HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Cosimo Latronico (Noi con l'Italia) su Zes ionica

6/12/2018

“La vicenda della Zes ( zona ad economia speciale ) ionica merita un approfondimento per chiarire i contenuti strategici del progetto e le modalità di cooperazione con gli altri soggetti istituzionali, in primis Regione Puglia, Autorità portuale di Taranto ed il Governo nazionale”. E’ quanto dichiara l’ex parlamentare Cosimo Latronico, dirigente nazionale di Noi con l’Italia. “Non si possono sottovalutare i primi rilievi emersi sulla omogeneità della proposta redatta dalla Regione Basilicata e sulla verifica della effettiva e stretta connessione con il progetto di rilancio del porto di Taranto porta strategica del mediterraneo e del medio oriente. In questo senso – continua Latronico - non si spiega nella definizione della proposta della Regione Basilicata la esclusione dalla Zes di tante aree produttive della costa ionica lucana che sono connesse con il porto di Taranto con dotazioni infrastrutturali che assicurano una intermodalita’ di trasporto alle merci ( strade e ferrovie). Sarebbe davvero strano che le aree produttive dell’intera costa ionica lucana non siano interessate da un progetto di potenziamento produttivo per implementare le realtà esistenti e fare del porto di Taranto un volano di sviluppo ulteriore. Spero che la Regione Basilicata riveda le sue decisioni, sollecitata da una iniziativa dei comuni dell’area e delle associazioni protettive del metapontino. Nei prossimi giorni incontrerò il sottosegretario al Mezzogiorno, l’on Pina Castiello – conclude Latronico - perché possa svolgere un ruolo di coordinamento e di stimolo su questo decisivo dossier”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
23/01/2019 - Nomina direttore generale San Carlo, Spera replica a Rosa

L’avvocato Maurizio Spera replica rispetto a quanto affermato in una nota dal consigliere Gianni Rosa pubblicata sull’agenzia quotidiana “Consiglio Informa” il 19 gennaio scorso.

“Esimio Signor Gianni Rosa, mi vedo costretto a forzare il mio abituale riserbo, per ...-->continua

23/01/2019 - Fiore: il Parco Nazionale del Pollino ritorna a casa Sanremo

Anche quest’anno il Parco Nazionale del Pollino metterà i suoi prodotti e le sue bellezze sulla tavola promozionale di a casa Sanremo. Ad imbandire la tavola e presentare la ricchezza del polmone verde lucano calabrese sarà il vicepresidente, nonché sindaco de...-->continua

22/01/2019 - Simonetti: presto intervento per eliminare sito abusivo “Fellandina”

Dalla prossima settimana esecutivi i finanziamenti del Pon Inclusione per sostenere gli interventi a favore dei lavoratori migranti e per la lotta al Caporalato

"La prossima settimana la Direzione Generale Immigrazione del ministero del Lavoro renderà...-->continua

22/01/2019 - Presentati a Potenza i nuovi direttori di Asp, Asm e San Carlo

I tre professionisti (Lorenzo Bochicchio, Joseph Polimeni e Massimo Barresi) hanno partecipato ad una conferenza stampa convocata dalla vicepresidente della Regione Basilicata, Flavia Franconi. All’incontro con i giornalisti erano presenti, tra gli altri, anch...-->continua

22/01/2019 - Canterino FdI sullo'operato dell'Amministrazione di Garaguso

L’amministrazione comunale di Garaguso assume comportamenti poco chiari e contra legem. Questa volta ad andarci giù pesante à stata la Corte di conti, che ha “redarguito” il revisore dei conti (e il sindaco) per aver compromesso i propri poteri di controllo su...-->continua

22/01/2019 - Nomina direttore generale San Carlo, Spera replica a Rosa

L’avvocato Maurizio Spera replica rispetto a quanto affermato in una nota dal consigliere Gianni Rosa pubblicata sull’agenzia quotidiana “Consiglio Informa” il 19 gennaio scorso.
“Esimio Signor Gianni Rosa, mi vedo costretto a forzare il mio abituale rise...-->continua

22/01/2019 - Nota del Dott.Tomio, responsabile della Radioterapia dell’ospedale San Carlo

Egregio Direttore,
ho da qualche mese, la responsabilità del Presidio di Radioterapia attivo all’ospedale San Carlo di Potenza e, durante la bufera che lo ha attraversato, ho scelto a lungo la strada del silenzio con l’unica eccezione di tranquillizzare i ...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo