HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

I lavori del consiglio comunale di Pisticci

23/06/2018

Il Consiglio Comunale di Pisticci si è riunito a Marconia per una seduta ordinaria incentrata su ben nove punti all’ordine del giorno: la massima assise cittadina si è aperta con un minuto di silenzio per la prematura scomparsa di un giovane pisticcese, travolto da un tir sulla S.S. 106 Jonica.
In avvio di seduta, il Consiglio Comunale ha approvato la ratifica di una variazione di bilancio definita con D.G.C. 93/2018 del valore di 206.623,89€, somma che fa riferimento ai contributi della Regione Basilicata per gli eventi atmosferici eccezionali di febbraio. Dopo aver approvato all’unanimità un rinvio sul punto relativo ad un’alienazione di un immobile comunale, la discussione si è spostata sulla revoca dell’adesione alla Centrale Unica di Committenza del Metapontino, con Scanzano Jonico come Comune capofila: “La revoca della delibera di Consiglio Comunale del 2016 con cui si aderiva alla Centrale Unica di Committenza di Scanzano Jonico si è resa necessaria in seguito al venire meno della partecipazione da parte degli altri Comuni aderenti – ha spiegato il Sindaco Viviana Verri – Il Comune di Pisticci aderirà quindi alla CUC della Collina Materana, con Stigliano Comune capofila che, nelle prossime settimane, provvederà a deliberare l’ingresso del comune di Pisticci. La Centrale di Committenza è una convenzione consortile per la fornitura di opere di importo superiore ai 40.000€, prevista dal Codice degli Appalti”.
Approvate all’unanimità le varianti urbanistiche per i complessi parrocchiali San Gerardo Majella di Marconia e Stella Maris di Marina di Pisticci: “Si chiudono due procedimenti iniziati nel 2010, portati avanti dalle precedenti Amministrazioni e ora finalmente giunti a conclusione – ha spiegato l’Assessore all’Urbanistica Salvatore De Angelis – Con l’approvazione definitiva della variante urbanistica, si sbloccano le situazioni relative ai due luoghi di culto che saranno realizzati sul territorio”.
Il Consiglio Comunale, sempre all’unanimità, ha approvato anche la presa d’atto per il parere positivo dell’ASM relativo all’ampliamento del cimitero: “Tale intervento sul cimitero di Pisticci è divenuto una priorità per la nostra amministrazione e l’approvazione del parere positivo dell’ASM al progetto di ampliamento costituisce il passaggio propedeutico alla definizione del bando di gara per la sua realizzazione. Con tale progetto, che prevede l’ampliamento nel versante ovest del cimitero, saranno realizzate trentotto cappelle familiari da dieci posti e oltre cinquecento colombari, di cui una parte saranno ceduti all’Amministrazione Comunale affinché li utilizzi per i cittadini meno abbienti. Le nuove unità previste, dunque, si aggirano intorno al migliaio e metterebbero un freno alle attuali criticità”. Gli ultimi due punti hanno spostato la discussione sulle interrogazioni delle minoranze consiliari: “La tanto discussa convenzione tra il Comune di Bernalda e il Comune di Pisticci per l’attingimento di personale dalle graduatorie in formazione presso il vicino Comune jonico sono state oggetto di forti strumentalizzazioni – ha precisato il Sindaco Verri – Innanzitutto, non vi è alcun problema di legittimità della delibera che trova la sua ragione d’essere nelle leggi sul pubblico impiego che consentono alle amministrazioni, per ragioni di economicità ed efficacia, di operare accordi per reclutare personale tramite le proprie graduatorie. Tra le graduatorie in corso di formazione presso il Comune di Bernalda per i vari concorsi, l’unica da cui si poteva attingere era quella relativa all’istruttore contabile, mentre per l’istruttore tecnico avevamo già espletato il concorso e provveduto ad assumere l’unità prevista nel nostro fabbisogno di personale. Per cui il consigliere Gatto, che partecipava al concorso di Bernalda per istruttore tecnico, mai avrebbe potuto essere assunto presso il nostro ente. Già l’anno scorso avevamo attinto dalla graduatoria del Comune di Bernalda per l’assunzione di un istruttore contabile pisticcese, una professionista molto valida che in questo anno ha dimostrato tutte le sue capacità. La macchina del fango di queste settimane è stata pesante, ma ci ha reso ancora più forti e coesi: siamo convinti di aver agito nella legalità e tutti gli atti, pubblici e trasparenti, sono consultabili sul sito dell’ente”.
Chiusura sul Regolamento Urbanistico: “Si tratta di un provvedimento fondamentale per il nostro Comune – ha spiegato De Angelis – Entro la fine dell’estate ci auguriamo di approvare in Consiglio Comunale il Piano di Protezione Civile aggiornato con le richieste che la Regione Basilicata ci ha fatto pervenire, per procedere successivamente alla convocazione della Conferenza di Pianificazione. Il Regolamento Urbanistico sarà quello dell’attuale Amministrazione Comunale, prevedrà le zone C1, C2 e C3 e non vi saranno perequazioni. Inoltre, per raggiungere la tanto agognata variante urbanistica del Rione Dirupo, l’Ufficio Tecnico ha concluso un’indagine abitativa sul Dirupo che ha dato ottimi risultati e ora lavoreremo di concerto con l’Autorità di Bacino e la Regione per chiudere anche questo iter. Una volta approvato il Regolamento Urbanistico, un’altra sfida in termini di programmazione sarà il Piano Strutturale Comunale”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
22/09/2018 - Atreju 2018, la Lucania presente negli incontri: politica, potere e Petrolio

È iniziata ieri la tre giorni di Atreju, la festa della destra italiana. Nata con l’intento di essere la fucina di idee della nuova generazione dell’alternativa alla sinistra, Atreju è da sempre l’occasione per riunire il centrodestra e parlare di programmi.

Non è m...-->continua

22/09/2018 - Il Parco Appennino Lucano risponde all’ennesimo attacco da parte di Legambiente

Continua il tentativo sistematico da parte di Legambiente di screditare l’operato del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano e dei suoi vertici. È ormai sotto gli occhi di tutti il fatto che l’associazione ambientalista ha come unico scopo in Basilicata la lott...-->continua

22/09/2018 - COVELLA (VenosaPensa): su “Masseria La Rocca" il M5S si gioca la faccia

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato che annulla i provvedimenti con cui la Regione Basilicata aveva bloccato l’iter autorizzativo del permesso di ricerca di idrocarburi denominato “Masseria La Rocca”, si apre una partita molto significativa per la politica...-->continua

22/09/2018 - Leggieri M5s su nuovo pericolo FORSU a San Nicola di Melfi

Un nuovo impianto per il trattamento della frazione organica di rifiuti solidi urbani potrebbe essere realizzato nella zona industriale di San Nicola di Melfi.

Come ho denunciato più volte in questi anni, l'area del Vulture e l'intera Basilicata hanno...-->continua

22/09/2018 - Castelluccio:su annuncio Salvini stazione carabinieri Scanzano

L’auspicio è che l’annuncio del Ministro Salvini di dotare Scanzano Jonico, finalmente, della stazione dei carabinieri, non faccia la fine di quello del precedente viceministro all’Interno Bubbico dei Governi Renzi-Gentiloni. E’ il commento del consigliere reg...-->continua

22/09/2018 - Braia: #GustoBasilicata da Terra Madre il buon cibo verso Matera 2019

“Cibo, turismo e salute sono le direttrici dell’agroalimentare del futuro. Sarà proprio la Capitale Europea della cultura 2019 ospitata a Matera il luogo prioritario dove veicolare i messaggi forti che abbiamo voluto far partire proprio dalla riflessione sulla...-->continua

22/09/2018 - Fame di DIRITTI, DEMOCRAZIA, CONOSCENZA, DIBATTITO, STATO DI DIRITTO, GIUSTIZIA.

Di Maurizio Bolognetti, segretario di Radicali Lucani (in sciopero della fame dalle ore 23.59 dell’11 settembre)

Dialogo, questo è la nonviolenza (non staccato). Io non minaccio "estreme conseguenze", non ricatto, provo solo a dar corpo alla mia fame ...-->continua






WEB TV
L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con un presentimento di sconfitta. Angela Ferrara no. Lo dimostrava con i fatti, non con le parole. Anche se le parole erano compagne preziose. Quelle con le quali Angela amava giocare per raccontare il mondo attraverso la bellezza della poesia e attraverso i suoi racconti. Quelle che, in queste ore, ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo