HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Osservatorio popolare Val D'Agri su vicenda Syndial

13/12/2018

L'espansione del COVA non è una novità per l'Osservatorio Popolare della Val d'Agri.
I cittadini più attenti avevano previsto tale evenienza sin dalle prime acquisizioni dei terreni circostanti il COVA, di proprietà di abitanti di Viggiano della zona Vigne, alcuni dei quali avevano intentato causa alla dirigenza ENI per inquinamento ambientale e conseguenti effetti sulla salute.
In questo modo la compagnia ottiene due risultati: azzera i processi ed amplia la propria estensione (che potrebbe passare dagli attuali 18.000 mq fino agli 90.000 previsti dai progetti vari) cosa che permetterà di poter realizzare una "nuova Tecnoparco" nelle immediate vicinanze dell'impianto, insomma un vero e proprio "tredici" all'Enalotto!
Così una parte dei cittadini realizza una contropartita economica importante a discapito del resto della popolazione di Viggiano e Grumento Nova che, invece, assisterà inerme ad un lento ma inesorabile peggioramento della qualità dell'aria e ad un declino delle già scarse possibilità di lavoro e di sopravvivenza che in un futuro affatto lontano potrebbero portare all'abbandono del nostro territorio. Che non sia questo il vero progetto della compagnia?

Sempre a questo proposito preoccupa anche la notizia della chiusura di un’azienda adiacente al COVA, che sarebbe avvenuta a causa di altissimi livelli indoor di BENZENE, un inquinante cancerogeno (vale la pena ricordarlo), sprigionatosi in massicce quantità durante le operazioni di aspirazione del greggio tuttora in corso, a distanza di circa 2 anni dalla scoperta della perdita.

L'Osservatorio popolare della Val d'Agri è vigile su questa gravissima situazione ed avverte le Istituzioni deputate ai controlli ed al rilascio autorizzativo che farà tutti i passaggi che la democrazia mette a disposizione dei cittadini affinché venga rispettato l'art. 32 della Costituzione, e se vi sono orecchie che non vogliono ascoltare ciò di cui la VIS ha già avvertito, ne risponderanno non solo davanti ai cittadini ma soprattutto davanti alle leggi dello Stato.
ENI prima di richiedere nuove autorizzazioni, ha l'obbligo precipuo di BONIFICARE tutta l'area, il suolo ed il sottosuolo che ha impunemente inquinato attraverso lo sversamento di ben oltre le 400 tonnellate di greggio, per stessa ammissione della compagnia!
A buon intenditor poche parole.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/01/2019 - Eolico selvaggio in Basilicata, il ministro Costa incontrerà l'associazione Ehpa

Ho letto sulla stampa lucana la lettera aperta dell’Associazione Ehpa di Potenza "a difesa del territorio della Basilicata e del Sud" indirizzata al ministro dell'Ambiente Sergio Costa.
Le questioni poste sono molto importanti e meritano grande attenzione.
Ieri a R...-->continua

15/01/2019 - Basilicata. Prima runione centro sinistra per primarie

Presso la sede del Psi di Basilicata a Potenza si è svolta la prima riunione del tavolo tecnico del centrosinistra chiamato a redigere la proposta di regolamento per le Primarie. Tra gli aspetti discussi emerge unanime convergenza nel fissare al 26 Gennaio 201...-->continua

15/01/2019 - Franconi: “Oggi al Crob celebrazione importante per la sanità lucana”

La vicepresidente della giunta regionale ha partecipato all’evento organizzato per i 10 anni dal conseguimento, da parte del centro oncologico di Rionero in Vulture, del titolo di Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs)

“E’ questa...-->continua

15/01/2019 - Lavoro, Ugl:”Anche per il 2019 detassata la quota di premio trimestrale”

Palumbo e Costanzo (Ugl):”Ai lavoratori dipendenti, nella prossima busta paga gli arretrati”.

“La scelta compiuta nell’accordo del 2015 di puntare su un robusto sistema premiale si sta’ rivelando giusta anche al fine di approfittare delle opportunità ...-->continua

15/01/2019 - Ordine degli avvocati di Lagonegro: plebiscito per la lista di Cappelli

Gherardo Cappelli, originario di Sala Consilina, è stato eletto presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lagonegro: rimarrà in carica fino al 2022. La sua lista ha ottenuto un vero e proprio plebiscito, tanto da riuscire ad eleggere 8 consiglieri su un totale ...-->continua

15/01/2019 - PD. Domani Ascani a Potenza

Mercoledì 16 gennaio 2019, alle ore 16,30, presso la sede regionale del Partito democratico di Potenza, in piazza Gianturco, interverrà la deputata Anna Ascani, candidata insieme a Roberto Giachetti alla segreteria nazionale del Pd. La presentazione della mozi...-->continua

15/01/2019 - Fca: Vaccaro (UIL), non sottovalutiamo annuncio ad Manley

“Non si possono ulteriormente sottovalutare le conseguenze del ripetuto annuncio dell’ad di Fca, Mike Manley, questa volta venuto alla vigilia del Salone dell'Auto di Detroit, sul cosiddetto adeguamento del piano di investimenti della Fca in Italia a seguito d...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo