superiori di 3,9 gradi la media".Ansa

16/08/2017 Incendi: Legambiente, aumento del 400%

In Basilicata nei primi sette mesi del 2017 si è registrato un aumento degli incendi - rispetto allo stesso periodo del 2016 - del 400 per cento: lo ha detto Legambiente Basilicata. Secondo l'organizzazione ambientalista, i roghi divampati in regione si sono dimostrati "anche più devastanti" rispetto al 2016.
Ansa

Frana di Senise, 31 anni fa. Non crollò solo una collina
di Mariapaola Vergallito

Un anno fa, in occasione del trentesimo anniversario della frana di collina Timpone, a monte dell’abitato di Senise, la parrocchia intese commemorare le 8 vittime, tra queste 4 bambini, con una semplice e significativa immagine: ai piedi dell’altare della chiesa di San Francesco, dove anche oggi si commemoreranno le vittime, un telo bianco posto a più livelli e 8 candele, accese nei punti in cui vivevano, sulla collina, le persone che non ci sono più. Quelle...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo