HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Leggieri,Perrino e Giannizzari(M5S):bando periferie, dal PD e da Polese falsità

10/08/2018

L'Avv. Polese nella sua ultima uscita parla, senza alcuna cognizione di causa, accusando il Governo Conte di un fantomatico "scippo nei confronti dei cittadini Lucani" in merito “bando periferie”. Nessuno scippo: come precisato dal Ministro Castelli, il Governo è intervenuto per dare attuazione alla sentenza della Corte Costituzionale n. 74 del 2018 che l’Avv. Polese dovrebbe conoscere, garantendo l’immediata finanziabilità per i primi 24 progetti che hanno ricevuto un punteggio superiore a 70/100. La sentenza della Consulta ha costretto il Governo Conte ad intervenire per analizzare i restanti progetti e valutare quali abbiano, davvero, una funzione di rilancio per le periferie: in ogni caso le spese progettuali già sostenute verranno rimborsate. Il Ministro Castelli sottolinea poi che il bando per le periferie era stato finanziato dal precedente Governo solo per metà dell'importo complessivo. Si trattava di mere promesse più che di risorse vere, realmente a disposizione. Come richiesto dalla Corte Costituzionale, occorreva restituire autonomia ai comuni nell’utilizzo dei fondi: il Governo ha perciò deciso di utilizzare le risorse stanziate per le convenzioni negli anni 2018 e 2019 non solo per alcuni dei progetti dei Comuni capoluogo che hanno partecipato al bando, ma per tutti gli 8.000 Comuni d'Italia, al fine di consentire alle tante amministrazioni comunali con avanzi di amministrazione di poterli utilizzare immediatamente per investimenti in opere pubbliche, secondo un criterio di premialità e di equità e rispetto di principi costituzionali.

A tal proposito, domandiamo all'Avvocato Polese se è mai stato applicato davvero il principio di sussidiarietà, ad esempio, per il progetto Bucaletto e se tale progetto può considerarsi un salto nel vuoto, soprattutto senza le dovute precauzioni per tutti i cittadini residenti.

Il PD ancora una volta tenta la penosa manovra di scaricare le proprie immani colpe su chi sta faticosamente cercando di rimediare ai disastri creati dall'incompetenza e improvvisazione di una classe politica ormai allo sbando.

Quanto ai fondi per l’edilizia residenziale pubblica, il Ministro Toninelli ha precisato oggi che le voci che sono circolate di presunte decurtazioni del fondo, sono tutte fesserie: non c’è alcun taglio. I fondi da assegnare, pari a 321 milioni complessivi, sono rimasti intatti. Prenda nota il disinformato Avv. Polese ed anche la precipitosa Vice Pres. Franconi: ciò che il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (MIT) sta facendo è applicare, finalmente e seppure con gradualità, un criterio meritocratico sconosciuto ai governi PD e precedenti. Il Governo del cambiamento non consente più a nessuno di dilapidare soldi dei cittadini, soldi che devono servire a dare concretamente alloggi a chi ne ha bisogno. A differenza di quanto poi qualcuno sostiene, non v’è stato alcun accordo già ratificato nella Conferenza unificata in cui discutono lo Stato e le Regioni: l’intesa, preliminare e valida soltanto tra le Regioni, si fonda su un riparto delle risorse stanziate con un decreto del marzo 2015, poi integrato da un altro decreto dell’ottobre dello stesso anno: come chiarisce il Ministro Toninelli i due testi “avevano generato comportamenti scorretti da parte di alcuni governatori, i quali avevano modificato le proprie liste e gonfiato l’entità del fabbisogno senza rispettare le norme, a discapito delle Regioni più corrette. Abbiamo visto proposte di interventi senza la minima giustificazione e senza le informazioni basilari sui progetti”.

Chicca (avvelenata) finale: è nota all’Avv. Polese e alla Francone che la Regione Basilicata ha utilizzato solo un misero 2,40% dei fondi ricevuti nel 2015 (dati MIT, progetti di ristrutturazione completati)? Una percentuale ridicola! Il MIT ha quindi “avanzato una proposta, peraltro flessibile, per ripartire i fondi utilizzando, almeno parzialmente, gli stessi criteri del decreto del 2015 già approvati all'unanimità anche dalle Regioni”.

Alla luce di quanto chiarito, la vice-Pittella, la Franconi, insieme agli altri governatori, torni a sedersi al tavolo del MIT per un accordo con il Governo del Cambiamento che sia davvero rispettoso di un corretto utilizzo dei soldi dei cittadini per attenuare un’emergenza abitativa sempre più preoccupante. Per concludere, è bene ricordare - e non è un dettaglio di poco conto - che l’emendamento tanto vituperato è stato votato all’unanimità, quindi anche dalla parte politica che ora si straccia le vesti. Che dire? Kafka non avrebbe saputo immaginare niente di meglio nei suoi romanzi.



Gianni Leggieri e Gianni Perrino - Portavoce M5S Basilicata

Savino Giannizzari - Portavoce M5S Potenza



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
22/10/2018 - Lega Basilicata: verso lo sblocco dei fondi per la diga del Rendina

Si va verso la soluzione della questione riguardante la problematica “Diga del Rendina” a Lavello, che da anni rimane una Cattedrale nel deserto. La Diga è importantissima per i tanti agricoltori che ne beneficerebbero per le loro coltivazioni.
All'incontro di giovedì sc...-->continua

21/10/2018 - Legge elettorale. Lacorazza: ha vinto il cambiamento

Con buona pace di tutti si vota con la riforma elettorale approvata dal Consiglio Regionale l'11 agosto.
Con buona pace di tanti con il cambiamento della legge elettorale non si sarebbe potuto votare a novembre. Adesso si definisca la data, si condivida l...-->continua

20/10/2018 - Rinnovato il Consiglio Regionale dei Tecnologi Alimentari

Nella sede di Potenza si sono tenute le votazioni per il rinnovo del Consiglio Regionale dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Basilicata e Calabria, per il triennio 2018/2021.
La lista numero 2, capeggiata da Laura Mongiello (attuale presidente) ha prev...-->continua

20/10/2018 - Lucani in Usa grandi iniziative

Sottoscritto l’accordo con Ellis Island, inaugurata la sede della San Rocco Society di Montescaglioso, riconoscimenti a Ron Galella ed Arisa, testimonial del Festival della Musica Italiana con la Basilcata e Matera Capitale della Cultura Europea 2019 protagon...-->continua

20/10/2018 - La comunità del Parco del Pollino rinnova la fiducia al presidente Pappaterra

Rinnovata la fiducia al Presidente del Parco, Domenico Pappaterra. Con una votazione unanime dei 56 presenti su 61 rappresentanti, la Comunità del Parco Nazionale del Pollino, riunitasi a Castrovillari per una valutazione dell’attività dell’ Ente a seguito...-->continua

20/10/2018 - Parco Pollino: le dichiarazioni di Fiore alla comunità del parco

Si è riunita a Castrovillari la Comunità del Parco, durante la partecipata seduta sono state ricordate le vittime della tragedia del Raganello dello scorso 20 agosto.
Hanno partecipato alla seduta, accanto al presidente del Parco del Pollino Pappaterra, a...-->continua

19/10/2018 - Matera:richiesta risposte dalle Ass.ni Consumatori

Le Associazioni dei Consumatori della Basilicata: Unc, Adoc, Tutor, Adiconsum, Adusbef, Lega Consumatori, Acu, Federconsumatori, Codacons, Codici, Cittadinanzattiva, Casa del Consumatore, Altroconsumo, Polidream, Confconsumatori e i loro rappresentanti lega...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo