HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Consigliere Napoli su rapporto Svimez 2018: in Basilicata crescita dimezzata

8/11/2018

“In Basilicata, nel 2017, il PIl è aumentato dello 0,7%, esattamente la metà dell’incremento fatto registrare dall’intera macro area Sud, dove, nell’anno in corso, è prevista una nuova frenata della crescita (si stima che l’incremento del PIL si arresterà allo 0,8%) , con conseguente riapertura del divario di crescita tra Nord e Sud del Paese, divario che lo scorso anno è risultato essere molto contenuto.”
A dichiararlo, in una nota è il consigliere regionale Michele Napoli, alla luce delle primissime risultanze del Rapporto Svimez 2018 “L’economia e la società del Mezzogiorno” presentato qualche ora fa a Palazzo Montecitorio.
“Gli esperti dell’Associazione per lo Sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno”-aggiunge Napoli-“Definiscono modesto l’incremento della ricchezza fatto registrare dalla nostra regione nel 2017 ed è un giudizio ineccepibile alla luce delle performance fatte registrare da altre regioni del Mezzogiorno come Calabria, Sardegna e Campania che riescono a mettere a segno incrementi del PIL di due punti percentuali”.
“ Ai dati non incoraggianti sullo sviluppo economico della Basilicata nell’anno 2017”-spiega Napoli- “Occorre aggiungere le previsioni poco confortanti relative all’andamento della crescita in corso nel Mezzogiorno e su cui incide negativamente il decremento della spesa delle famiglie per consumi e lo scarso utilizzo da parte delle imprese del Sud delle opportunità legate al Programma di investimenti Industry 4.0 diretto ad innovare l’apparato produttivo”.
Per Napoli “ Il fattore determinante del basso livello di sviluppo economico della Basilicata deve essere identificato in primis nell’incapacità di sfruttare appieno le potenzialità derivanti dai fondi strutturali europei e dalla politica di coesione”.
“Anche nel ciclo di Programmazione 2014-20 assistiamo purtroppo ad un preocupante ritardo della nostra regione nello stato di avanzamento finanziario dei Programmi comunitari- afferma il Vice presidente del Consiglio regionale- “Dal momento che a più di tre anni dall’approvazione del POR la spesa certificata è ferma, secondo il report Svimez, al 2,90%,il che significa che su una dotazione di un miliardo e 115 milioni messi a nostra disposizione dall’Unione Europea la spesa certificata si arresta a 32 milioni di euro”.
Molto, troppo poco per una regione, la Basilicata, che non è ancora riuscita a mettersi alle spalle la crisi nonostante le potenzialità di cui dispone e le opportunità che l’Europa le riserva.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
17/01/2019 - Simonetti su migranti e Matera 2019

“La Basilicata è un territorio aperto per chi vuole venire e andare in libertà con le regole dei diritti e dei doveri: ecco la prospettiva per un futuro costruito sul lavoro, la pace e la dignità 'delle persone”

"Nel 2018 la popolazione di Matera si è assestata atto...-->continua

17/01/2019 - Cifarelli: “Più crescita d’impresa e una mano all’ambiente”

Secondo l’assessore alle Politiche di sviluppo sono stati pienamente raggiunti gli obiettivi del bando “efficientamento energetico”: 262 le istanze pervenute, investimenti complessivi pari a 65 milioni ed un risparmio energetico annuo di 14 mila tonnellate equ...-->continua

17/01/2019 - Braia: l’agroalimentare di Basilicata per l’inaugurazione di Matera 2019

“#GustoBasilicata e #BereBasilicata per Matera 2019. Anche l'agroalimentare di Basilicata sarà protagonista nella giornata inaugurale della Capitale Europea della Cultura 2019 con la consolidata formula del “sistema Basilicata” che fa sinergia istituzionale a...-->continua

17/01/2019 - Comizi Elettorali,il M5s sollecita il nuovo decreto di indizione

A pochi giorni dalla sentenza del TAR per la Basilicata, con la quale è stato accolto il ricorso presentato dai Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Gianni Perrino e Gianni Leggieri insieme al candidato presidente della Regione Basilicata, Antonio Matt...-->continua

17/01/2019 - Rifiuti, sistema “Orso”: online i dati sulla gestione

Pietrantuono: “Garantite modernizzazione, efficacia e massima trasparenza nell’intero ciclo integrato”


Sono disponibili, sul portale del Sistema informativo territoriale (Sit) del Piano Regionale di Gestione Rifiuti (Prgr) all’indirizzo http://rs...-->continua

17/01/2019 - Matera 2019, Cifarelli: “Valorizzato il patrimonio delle conoscenze”

Le iniziative della Regione sul versante delle infrastrutture e delle iniziative legate all’università e al mondo della scuola

“Sono diversi gli interventi messi in campo dalla Regione Basilicata per qualificazione l’offerta formativa e culturale dell...-->continua

17/01/2019 - Latronico: ampliamento della raccolta differenziata in nuove aree

Importante passo avanti in ambito del ciclo dei rifiuti sul territorio del Comune di Latronico: con l’ordinanza n. 6 del 17.01.2019 si è infatti dato il via libera all’ampliamento del servizio di raccolta differenziata porta a porta in nove frazioni del territ...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo