HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Comune di Viggiano approvazione Piano di zonizzazione acustica

10/08/2018

Lo scorso 30 luglio il Consiglio Comunale di Viggiano con delibera n. 25 ha deliberato all’unanimità l’adozione del Piano di zonizzazione acustica ai sensi della Legge quadro sull’inquinamento acustico n. 477 del 26/10/1995.
Il Comune di Viggiano è il primo municipio in Basilicata ha dotarsi di questo strumento al fine di garantire al meglio la serenità dei Suoi concittadini.
Si è giunti alla redazione del Piano a seguito delle proteste degl’ abitanti nella zona vigne di Viggiano, per il continuo ed incessante rumore molesto soprattutto nelle ore notturne prodotto dalle attività del vicino ed attiguo stabilimento Eni di Viggiano.
Curatrice della delibera è stata l’Avvocato Rosita Gerardi assessore del Comune di Viggiano, la quale ha seguito i lavori sin dalle prime battute in cui è stato affidato l’incarico professionale per la redazione dello stesso.
L’Avvocato che ha seguito in questi mesi le lunghissime conferenze di servizio presso la Regione Basilicata per il rilascio della nuova AIA alla multinazionale petrolifera, ritiene che questo piano sia determinante al fine di un recepimento in sede AIA del PdZ approvato dal Comune di Viggiano. Eventuali autorizzazioni in deroga all’AIA sono altresì illegali ai sensi del regolamento comunale approvato.
Il piano di zonizzazione acustico è un altro tassello insieme all’indagine epidemiologica ( VIS) commissionata dai Comuni di Viggiano e Grumento Nova ed alla proposta di Legge regionale che i due comuni hanno avanzato alla Regione Basilicata per monitorare e contenere le emissioni in atmosfera dei gas derivanti dalle azioni di gas flaring all’interno dell’impianto COVA di Viggiano.
Il piano di zonizzazione acustica (acronimo PdZ) consiste in una divisione del suo territorio in zone corrispondenti ai limiti assoluti di livello sonoro equivalente previsti dal DPCM 14/11/1997 (che ha sostituito il precedente DPCM 1/3/1991). Definisce i limiti di livello sonoro anche per il rumore generato da strade, ferrovie, aereoporti in base ai decreti che le regolamentano (il decreto più recente risale al 2005). Definisce le regole e gli iter burocratici per l’inizio di nuove attività rumorose, la costruzione di nuove case e permette di gestire eventi rumorosi nel territorio (feste, le campane, etc.).
Serve come riferimento da rispettare per tutte le sorgenti sonore: di fatto è uno strumento per proteggere le zone poco rumorose, per promuovere il risanamento di zone molto rumorose, per regolamentare la vita civile della popolazione e per pianificare lo sviluppo urbanistico del territorio.
Deve essere redatto da un tecnico competente in acustica ambientale e si integra con il piano di gestione del territorio comunale.
Esistono ancora comuni senza zonizzazione acustica o con piani obsoleti perché non rispondenti alle ultime normative (quelli precedenti al 1997 e precedenti al 2004 hanno grosse limitazioni), ciò va a discapito dei cittadini che purtroppo nei centri abitati vivono immersi in livelli sonori sempre troppo elevati e accanto a numerose fonti di disturbo.
L’Europa insegna che esistono molti metodi integrati per migliorare la qualità della vita delle persone anche riguardo al clima acustico in cui vivono. Il PdZ si deve integrare con il Piano di Governo del Territorio comunale per ridurre l'inquinamento acustico e promuovere una migliore gestione del territorio, semplici decisioni urbanistiche e di regolamentazione possono migliorare drasticamente l'impatto delle più grosse fonti di disturbo sui cittadini (p.e. le strade, i locali pubblici, le fabbriche e le attività artigianali).
Il piano ritornerà in Consiglio Comunale tra sessanta giorni per la sua adozione definitiva.

Michele Montone
Capogruppo di Maggioranza
Comune di Viggiano




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
22/10/2018 - Lega Basilicata: verso lo sblocco dei fondi per la diga del Rendina

Si va verso la soluzione della questione riguardante la problematica “Diga del Rendina” a Lavello, che da anni rimane una Cattedrale nel deserto. La Diga è importantissima per i tanti agricoltori che ne beneficerebbero per le loro coltivazioni.
All'incontro di giovedì sc...-->continua

21/10/2018 - Legge elettorale. Lacorazza: ha vinto il cambiamento

Con buona pace di tutti si vota con la riforma elettorale approvata dal Consiglio Regionale l'11 agosto.
Con buona pace di tanti con il cambiamento della legge elettorale non si sarebbe potuto votare a novembre. Adesso si definisca la data, si condivida l...-->continua

20/10/2018 - Rinnovato il Consiglio Regionale dei Tecnologi Alimentari

Nella sede di Potenza si sono tenute le votazioni per il rinnovo del Consiglio Regionale dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Basilicata e Calabria, per il triennio 2018/2021.
La lista numero 2, capeggiata da Laura Mongiello (attuale presidente) ha prev...-->continua

20/10/2018 - Lucani in Usa grandi iniziative

Sottoscritto l’accordo con Ellis Island, inaugurata la sede della San Rocco Society di Montescaglioso, riconoscimenti a Ron Galella ed Arisa, testimonial del Festival della Musica Italiana con la Basilcata e Matera Capitale della Cultura Europea 2019 protagon...-->continua

20/10/2018 - La comunità del Parco del Pollino rinnova la fiducia al presidente Pappaterra

Rinnovata la fiducia al Presidente del Parco, Domenico Pappaterra. Con una votazione unanime dei 56 presenti su 61 rappresentanti, la Comunità del Parco Nazionale del Pollino, riunitasi a Castrovillari per una valutazione dell’attività dell’ Ente a seguito...-->continua

20/10/2018 - Parco Pollino: le dichiarazioni di Fiore alla comunità del parco

Si è riunita a Castrovillari la Comunità del Parco, durante la partecipata seduta sono state ricordate le vittime della tragedia del Raganello dello scorso 20 agosto.
Hanno partecipato alla seduta, accanto al presidente del Parco del Pollino Pappaterra, a...-->continua

19/10/2018 - Matera:richiesta risposte dalle Ass.ni Consumatori

Le Associazioni dei Consumatori della Basilicata: Unc, Adoc, Tutor, Adiconsum, Adusbef, Lega Consumatori, Acu, Federconsumatori, Codacons, Codici, Cittadinanzattiva, Casa del Consumatore, Altroconsumo, Polidream, Confconsumatori e i loro rappresentanti lega...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo