HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Pisticci: intensificati i controlli corretto per conferimento dei rifiuti

16/05/2018

L’Amministrazione Comunale ha disposto nuovi controlli presso le utenze domestiche e non domestiche del territorio per monitorare il corretto conferimento dei rifiuti: di concerto con la Polizia Locale e Teknoserviceitalia, l’attività di controllo sarà intensificata a partire da venerdì 18 maggio e verrà effettuata a campione dagli agenti di Polizia Locale in vari quartieri del Comune.
“L’intensificazione dei controlli si è resa necessaria per contrastare un crescente fenomeno di cattiva differenziazione dei rifiuti da parte di alcuni cittadini, nonché di alcune attività commerciali – spiega l’Assessore all’Igiene Urbana Filippo Ambrosini – I controlli saranno effettuati periodicamente sulla frazione indifferenziata sia a Pisticci che a Marconia e negli altri centri abitati. In particolare, gli agenti di Polizia Locale verificheranno l’esposizione delle pattumelle e la conformità alle normative vigenti del conferimento dei rifiuti.
È importante chiarire alcuni dubbi che spesso sorgono nei cittadini al momento della differenziazione dei rifiuti: il Tetra Pak va conferito nella carta; bicchieri e piatti di plastica vanno conferiti nella frazione plastica anche sporchi, purché non vi siano residui organici; il cartone della pizza, se sporco, va nell’organico; le bombolette esauste nei metalli. Contrariamente a quanto asserito da alcuni operatori della ditta, ricordo anche che, per plastica, carta, vetro e metalli non va posizionata la busta nella pattumella. Per venire incontro alla cittadinanza e per facilitare la differenziazione dei rifiuti, nelle prossime settimane l’Amministrazione Comunale ha concordato con Teknoservice nuove attività di sensibilizzazione e informazione”.
L’Assessore informa i residenti di Pisticci che “presso la Sala Consiliare di Piazza Umberto I, a partire da giovedì 17 maggio dalle ore 15 alle ore 17 e, successivamente, ogni martedì e giovedì pomeriggio, inizierà l’attività di distribuzione delle buste biodegradabili: per la consegna, occorrerà che il cittadino esibisca un documento di identità e l’ultima bolletta TARI. In questo modo l’Amministrazione Comunale ha inteso assicurare il servizio di consegna delle buste anche a Pisticci centro, così da facilitare la distribuzione ai cittadini del centro storico, nonché agli anziani. Sarà garantita anche una giornata mensile per la distribuzione delle buste biodegradabili a Pisticci Scalo e Casinello.
Viste le importanti novità, contiamo sulla collaborazione della cittadinanza affinché la raccolta differenziata nel nostro Comune diventi sempre più virtuosa e garantisca lo stabile raggiungimento delle percentuali imposte dalla legge e dall’Unione Europea. In questi mesi gran parte dei cittadini ha assunto un comportamento virtuoso e responsabile verso il rifiuto e ora sarà premura degli organi di vigilanza perseguire con maggior rigore quella frangia di cittadini che ancora non ha compreso l’importanza della raccolta differenziata per il nostro territorio”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/08/2018 - La torre (FILCA CISL): 'strade lucane inadeguate ma lavori procedono a rilento'

Avviare un approfondito monitoraggio delle infrastrutture stradali lucane e accelerare i progetti di manutenzione e ammodernamento già approvati o in corso di realizzazione. A pochi giorni dalla tragedia di Genova il segretario generale della Filca Cisl Basilicata, Michele L...-->continua

16/08/2018 - Melfi, nessun pericolo per acque potabili area industriale

"Nel mese di luglio si è diffusa la convinzione che ci sarebbe stata la contaminazione o quanto meno il pericolo di contaminazione dell’acqua potabile, in collegamento con l’inceneritore ex Fenice, localizzato nell’area di San Nicola di Melfi.

La pres...-->continua

16/08/2018 - Crollo ponte Genova: Vaccaro (UIL) e Lombardi (feneal), basta polemiche

Basta pensare ad interventi a tragedia avvenuta. Anche in Basilicata c’è ancora molto da fare e subito per mettere in sicurezza strade, territorio, scuole, edifici pubblici e case. A sostenerlo sono i segretari regionali della Basilicata della Uil Carmine Vacc...-->continua

14/08/2018 - Crollo ponte Genova, geologi: necessaria una politica di prevenzione

“Il crollo del ponte autostradale Morandi avvenuto oggi a Genova, che si sarebbe verificato per cause di natura strutturale, conferma ancora una volta la necessità di dare avvio a una svolta culturale che veda finalmente l'adozione di un vero piano nazionale d...-->continua

14/08/2018 - Tragedia a Genova, Spera (Ugl): “Vicinanza e solidarietà”

“Una tragedia che ci sentiamo condividere nel dolore immenso quella che ha colpito la città di Genova per le tante persone colpite dal crollo del viadotto Polcevera”.
Con questo sentimento di tristezza, lo dichiara a nome di tutta la federazione nazionale ...-->continua

14/08/2018 - Genova, Crollo ponte: cordoglio dell’Ugl Matera

“Cordoglio dall’Ugl Matera per la grave tragedia che ha colpito il capoluogo ligure a seguito del crollo del ponte 'Morandi' sulla A10. Genova appartiene sentimentalmente e col cuore al territorio lucano, principalmente al territorio Tursitano (MT) da quando n...-->continua

14/08/2018 - Cordoglio Franconi per crollo ponte a Genova

In un messaggio indirizzato al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, la vice presidente della Regione Basilicata, Flavia Franconi, ha espresso vicinanza e solidarietà alla comunità genovese, manifestando il cordoglio del popolo lucano per la grave t...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo