HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Montescaglioso,replica a Monte in Testa su ulteriori affermazioni sul dissesto

13/06/2018

Effettivamente l’utilizzo di alcune locuzioni latine potrebbe aver reso difficile alla Minoranza la comprensione di quanto scritto nel nostro ultimo comunicato. Pertanto, al fine di garantire la più ampia condivisione, lo riproponiamo con un linguaggio più “leggero”. Repetita iuvant e ci fermiamo qui con i latinismi. Il vostro essere contrari alle azioni di questa Amministrazione è più che legittimo, siete la Minoranza e noi rispettiamo le opinioni altrui, ma, così come voi rappresentate appunto la minoranza, questa è l’Amministrazione Comunale che vi piaccia o meno e, dunque, i veri rappresentanti della Città. Parlare di “amministratori figuranti” non rientra in quanto previsto dal Tuel - Testo Unico degli Enti Locali, noi siamo regolarmente in carica: ci fa piacere il fatto che abbiate difeso a spada tratta le Istituzioni in questi giorni particolari a livello nazionale ma ricordiamo che noi stessi siamo Istituzioni. La vostra definizione è lesiva non della nostra dignità ma delle prerogative concesse dalla normativa nazionale. L’Amministrazione opera regolarmente (questo è sotto gli occhi di tutti), saranno i cittadini a giudicare fra tre anni. Una domanda ci sorge spontanea. Abbandoniamo il latino, utilizziamo la logica. Se la dichiarazione di Dissesto Finanziario è nostra responsabilità in quanto approvata dalla nostra maggioranza, le cause che hanno portato al Piano di Riequilibrio (PRE DISSESTO) sono le vostre? Noi non cerchiamo responsabili, saremmo di parte e poi sarà la Commissione a farlo, ricerchiamo le soluzioni. Sulla rinuncia alle indennità, ricordiamo ancora una volta il fatto che non trattasi come per altri politici di stipendi d’oro (€ 1.500 Primo Cittadino ed € 700 Assessori), ma di indennizzi atti a far fronte alle spese sostenute per l’attività Istituzionale. Notizia fresca, solo per fare un esempio, il Bando UIA candidato a Bruxelles, dove lo scrivente si è recato a proprie spese, è stato ritenuto idoneo. Semmai dovrebbe preoccupare il fatto che altri Amministratori abbiano percepito comunque l’indennità senza dare contezza al proprio operato. L’opportunità, a cui si fa riferimento, visto il sacrificio a cui tutta l’Italia è chiamata data la crisi, sarebbe l’abolizione totale di tutti i vitalizi d’oro, pari a migliaia di Euro mensili, percepiti da chi ha avuto ruoli regionali e nazionali.
IL SINDACO
Vincenzo ZITO



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
23/06/2018 - I lavori del consiglio comunale di Pisticci

Il Consiglio Comunale di Pisticci si è riunito a Marconia per una seduta ordinaria incentrata su ben nove punti all’ordine del giorno: la massima assise cittadina si è aperta con un minuto di silenzio per la prematura scomparsa di un giovane pisticcese, travolto da un tir su...-->continua

23/06/2018 - Il parco risponde all’ennesimo attacco di Legambiente

“L’attenzione riservata da Legambiente Basilicata, e dal responsabile delle aree protette, al Parco Nazionale dell’Appennino Lucano è giunta ormai ai livelli della insostenibilità, sia per le falsità con le quali si riempiono giornali e dossier (nei quali l’as...-->continua

22/06/2018 - L’Ordine dei Giornalisti della Basilicata su scomparsa di Leonardo Sacco

La scomparsa di Leonardo Sacco lascia un vuoto enorme nel mondo della cultura in Basilicata.
Studioso, giornalista, ma soprattutto memoria storica e coscienza critica di Matera, della Basilicata, del Mezzogiorno d’Italia, Sacco è stato un grande testimone ...-->continua

22/06/2018 - Comitato Metasiris: parte anche la raccolta firme su Change.org

“Ciò che è emerso dalla risposta della Rai al Consigliere Regionale Gianni Leggieri è una verità che da tempo stiamo evidenziando. Tante persone, senza ragione ma per voci non fondate e non sancite da alcun atto formale, davano per scontato il Capodanno a Veno...-->continua

22/06/2018 - Psr: due milioni di euro ai Comuni, firmati i decreti della misura 7.4

“Si parte con l’attuazione delle 21 progettualità finanziabili con le risorse appostate relative ai servizi nei comuni. Firmati oggi i decreti di concessione della Misura 7.4 del Psr Basilicata 2014-2020”.
Lo comunica l’assessore regionale alle Politiche a...-->continua

22/06/2018 - ‘La Provincia di Potenza non dimentichi la periferia dell'impero’

E' la storia di sempre che si ripete. Più lontani si è dal sole e meno ci si conta. E la Provincia di Potenza e suoi comuni di competenza non sfuggono a questa ferrea legge del "sole che scalda chi è più vicino".
Se poi mettiamo che Terranova del Pollino è...-->continua

21/06/2018 - Policoro: Modarelli (Fi) su accesso spiagge diversamente abili

Mare, sole e spiaggia, durante le stagione estiva, sono sinonimo di riposo e divertimento, ma non per tutti è così. La stagione estiva è ormai iniziata ma per le persone diversamente abili sembra solo un’utopia. Le persone con difficoltà motorie ed affette d...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo