HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Mario Grande replica alle dichiarazioni di Franco Bruno

17/02/2017



Non si è fatta attendere la replica di Mario Grande, numero uno della Fides Scalera, alle parole pronunciate ai nostri microfoni da Franco Bruno, presidente onorario del Rotonda Calcio.
«Ho tenuto alti i colori del Rotonda Calcio per due anni e cioè da quando, su richiesta proprio di Franco Bruno e a quattro giorni dalla chiusura delle iscrizioni, ho rilevato una squadra di fatto fallita. E nella seconda stagione l'ho portata a sfiorare i playoff, mentre nelle due precedenti si era salvata ai playout. Nonostante il suo apporto sia stato di 1000 euro più i kit nel primo anno, e a meno che ritenga (sempre Bruno ndr) la miseria di 500 euro del secondo anno un contributo degno di uno con le sue capacità economiche».
Sulla questione iscrizione spiega: «Dicono che volevo farli fallire? Sono stato defenestrato il 14 giugno in un’assemblea pubblica senza alcun valore legale. Dopodichè mi sono dimesso il 14 luglio e senza chiedere un centesimo, mentre il termine ultimo per iscriversi era il 26 di luglio. Se avessi voluto cancellarli mi sarei dimesso il 27 luglio e sarebbero partiti dalla Seconda Categoria. Quindi non ho mai capito come mai tanto livore nei miei confronti, visto che gli ho consegnato una squadra di Promozione su di un piatto d’argento».
«La verità - aggiunge - è che con Bruno non c’erano più i presupposti per lavorare insieme perché sono una persona libera. Ecco perché mi sono dimesso».
Sulla sua nuova esperienza con la Fides: «Sono andato dove ho avuto la possibilità di fare calcio come piace a me. E guarda caso in classifica siamo tre punti avanti alla sua corazzata. Per cui, il suo è un fallimento perché con i soldi che ha speso avrebbe dovuto chiudere il campionato già a dicembre. A Filiano ho trovato delle persone splendide che mi hanno accolto come se ci conoscessimo da sempre».
Sulla fine del rapporto con il Viggianello, chiosa: «A Viggianello ho tentato per spirito di servizio verso una comunità dove ha sede la mia azienda. Ma non ho trovato una mentalità vincente e quindi ho concluso la mia esperienza prima di cominciare. Ciò detto, con i miei soldi faccio quello che voglio senza darne conto a lui o a nessun altro».
Un'ultima precisazione Grande vuole rivolgerla al prezzo del biglietto di ingresso di 10 euro del match tra Fides e Rotonda: «Il prezzo comprendeva anche il costo della partita di Coppa Italia, alla quale i cosiddetti tifosi avevano assistito senza pagare. Ecco perché si è giocato ad Atella. Comunque adesso basta, ad ogni insulto risponderò con le querele».


Gianfranco Aurilio
Lasiritide
(Foto di Antonio Martinelli)


ALTRE NEWS

CRONACA

25/04/2018 - Palazzo San Gervasio: sit-in contro l'oppressione ma i cronisti vengono cacciati
25/04/2018 - Dramma a Potenza: un uomo uccide il figlio e poi si toglie la vita
25/04/2018 - Ha origini lucane una delle vittime di Toronto
25/04/2018 - Senise,denunciate sei persone a piede libero

SPORT

25/04/2018 - Olimpia Matera si prepara per Gara 1 dei quarti dei Playoff a Cassino
24/04/2018 - MTB: la IV Calanchi Bike scalda i motori, appuntamento al 6 maggio
24/04/2018 - Geosat:passata l’euforia post salvezza, le prime riflessioni per coach Falabella
24/04/2018 - Prima Ctg/B: l’Atletico Lauria espugna Montescaglioso

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

25/04/2018 Da domani a Matera screening cardiovascolari gratuiti per tutti i cittadini

Da domani 26 aprile al 28 Aprile la città di Matera sarà la sesta tappa della Campagna Nazionale Itinerante di Prevenzione Cardiovascolare Truck Tour Banca del Cuore 2018, che andrà in 32 città italiane con screening cardiologici gratuiti per tutti. Le invio in allegato il comunicato stampa dell'iniziativa di prevenzione cardiovascolare che si terrà a Matera nei prossimi giorni.
Attraverso questa campagna, promossa Dalla Fondazione per il Tuo cuore Dei Medici cardiologi Ospedalieri, per tre giorni tutti I cittadini di Matera avranno la possibilità di sottoporsi a screening cardiologici gratuiti su un jumbo truck appositamente allestito a Piazza Vittorio Veneto.

24/04/2018 Sospensione Erogazione Idrica

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Mezzana, contrada Ciciniello e zone limitrofe resterà sospesa fino alle ore 23:45 di oggi salvo imprevisti.

24/04/2018 Melfi, giovedì inaugurazione del Parco del Millenario

Melfi celebra la giornata mondiale della terra con l’inaugurazione del Parco del Millenario grazie all’iniziativa “Rotary per la sostenibilità ambientale del pianeta”. Taglio del nastro il 26 aprile alle ore 10,30 in Via Passannante, alla presenza del Presidente del Rotary Club di Melfi, Angelo Di Muro, del Vicesindaco, Raffaele Nigro, altre Autorità civili e militari e degli Istituti Scolastici di Melfi.

“Il Rotary Club ed il Comune di Melfi hanno accolto così l’invito del Presidente Internazionale- ha detto Di Muro- di piantare un albero per ogni socio. Il Rotary Club di Melfi forte di 49 soci effettivi ed uno onorario ha deciso di piantare 50 querce rosse in un’area concessa dal Comune di Melfi. Con l’occasione il Parco è nato denominato Parco del Millenario per celebrare i mille anni di Melfi

Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo