HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Elezioni Consorzio Bonifica Basilicata: CIA chiede sospensione

11/07/2018

Non vi sono le condizioni per lo svolgimento del voto per l’elezione dell’Assemblea del Consorzio di Bonifica di Basilicata e pertanto si chiede alla Regione Basilicata ed al Commissario del Consorzio di Bonifica di procedere alla immediata sospensione della consultazione elettorale, già fissata per il 15 luglio p.v. E’ questa la posizione della CIA-Agricoltori Italiani delle Provincie di Potenza e Matera che ha riunito i rispettivi Uffici di Presidenza per discutere e valutare quanto sta accadendo e quanto è accaduto nelle scorse settimane in merito alle votazioni indette per l’elezione del Consorzio di Bonifica di Basilicata.
I Consorzi di Bonifica, che pure hanno rappresentato uno strumento di crescita dell’agricoltura lucana, sul versante gestionale – è scritto in un documento diffuso dalla Cia-Agricoltori - non hanno certo brillato e più che essere percepite come strutture di servizio e al servizio di una agricoltura di qualità, sono stati vissuti come strutture asservite ad altri interessi. D’altra parte, i ripetuti commissariamenti ed i risultati di gestione ne sono la prova evidente. L’approvazione della legge regionale che istituiva il Consorzio di Bonifica di Basilicata (con tutte le sue contraddizioni e con una impostazione che in alcune parti è necessario rivedere), aveva – seppure senza facili entusiasmi – fatto sperare in un cambio di rotta rispetto al passato.
Purtroppo le aspettative sono andate deluse, in quanto avevamo dato credito alla tesi che finalmente si era deciso di mettere in piedi una vera struttura di servizio per l’agricoltura, per il territorio e per l’ambiente. Una struttura democratica, efficiente ed efficace, sana, capace di rilanciare una vera azione di in materia di bonifica e irrigazione, accumulo e gestione delle acque, salvaguardia e sicurezza dei territori.
Siamo solo al primo atto del nuovo soggetto, la cosiddetta “democratizzazione” e già – si legge nel documento - si registra una interpretazione molto singolare sulle regole per la partecipazione alla competizione elettorale, oltre che sulle modalità di esercizio del diritto al voto, il voto tramite delega, l’assenza di coinvolgimento dei rappresentanti delle liste per la pubblicizzazione delle modalità di voto, la terziarietà della struttura consortile nella competizione tra liste per l’elezione dell’Assemblea Consortile.
Una competizione elettorale che doveva ridare, dopo anni di commissariamento, un nuovo e diffuso protagonismo ai circa 35.000 Utenti/Consorziati aventi diritto al voto, i quali senza alcun raggiro e nessuna influenza dovevano - su basi nuove e in discontinuità con il passato - avviare la struttura verso una reale e concreta funzione di servizio ai territori e al settore primario, obiettivi ineludibili per una moderna “governance” ed una rinnovata competitività degli areali produttivi della nostra Basilicata.
I dirigenti della CIA delle provincie di Potenza e Matera nel prendere atto della crescente confusione e della scarsa trasparenza (già da più parti denunciata) e non per ultimo il fatto che oramai, a qualche ora dal voto, non è dato conoscere quali sono le liste in competizione per le varie sezioni ed alla luce di quanto sta accadendo e delle aspre polemiche in corso si rischia concretamente di alterare la competizione elettorale, hanno pertanto valutato che non vi sono le condizioni per lo svolgimento del voto per l’elezione dell’Assemblea Consortile e pertanto viene richiesto alla Regione Basilicata ed al Commissario del Consorzio di Bonifica di procedere alla immediata sospensione della consultazione elettorale, già fissata per il 15 luglio p.v.
A parere della Cia-Agricoltori la sospensione potrebbe essere anche l’occasione per introdurre tutti quegli utili ed indispensabili correttivi alla legge 1/2017, affinché vengano garantite quelle necessarie condizioni basiche, in grado di caratterizzare da subito la gestione della struttura consortile non solo per la democratizzazione e l’autogoverno ma anche per l’efficienza, la diffusività e la sostenibilità del sistema consortile e dei relativi servizi.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
20/07/2018 - Basilicata.Coldiretti: la bandiera del gusto per 114 prodotti

Con 114 prodotti la Basilicata si piazza al diciassettesimo posto nella classifica delle "bandiere del gusto" di Coldiretti, assegnate alle specialità censite dalle regioni che sono ottenute sul territorio nazionale secondo regole tradizionali protratte per almeno 25 anni....-->continua

20/07/2018 - Sanità, Ugl Matera: “Continueremo ad abbaiare alla luna”

“La sanità lucana risulta fanalino di coda tra le Regioni italiane, come evidenziato da un Rapporto de la Repubblica in riferimento ai tempi di risposta alle chiamate del 118. Questo dato negativo si aggiunge ai lunghi tempi di attesa per l’erogazione delle pr...-->continua

20/07/2018 - Rocco Tauro -FdI.Consorzio di Bonifica: Governo regionale imbranato!

"Annus horribilis" questo anno 2018 per il governo regionale.
Dopo il ritardo nella approvazione del bilancio di previsione corrente, dopo il terremoto giudiziario, ancora nel suo momento più vivo, e tante altre disavventure, altra mazzata micidiale per lo...-->continua

19/07/2018 - Fca, Spera (Ugl): “Importante accordo per Pomigliano d’Arco e Nola”

“Oggi, presso il ministero del Lavoro, è stato raggiunto un importante accordo per la proroga degli ammortizzatori sociali di ulteriori 12 mesi per gli stabilimenti FCA di Pomigliano D’Arco e Nola”.
Lo afferma il Segretario Generale Ugl Metalmeccanici, An...-->continua

19/07/2018 - Sequestro eliambulanze: riunione operativa presieduta da Franconi

La vice presidente e assessore alle Politiche della Persona della Regione Basilicata, Flavia Franconi, ha presieduto questo pomeriggio a Potenza una riunione operativa convocata d’urgenza a seguito del sequestro preventivo disposto dalla Procura della Repubbli...-->continua

19/07/2018 - L’Abbate (M5S) su direttiva UE pratiche commerciali sleali

Audizione del vicepresidente della Commissione Agricoltura Ue De Castro alla Camera dei Deputati. L’Abbate (M5S): direttiva che va nella giusta direzione di difesa della parte debole della filiera alimentare, gli agricoltori

Si è tenuta nelle commissi...-->continua

19/07/2018 - Valvano (Melfi)-inceneritore Rendina ex Fnice: forse siamo di fronte a una svolt

“Finalmente una buona notizia sull’inceneritore di Melfi. Dopo numerosi scontri, contenziosi, denunce e richieste di sequestro che Io stesso ho presentato all’autorità giudiziaria (l’ultima segnalazione risale al 04/05/2018), il provvedimento di sequestro disp...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo