HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Elezioni Consorzio Bonifica Basilicata: CIA chiede sospensione

11/07/2018

Non vi sono le condizioni per lo svolgimento del voto per l’elezione dell’Assemblea del Consorzio di Bonifica di Basilicata e pertanto si chiede alla Regione Basilicata ed al Commissario del Consorzio di Bonifica di procedere alla immediata sospensione della consultazione elettorale, già fissata per il 15 luglio p.v. E’ questa la posizione della CIA-Agricoltori Italiani delle Provincie di Potenza e Matera che ha riunito i rispettivi Uffici di Presidenza per discutere e valutare quanto sta accadendo e quanto è accaduto nelle scorse settimane in merito alle votazioni indette per l’elezione del Consorzio di Bonifica di Basilicata.
I Consorzi di Bonifica, che pure hanno rappresentato uno strumento di crescita dell’agricoltura lucana, sul versante gestionale – è scritto in un documento diffuso dalla Cia-Agricoltori - non hanno certo brillato e più che essere percepite come strutture di servizio e al servizio di una agricoltura di qualità, sono stati vissuti come strutture asservite ad altri interessi. D’altra parte, i ripetuti commissariamenti ed i risultati di gestione ne sono la prova evidente. L’approvazione della legge regionale che istituiva il Consorzio di Bonifica di Basilicata (con tutte le sue contraddizioni e con una impostazione che in alcune parti è necessario rivedere), aveva – seppure senza facili entusiasmi – fatto sperare in un cambio di rotta rispetto al passato.
Purtroppo le aspettative sono andate deluse, in quanto avevamo dato credito alla tesi che finalmente si era deciso di mettere in piedi una vera struttura di servizio per l’agricoltura, per il territorio e per l’ambiente. Una struttura democratica, efficiente ed efficace, sana, capace di rilanciare una vera azione di in materia di bonifica e irrigazione, accumulo e gestione delle acque, salvaguardia e sicurezza dei territori.
Siamo solo al primo atto del nuovo soggetto, la cosiddetta “democratizzazione” e già – si legge nel documento - si registra una interpretazione molto singolare sulle regole per la partecipazione alla competizione elettorale, oltre che sulle modalità di esercizio del diritto al voto, il voto tramite delega, l’assenza di coinvolgimento dei rappresentanti delle liste per la pubblicizzazione delle modalità di voto, la terziarietà della struttura consortile nella competizione tra liste per l’elezione dell’Assemblea Consortile.
Una competizione elettorale che doveva ridare, dopo anni di commissariamento, un nuovo e diffuso protagonismo ai circa 35.000 Utenti/Consorziati aventi diritto al voto, i quali senza alcun raggiro e nessuna influenza dovevano - su basi nuove e in discontinuità con il passato - avviare la struttura verso una reale e concreta funzione di servizio ai territori e al settore primario, obiettivi ineludibili per una moderna “governance” ed una rinnovata competitività degli areali produttivi della nostra Basilicata.
I dirigenti della CIA delle provincie di Potenza e Matera nel prendere atto della crescente confusione e della scarsa trasparenza (già da più parti denunciata) e non per ultimo il fatto che oramai, a qualche ora dal voto, non è dato conoscere quali sono le liste in competizione per le varie sezioni ed alla luce di quanto sta accadendo e delle aspre polemiche in corso si rischia concretamente di alterare la competizione elettorale, hanno pertanto valutato che non vi sono le condizioni per lo svolgimento del voto per l’elezione dell’Assemblea Consortile e pertanto viene richiesto alla Regione Basilicata ed al Commissario del Consorzio di Bonifica di procedere alla immediata sospensione della consultazione elettorale, già fissata per il 15 luglio p.v.
A parere della Cia-Agricoltori la sospensione potrebbe essere anche l’occasione per introdurre tutti quegli utili ed indispensabili correttivi alla legge 1/2017, affinché vengano garantite quelle necessarie condizioni basiche, in grado di caratterizzare da subito la gestione della struttura consortile non solo per la democratizzazione e l’autogoverno ma anche per l’efficienza, la diffusività e la sostenibilità del sistema consortile e dei relativi servizi.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
12/12/2018 - Pedicini (M5S): 'Fermate le trivelle con la politica della decarbonizzazione'

Il Consiglio dei Ministri ha respinto l’autorizzazione per la ricerca sull’impianto di Masseria la Rocca in Basilicata. L’annuncio è stato dato dal vicepremier Luigi Di Maio che ha anche spiegato che il Governo lancerà a breve “un nuovo piano clima-energia che si baserà sull...-->continua

12/12/2018 - POLESE (Pd) su Menù dei colori e integrazione migranti

“Il ‘menù dei colori’ è la migliore risposta alla politica della chiusura di Salvini”. E’ quanto afferma il segretario regionale del Partito democratico della Basilicata, Mario Polese rispetto all’iniziativa della cooperativa ‘Il Sicomoro’ a Panecotto nel Sass...-->continua

12/12/2018 - Permesso Masseria La Rocca. Lacorazza: atto coerente

Il no al permesso di ricerca di idrocarburi “Masseria La Rocca – Montegrosso” è un atto forte e coerente che va riconosciuto al Governo Conte e in particolare al Ministro Di Maio. Aldilà delle posizioni e delle appartenenze politiche quando siamo di fronte a s...-->continua

12/12/2018 - Trasporti, Giordano (Ugl):'Marrese (Pres. Prov. MT) risolverà il problema?'

“Egregio Presidente della Provincia di Matera, Avv. Piero Marrese, apprezzando il suo impegno sull’annosa questione dei pullman di cui giornalmente gli utenti dei comuni della provincia usufruiscono, esterniamo le incresciose situazioni che attanagliano il sis...-->continua

12/12/2018 - Permesso di ricerca Masseria La Rocca, Mattia: smascherata la Regione Basilicata

Questa mattina, il Consiglio dei ministri ha respinto la richiesta di proroga al permesso di ricerca petrolifera Masseria La Rocca-Montegrosso ricadente nell'area Brindisi Montagna-comune di Potenza.
L'importantissimo risultato è stato raggiunto grazie all...-->continua

12/12/2018 - Tempa Rossa, Cisl: 'Basta ambiguità, ora servono atti concreti'

La Cisl torna sulla vertenza Tempa Rossa e auspica un confronto serio, costruttivo e senza pregiudiziali con Total e Tecnimont. Per il segretario generale aggiunto Giuseppe Amatulli e il segretario generale della Femca Cisl, Francesco Carella, “molti dei prob...-->continua

12/12/2018 - Il 17 dicembre sciopero Generale dei lavoratori Elettrico e Gas Acqua

70 mila posti di lavoro a rischio nel nostro paese e almeno un migliaio in Basilicata. Una cifra enorme ed un prezzo troppo salato da far pagare alle comunità di cittadini, imprese e lavoratori.
Un mix di misure governative e legislative che sta trovando l...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo