HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Consiglio regionale. M5S presenta mozione di sfiducia nei confronti di Pittella

11/07/2018

Ieri abbiamo assistito all’ennesima prova di ipocrisia della maggioranza del sospeso Presidente Pittella. L’Assessore Franconi, sempre più foglia di fico della Giunta regionale, nel suo discorso in Consiglio ha tentato una goffa difesa d’ufficio, celando malamente la gravissima situazione determinatasi nel sistema sanitario regionale.
Come non ricordare le parole di Pittella e dei Direttori Generali, gli stessi oggi coinvolti nell’indagine di Matera, pronunciate durante i vari consigli comunali aperti o incontri organizzati sul territorio per parlare di sanità, pieni di sperticati elogi per la presunta trasparenza, imparzialità, efficienza e accessibilità del sistema sanitario lucano. Oggi finalmente si è avuta conferma della reale situazione: il sistema sanitario lucano appare irreversibilmente corroso da un sistema di raccomandazioni, di concorsi truccati, di commissioni fasulle, di canali preferenziali e di aiuti agli amici degli amici. Questo era e, purtroppo, è il vero sistema sanitario lucano che funzionava per “accontentare tutti”.

A chi invoca, giustamente ma con voce querula, lo scudo costituzionale della presunzione di innocenza ci sarebbe da rammentare che responsabilità penale e responsabilità politica non coincidono. Da "Sanitopoli" emergono fatti che potrebbero non costituire reato, ma che paiono politicamente, eticamente e dal punto di vista disciplinare così gravi e inaccettabili da esigere le dimissioni dei politici e l'avvio dell'iter per licenziare i dirigenti coinvolti: occorre attendere il Magistrato penale per comprendere che chi ha ripetutamente alterato le carte di concorsi pubblici per favorire, a discapito di altri concorrenti, raccomandati, amici o familiari dovrebbe essere allontanato per sempre dalla sanità pubblica e dalla pubblica amministrazione?

Di fronte alla morte della speranza di centinaia di giovani lucani che, sfiduciati, hanno deciso, obtorto collo, di voltare le spalle a questa regione massacrata, quanto valgono gli smielati appelli al garantismo? Lo andiamo ripetendo da anni che il clientelismo ha distrutto letteralmente il tessuto sociale di questa regione e l’inchiesta della Procura di Matera ha tristemente confermando che questa odiosa pratica è ancora in voga. Si prenda atto, ancora una volta, che la rivoluzione tanto acclamata dal “Deus ex machina”, Marcello Pittella, è fallita miseramente. Anzi, al di là degli slogan, non è mai esistita.

Ieri, unitamente ad alcuni colleghi dell’opposizione, il M5S ha doverosamente presentato una mozione di sfiducia nei confronti di Pittella: occorre mettere fine al gioco al massacro dei cittadini lucani che ha costantemente connotato l’andamento della corrente legislatura regionale. I cittadini lucani hanno diritto a ben altri rappresentanti e a ben altra politica.

Pittella, Franconi e restante Giunta regionale: dovete andare tutti a casa, e con voi il Consiglio Regionale. Diamo un segnale di speranza ai cittadini sempre più inorriditi dalla vostra mancanza di credibilità e dal vostro irresponsabile attaccamento alla poltrona.

La mozione, ai sensi dell’art.53 del nuovo statuto, sarà discussa non prima di tre e non oltre dieci giorni dalla presentazione: e quindi tra il 13 luglio e il 20 luglio prossimo.

Quindi c’è tutto il tempo per riflettere su questo ennesimo verminaio e mettere in campo la prima azione utile per avviare l’hard reset di questa regione.


Leggi testo Mozione di sfiducia
.


Gianni Perrino

Gianni Leggieri

M5S Basilicata - Consiglio Regionale



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
24/09/2018 - Federmanager Basilicata chiama i propri iscritti per l’Assemblea annuale

Federmanager Basilicata è una delle 57 sedi territoriali di Federmanager l’associazione maggiormente rappresentativa nel mondo del management che cura gli aspetti contrattuali, istituzionali, sociali, professionali e culturali di oltre 200.000 dirigenti, quadri apicali e alt...-->continua

24/09/2018 - Chiusure domenicali in FCA, preoccupazioni della Fismic

La Fismic Basilicata esprime grande preoccupazione per il prolungarsi delle domeniche senza lavoro nel mese di settembre decise da FCA. “Non bastavano le chiusure forzate nel turno pomeridiano nelle domeniche del 9 e del 16 scorso – afferma il segretario gener...-->continua

24/09/2018 - Leggieri (M5S): Trielina nelle acque minerali di Fonte Itala,occorre chiarezza

Ho presentato un’interrogazione all’Assessore regionale alla Salute, nonché presidente della Regione facente funzione, dopo il rinvenimento di trielina (tricloroetilene) in alcuni lotti di acqua imbottigliata nello stabilimento Fonte Itala di Atella (Pz). La m...-->continua

24/09/2018 - Frutta nelle scuole:il ministero al lavoro per migliorare qualità del progetto

Dopo gli scandali degli anni passati, il M5S mantiene alta l’attenzione sul programma che coinvolge circa 870.000 alunni in tutta Italia. Il deputato L’Abbate (M5S): “le scuole potranno segnalare al Ministero eventuali anomalie”

Nato da un’idea dell’U...-->continua

24/09/2018 - Atto aziendale San Carlo 2018: altra distribuzione di postazioni?

Nonostante lo scandalo giudiziario, nella sanità lucana l'aria che tira è sempre la stessa. Pare infatti che il presidente reggente, Flavia Franconi (peraltro assessore alla sanità di fiducia di Pittella), sia in procinto di adottare l'atto aziendale 2018 dell...-->continua

24/09/2018 - Elezioni dei Presidenti della Provincia di Potenza e Matera il 31 ottobre 2018

Il Presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, e il Presidente della Provincia di Matera, Franco De Giacomo, con apposito decreto, hanno indetto i Comizi elettorali per mercoledì 31 ottobre 2018 per l’elezione del Presidente della Provincia di Pote...-->continua

24/09/2018 - Confcommercio: nasce Federazione di settore Confcommercio-Professioni

È stato sottoscritto presso la sede di Confcommercio nazionale l'atto costitutivo della Federazione di settore Confcommercio-Professioni. Nata nel 2016 come articolazione organizzativa interna di Confcommercio-Imprese per l'Italia, in questi tre anni Confcomme...-->continua






WEB TV
L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con un presentimento di sconfitta. Angela Ferrara no. Lo dimostrava con i fatti, non con le parole. Anche se le parole erano compagne preziose. Quelle con le quali Angela amava giocare per raccontare il mondo attraverso la bellezza della poesia e attraverso i suoi racconti. Quelle che, in queste ore, ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo