HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Osservatorio popolare Val D'Agri su vicenda Syndial

13/12/2018

L'espansione del COVA non è una novità per l'Osservatorio Popolare della Val d'Agri.
I cittadini più attenti avevano previsto tale evenienza sin dalle prime acquisizioni dei terreni circostanti il COVA, di proprietà di abitanti di Viggiano della zona Vigne, alcuni dei quali avevano intentato causa alla dirigenza ENI per inquinamento ambientale e conseguenti effetti sulla salute.
In questo modo la compagnia ottiene due risultati: azzera i processi ed amplia la propria estensione (che potrebbe passare dagli attuali 18.000 mq fino agli 90.000 previsti dai progetti vari) cosa che permetterà di poter realizzare una "nuova Tecnoparco" nelle immediate vicinanze dell'impianto, insomma un vero e proprio "tredici" all'Enalotto!
Così una parte dei cittadini realizza una contropartita economica importante a discapito del resto della popolazione di Viggiano e Grumento Nova che, invece, assisterà inerme ad un lento ma inesorabile peggioramento della qualità dell'aria e ad un declino delle già scarse possibilità di lavoro e di sopravvivenza che in un futuro affatto lontano potrebbero portare all'abbandono del nostro territorio. Che non sia questo il vero progetto della compagnia?

Sempre a questo proposito preoccupa anche la notizia della chiusura di un’azienda adiacente al COVA, che sarebbe avvenuta a causa di altissimi livelli indoor di BENZENE, un inquinante cancerogeno (vale la pena ricordarlo), sprigionatosi in massicce quantità durante le operazioni di aspirazione del greggio tuttora in corso, a distanza di circa 2 anni dalla scoperta della perdita.

L'Osservatorio popolare della Val d'Agri è vigile su questa gravissima situazione ed avverte le Istituzioni deputate ai controlli ed al rilascio autorizzativo che farà tutti i passaggi che la democrazia mette a disposizione dei cittadini affinché venga rispettato l'art. 32 della Costituzione, e se vi sono orecchie che non vogliono ascoltare ciò di cui la VIS ha già avvertito, ne risponderanno non solo davanti ai cittadini ma soprattutto davanti alle leggi dello Stato.
ENI prima di richiedere nuove autorizzazioni, ha l'obbligo precipuo di BONIFICARE tutta l'area, il suolo ed il sottosuolo che ha impunemente inquinato attraverso lo sversamento di ben oltre le 400 tonnellate di greggio, per stessa ammissione della compagnia!
A buon intenditor poche parole.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
22/03/2019 - Sala Stampa Carlo Trerotola | 24 Marzo 2019

La segreteria del candidato Presidente per la Coalizione di Centro Sinistra Carlo Trerotola, ha predisposto per domenica 24 Marzo, in occasione dello spoglio elettorale, la propria sala stampa presso il Park Hotel di Potenza - Raccordo Autostradale, Strada Statale 407 Basen...-->continua

22/03/2019 -  CILLIS (M5S) sulle sostanze chimiche utilizzate nelle trivellazioni

Ho interpellato il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, per valutare lo stato dell'arte riguardo l'eventuale esistenza del “segreto industriale” sulle sostanze chimiche utilizzate nelle trivellazioni.

Nei video integrali pubblicati su...-->continua

22/03/2019 - Elezioni, domani presentazione della sala stampa della Regione Basilicata

Domani mattina alle ore 10.30 al piano terra del palazzo della giunta regionale (Sala Azzarà) si terrà un incontro con i giornalisti per la presentazione della sala stampa appositamente allestita in vista delle elezioni regionali del 24 marzo in Basilicata. -->continua

22/03/2019 - Provincia: lavori pavimentazione su SP 18

Prosegue l’azione della Provincia di Potenza per la viabilità. Nuovi interventi di rifacimento della pavimentazione stradale sulla S.P. 18 “Ofantina” saranno realizzate nella prossima settimana. Riguarderanno una estensione di circa 1,5 chilometri, tra la SS “...-->continua

22/03/2019 - Leggieri M5ssulla corruzione in Basilicata

Secondo l’indagine del Quality of Government Institute dell’Università svedese di Goteborg la Basilicata è al terzultimo posto nella classifica delle regioni più corrotte in Europa, deve far riflettere l’intera classe politica. Le tante storielle raccontateci...-->continua

22/03/2019 - Matera 2019, siglato un protocollo per potenziare il Corpo dei Vigili del Fuoco

Franconi: “In città è previsto l’arrivo di migliaia di visitatori, soprattutto per assistere a determinati eventi, e tale intesa servirà a sventare qualsiasi pericolo che ogni affollamento di persone può generare”

Sarà potenziato il Corpo Nazionale de...-->continua

22/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata 2019.Dichiarazione di Silvana Arbia di SMS

In prossimità della data del voto, essendo ancora pendente ricorso d’urgenza depositato l’1 marzo 2019 avanti il Tribunale di Potenza, con il quale si lamentano violazioni gravi di diritti politici, conseguentemente all’irregolare funzionamento di alcuni uffic...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo