HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Mario Grande replica alle dichiarazioni di Franco Bruno

17/02/2017



Non si è fatta attendere la replica di Mario Grande, numero uno della Fides Scalera, alle parole pronunciate ai nostri microfoni da Franco Bruno, presidente onorario del Rotonda Calcio.
«Ho tenuto alti i colori del Rotonda Calcio per due anni e cioè da quando, su richiesta proprio di Franco Bruno e a quattro giorni dalla chiusura delle iscrizioni, ho rilevato una squadra di fatto fallita. E nella seconda stagione l'ho portata a sfiorare i playoff, mentre nelle due precedenti si era salvata ai playout. Nonostante il suo apporto sia stato di 1000 euro più i kit nel primo anno, e a meno che ritenga (sempre Bruno ndr) la miseria di 500 euro del secondo anno un contributo degno di uno con le sue capacità economiche».
Sulla questione iscrizione spiega: «Dicono che volevo farli fallire? Sono stato defenestrato il 14 giugno in un’assemblea pubblica senza alcun valore legale. Dopodichè mi sono dimesso il 14 luglio e senza chiedere un centesimo, mentre il termine ultimo per iscriversi era il 26 di luglio. Se avessi voluto cancellarli mi sarei dimesso il 27 luglio e sarebbero partiti dalla Seconda Categoria. Quindi non ho mai capito come mai tanto livore nei miei confronti, visto che gli ho consegnato una squadra di Promozione su di un piatto d’argento».
«La verità - aggiunge - è che con Bruno non c’erano più i presupposti per lavorare insieme perché sono una persona libera. Ecco perché mi sono dimesso».
Sulla sua nuova esperienza con la Fides: «Sono andato dove ho avuto la possibilità di fare calcio come piace a me. E guarda caso in classifica siamo tre punti avanti alla sua corazzata. Per cui, il suo è un fallimento perché con i soldi che ha speso avrebbe dovuto chiudere il campionato già a dicembre. A Filiano ho trovato delle persone splendide che mi hanno accolto come se ci conoscessimo da sempre».
Sulla fine del rapporto con il Viggianello, chiosa: «A Viggianello ho tentato per spirito di servizio verso una comunità dove ha sede la mia azienda. Ma non ho trovato una mentalità vincente e quindi ho concluso la mia esperienza prima di cominciare. Ciò detto, con i miei soldi faccio quello che voglio senza darne conto a lui o a nessun altro».
Un'ultima precisazione Grande vuole rivolgerla al prezzo del biglietto di ingresso di 10 euro del match tra Fides e Rotonda: «Il prezzo comprendeva anche il costo della partita di Coppa Italia, alla quale i cosiddetti tifosi avevano assistito senza pagare. Ecco perché si è giocato ad Atella. Comunque adesso basta, ad ogni insulto risponderò con le querele».


Gianfranco Aurilio
Lasiritide
(Foto di Antonio Martinelli)


ALTRE NEWS

CRONACA

21/08/2017 - Sospensione idrica oggi 21 Agosto in Basilicata
20/08/2017 - Senise: 'il nostro quartiere dimenticato'
20/08/2017 - Castronuovo di S.A.:'Quei cassonetti lì non potrebbero stare'
19/08/2017 - Incidente sulla Sinnica, coinvolta una famiglia

SPORT

21/08/2017 - Il portiere Davide Vangieri approda al Futsal Senise
20/08/2017 - Coppa ITA D: Altamura batte di misura il Francavilla che esce dalla competizione
19/08/2017 -  Ultime due settimane di vacanza per lo Shaolin Soccer Potenza
19/08/2017 - I numeri ufficiali delle maglie del Potenza

Sommario Cronaca                        Sommario Sport

    

NEWS BREVI

21/08/2017 Nel Potentino 524 nuove aziende under 35

Sono 524 le nuove aziende con imprenditori under 35 nate in provincia di Potenza nel primo semestre del 2017. Nei primi sei mesi dell'anno, rispetto a 145 cessazioni, il saldo tra aperture e chiusure di aziende giovanili è "dunque ampiamente positivo", e le "under 35" sono complessivamente 4.064 (10,63% sul totale delle imprese registrate nel potentino). I dati sono stati resi noti dal Centro Studi Unioncamere Basilicata.ANSA

20/08/2017 Sospensione idrica comunicazioni del 20 agosto 2017

- Pignola: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Pian Cardillo sarà sospesa dalle ore 20:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
- Pietragalla: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti.
- Acerenza, Cancellara, Oppido Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
- Genzano di Lucania, Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti.
-Carbone: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti.
-Melfi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:15 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti zone: contrada Ferrara, contrada Perrone ed aree limitrofe.
-Pomarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
-Atella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in frazione Sant`Ilario sarà sospesa dalle ore 15:15 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.

19/08/2017 Sospensione Erogazione Idrica

Picerno: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti, nelle seguenti zone: C/da Alto Cesine, Marmo I°, Marmo II°, Strada Tarallo, Strada della Castagnara, Strada del Melandro, Strada Toppo del Casino e Toppo del Fico, Strada Castelli, S.P. 83, S.S. 94, Strada della Cantoniera, strada delle Querce, C/da Pantone di Vose, Strada degli Orti.

Frana di Senise, 31 anni fa. Non crollò solo una collina
di Mariapaola Vergallito

Un anno fa, in occasione del trentesimo anniversario della frana di collina Timpone, a monte dell’abitato di Senise, la parrocchia intese commemorare le 8 vittime, tra queste 4 bambini, con una semplice e significativa immagine: ai piedi dell’altare della chiesa di San Francesco, dove anche oggi si commemoreranno le vittime, un telo bianco posto a più livelli e 8 candele, accese nei punti in cui vivevano, sulla collina, le persone che non ci sono più. Quelle...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo