HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Il centrodestra lucano, se esiste cominci a farsi sentire

10/10/2018

La decisione romana, adottata dai tre vertici dei partiti di centrodestra per la Basilicata in vista delle prossime elezioni regionali, ci lascia perplessi sotto diversi aspetti. Anzitutto, non comprendiamo le ragioni di una decisione così decentrata, che rischia di essere percepita dai Lucani come inadeguata e lontana. Ma soprattutto, ci preoccupa il fatto che la scelta del candidato presidente debba ricadere su un non meglio identificato "civico vicino a Forza Italia".

Riteniamo tale scelta molto rischiosa e temiamo che la base (i militanti, i dirigenti e gli stessi elettori) possa far fatica a digerire, per esempio, una figura tecnica, tanto più in un momento storico come questo, in cui la politica sta finalmente riconquistando il suo spazio. Il centrodestra dove avere ben chiaro che, con questa delicatissima decisione, si rischia di mandare in fumo (un'altra volta) una grande opportunità. A nostro modestissimo avviso, la nostra terra non necessita solo di una migliore gestione burocratica (compito al quale potrebbe facilmente essere chiamato un "civico", lontano dalla militanza politica), ma necessita anche di un radicale risanamento, sia sul piano della legalità, martoriata da decenni di clientelismo, che su quello della programmazione economica, completamente dimenticata dai governi regionali del PD. Questa storica missione, noi crediamo, necessita di una figura che sia in grado di offrire non solo garanzie di competenza, ma anche un alto profilo di passione civica e visione ideale.

Infine, ci preoccupa la mancanza, nei termini dell'accordo, di una tempistica chiara e definita. A cosa potrebbe condurre la vecchia tecnica del "tenersi" il nome del candidato fino all'ultimo? Certamente, nella praticoneria diffusa tra i politici mediocri, questo stratagemma consente di coltivare un personale rapporto fiduciario col candidato, precludendo fino all'ultimo agli alleati di fare altrettanto. Ciò a discapito, però, come sempre ha fatto la politica lucana, dei programmi e della chiarezza su temi fondamentali come il programma, la squadra di governo e le nomine nell'apparato regionale. Naturalmente, non ci aspettiamo un simile modo di fare dai nostri alleati, persone di caratura politica troppo alta da potergli far credere che, alla vigilia di un appuntamento così importante per la nostra storia, ci si possa avvantaggiare nascondendosi e fuggendo dal confronto pubblico.

Crediamo di avere i titoli per chiedere, per pretendere dai nostri alleati, e in particolare dagli alleati di Forza Italia, un tavolo per discutere di questo.

In questi giorni gli elettori ci stanno manifestando a gran voce le loro perplessità, che non è prudente ignorare, se si intende vincere le elezioni. L'atterraggio di un "alieno", all'ultimo secondo, è uno scenario che non può più essere consentito.

Potenza, 10 ottobre 2018

Pio Belmonte, Direzione nazionale Fratelli d’Italia



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
15/12/2018 - Cosimo Latronico (Noi con l'Italia) scrive al ministro Bonisoli

“Torno a risollecitare una sua iniziativa perché si giunga senza altri rinvii alla stipula della convenzione tra MIBACT ed i Comuni che hanno presentato progetti per la valorizzazione del programma Magna Grecia a valere su un apposito fondo istituito con il decreto legge Mez...-->continua

14/12/2018 - Braia: economia circolare e green economy nel binomio agricoltura-industria

L’assessore regionale alle Politiche agricole è intervenuto oggi, a Matera, per un saluto agli studenti del “Briganti” dove si è tenuto un convegno su “Agricoltura e Industria”

“Abbiamo il compito di costruire il futuro per le nuove generazioni, dobb...-->continua

14/12/2018 - Psr: misura 7.2 energie rinnovabili, modifica e proroga bando al 15/02/2019

Il provvedimento, approvato su iniziativa dell’assessore della Basilicata alle Politiche agricole, Luca Braia permetterà a tutti i potenziali beneficiari della misura di aderire all’avviso

Modificato l’avviso pubblico relativo alla Misura 7 - Sottomi...-->continua

14/12/2018 - Psr: proroga presentazione domande bando Mis. 16.2 al 31/01/2019

Proroga al 31 gennaio 2019 per la presentazione delle domande di aiuto e dei progetti in risposta al Bando di selezione delle domande relative alla Misura 16 - Sottomisura 16.2 “Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e...-->continua

14/12/2018 - Patriciello su report ISTAT emigrazione

“Il Mezzogiorno d’Italia si sta letteralmente svuotando e il tutto sta avvenendo in un silenzio assordante. I dati purtroppo parlano chiaro: in 20 anni un milione e 174mila persone si sono spostate dal sud al centro nord. Un vero e proprio esodo biblico che no...-->continua

14/12/2018 - Solidarietà e sostegno al sindaco Gennaro Martoccia

Ferrandina Bene Comune esprime solidarietà e pieno sostegno al sindaco Gennaro Martoccia. La revoca dell’ex assessore al Bilancio Gaetano Recchia, alla luce dell’inqualificabile gesto di violenza di cui si è reso autore ai danni del primo cittadino, è un atto...-->continua

14/12/2018 - Gruppo consiliare ‘Risanamento e Rinascita’ di Pignola su doppie consulenze

Con due interrogazioni, il Gruppo consiliare ‘Risanamento e Rinascita’ ha portato all’attenzione del Sindaco due questioni sulla ‘buona amministrazione’.

La prima riguarda due consulenze a professionisti diversi per il medesimo incarico. Parliamo dell...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo