HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

La devastazione eolica e le complicità del Governo regionale

12/07/2018

Potere al Popolo è da tempo impegnato nella denuncia del sistema di speculazione che si è sviluppato e consolidato in Basilicata con l’avvento dell’eolico, incentivato dallo Stato, con l’alibi di promuovere le energie rinnovabili.

Dalle installazioni di impianti, così detti mini-eolici (pale alte circa 40 – 50 metri) che interessano, ormai, tutti i versanti della città di Potenza, nonché, pericolosamente, la viabilità principale, secondaria e persino il raccordo Potenza –Sicignano, si passa al cosiddetto maxi-eolico (mostruose croci alte fino a 150 metri e oltre). La devastazione di boschi, paesaggi e alture (Pietragalla) non si ferma neanche nei territori a forte vocazione cerealicola come nel caso delle selve eoliche autorizzate tra Oppido, Tolve, Genzano, Banzi, Palazzo e Forenza. La presenza in Basilicata di personaggi come Domenico Cerruti e Oreste Vigorito assume caratteri inquietanti.

L’affare eolico non si limita solo a devastanti installazioni di croci, che privano di quiete e del diritto a vivere nelle proprie case le comunità locali, ma attira grandi colossi come Terna – il proprietario principale della Rete di Trasmissione Nazionale italiana dell’elettricità in alta e altissima tensione. La costruzione della “Trasversale Lucana”, un elettrodotto faraonico, finanziato con i fondi europei dalla Regione Basilicata, servirà a immettere in rete la produzione degli impianti di energia da fonti rinnovabili, in particolare eolico, autorizzati o in corso di autorizzazione, ed è soprattutto fonte di ossigeno per l’eolico selvaggio. La rete si sviluppa da Avigliano-San Nicola di Pietragalla e attraversa diversi Comuni (Potenza, Vaglio, Tolve, Oppido e Genzano) per connettersi infine all’elettrodotto Matera-Santa Sofia ai confini con la Puglia, con diverse stazioni elettriche.

Terna opera in un regime di monopolio naturale e svolge un servizio per la trasmissione e il dispacciamento dell’energia elettrica sul territorio nazionale e gli interventi in corso di realizzazione nei territori di Oppido e Tolve, sono stati autorizzati dalla Regione Basilicata e dai Comuni interessati.

Nonostante la scadenza del termine di validità del Giudizio Favorevole di Compatibilità Ambientale e del termine di ultimazione dei lavori, 12 marzo 2018, Terna continuava a lavorare indisturbata. Fino a quando, pressata dalle proteste dei cittadini, dalle ripetute denunce di Antigone, dei comitati No eolico e anche, in parte, grazie alle nostre, sospende i lavori il 7 giugno 2018. Soltanto a sospensione avvenuta, i Comuni di Tolve e Oppido Lucano emanano un’ordinanza di sospensione dei lavori. Con colpevole ritardo. Intanto, la Regione tace.

Le due ordinanze sono firmate dai responsabili dell’area tecnica, mentre i sindaci continuano a non esprimersi. Dunque la questione non è solo tecnica: è soprattutto politica. Le ordinanze, quindi, sono state emesse a devastazione già compiuta e hanno il sapore della beffa!

Potere al Popolo chiede alla Regione Basilicata (Giunta e Consiglio Regionale) e ai Sindaci dei Comuni di Tolve e Oppido di dimostrare coerenza e di sospendere definitivamente ogni altro lavoro, intervento o opera sia da parte di Terna che delle altre società installatrici di croci eoliche nei territori citati e di programmare la bonifica e il ripristino dello stato dei luoghi.

Su tutta la devastazione attuata dall’eolico in Basilicata, chiediamo che venga immediatamente approvata una moratoria definitiva, avendo già pagato un prezzo troppo alto e avendo superato da tempo la quantità di energia rinnovabile spettante per legge alla Basilicata.

Noi ribadiamo la nostra denuncia al Presidente della Regione, alla Giunta, al Consiglio Regionale e ai Sindaci sulla loro colpevole assenza, sui ritardi e sulle carenze legislative, e chiediamo l’attuazione dei più basilari principi costituzionali. Siamo con le comunità locali e i cittadini colpiti da tale invasione e saremo al loro fianco in ogni iniziativa, presidio o azione vorranno intraprendere nei prossimi mesi.



Potenza, 12 luglio 2018



POTERE AL POPOLO BASILICATA




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
21/04/2019 - Amministrative: a Marsicovetere forse due civiche

MARSICOVETERE- Il prossimo 26 maggio in Basilicata i Comuni chiamati al voto saranno, in totale, 54 per rinnovare le amministrazioni. Il turno di ballottaggio è previsto per il 9 giugno e riguarderà solo Potenza, che è l’unico comune al di sopra dei 15mila abitanti. Nella p...-->continua

20/04/2019 - Cupparo: ''soddisfazione per cantierabilità interventi aree interne''

All'indomani della proclamazione ufficiale da parte della corte d'appello, il neo consigliere regionale di forza Italia Francesco Cupparo rivendica l'importanza del risultato raggiunto come sindaco referente per la redazione della strategia dell'area interna ‘...-->continua

20/04/2019 - Glam esprime solidarietà a Bolognetti

La Commissione Globalizzazione e Ambiente (GLAM) della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) esprime la sua solidarietà a Maurizio Bolognetti segretario dei Radicali Lucani e membro della Presidenza del Partito Radicale, che sta portando avanti...-->continua

20/04/2019 - Confcommercio tendenza per le feste di Pasqua

In vista della lunga sequenza di ponti e festività di primavera la parola d'ordine è "aperti per ferie": a Pasqua saracinesche alzate per il 90% dei ristoranti, a Pasquetta per l'82,2%, mentre il 25 aprile e il 1 maggio la quasi totalità dei pubblici esercizi ...-->continua

20/04/2019 - Uil e Feneal. Decreto sblocca cantieri: un bluff

Decreto sblocca cantieri: Uil e Feneal, rivela un semplice bluff da parte del governo
Il decreto che sblocca i cantieri e che dovrebbe far ripartire le opere si rivela un semplice bluff da parte del governo che lo utilizza, invece, per colpire e disarticol...-->continua

20/04/2019 - Uilpa: Protesta la Polizia Penitenziaria di Puglia e Basilicata

Nella mattinata odierna, la UIL Pa P.P. congiuntamente alle sigle sindacali, OSAPP – SINAPPe – CISL – USPP – e CGIL, le più rappresentative del Corpo di Polizia Penitenziaria, ha manifestato dinanzi al Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziar...-->continua

19/04/2019 - Potenza: Centrosinistra unito su Bianca Andretta

Le forze del centrosinistra della città di Potenza, a seguito degli incontri del tavolo politico che si sono svolti nei giorni scorsi, ha ritrovato sintonia sulla base della volontà comune di proporre per le prossime elezioni amministrative nella città capoluo...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo