HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Manifestazione ambientalisti: da IDV attenzione e ascolto

16/05/2018

La scelta di tenere domenica prossima a Corleto una manifestazione congiunta tra le associazioni ambientaliste della Basilicata, della Puglia, della Calabria e della Campania merita grande attenzione e innanzitutto un atteggiamento di ascolto delle rivendicazioni dell’associazionismo militante impegnato da sempre perché la politica tutta adegui il proprio comportamento ed atteggiamento in tema di rapporto petrolio-territorio-salute. A sostenerlo è il segretario regionale di IdV Angelo Rosella per il quale è pregiudiziale, innanzitutto, colmare il gap di confronto con associazioni e movimenti popolari e civici che sinora è stato occasionale ed inefficace anche sul piano istituzionale con la composizione del Tavolo della Trasparenza. Oggi più che di Tavoli c’è bisogno – aggiunge – di garantire nei fatti la trasparenza sulle attività estrattive del progetto Tempa Rossa, e del Centro Olio della Total di Corleto Perticara sollecitata con la manifestazione di domenica.
La tutela dell’ambiente, della salute dei cittadini della Val d’Agri e del Sauro come delle rilevanti risorse dei due comprensori da ogni tipo di rischio rappresentato dalle attività petrolifere è un obiettivo prioritario che non si può raggiungere solo con impegni formali o a colpi di diffide nei confronti dell’Eni dettate forse più dalla necessità di fare cassa. Le associazioni ambientaliste e i cittadini sollecitano e da tempo l’individuazione di un “soggetto di garanzia” che svolga un monitoraggio scientifico su tutti gli indicatori riferiti all’impatto petrolio perché non si ripeta quanto sta accadendo da settimane intorno ai trialometani nell’acqua dei comuni del Metapontino con divergenze, non certo di poco conto, tra enti responsabili di assicurare la salubrità dell’acqua che hanno l’effetto di sfiduciare i cittadini.
Rispetto ad una situazione sempre più convulsa con l’accavallarsi di servizi televisivi nazionali, inchieste giornalistiche, notizie spesso incontrollate che girano attraverso i social, a parere di IdV – continua la nota – diventa urgente tranquillizzare le comunità della Val d’Agri, del Sauro e in generale dell’intera regione. Si tratta di ridare piena credibilità agli strumenti di controllo sui fattori di potenziale contaminazione riferiti al Cova di Viggiano, a quello che entrerà in funzione a Corleto, allo smaltimento dei reflui della lavorazione, di trasporto del greggio, alle attività di ricerca ed estrazione, in modo da assicurare un “punto di riferimento” certo, trasparente e scientificamente autorevole che, purtroppo sinora è mancato anche a causa delle note vicende che hanno interessato l’Arpab. 

Se l’acciaio tarantino come il petrolio lucano continuano a rimanere strategici per gli interessi economici del Paese – dice Rosella – deve essere il Governo nazionale che ci auguriamo si costituisca a breve a fare una operazione verità anche sulle cifre che realmente occorrono per il risanamento e la riconversione degli impianti tarantini e per i danni provocati alle aziende agricole e alle pmi della Val d’Agri. E’ intollerabile che Taranto e la Val d’Agri siano in cima alle preoccupazioni della politica quando si tratta di calcolare quanto strategica siano l’area industriale pugliese e il distretto petrolifero Eni rispetto al Pil nazionale, ma i suoi abitanti scompaiano quando invece si tratta di affrontare e sanare situazioni di disastro ambientale e sanitario.  Ciò perché  esistono materie strategiche, come salute, ambiente, acqua, petrolio che vanno affrontate anche al di fuori di ogni possibile mediazione, che la politica usa come normale e legittimo “strumento”, nell’affrontare i diversi problemi. E come andiamo ripetendo da tempo la questione merita attenzione nazionale.




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
21/01/2019 - Tragedia Genova, Ugl:” Sempre più formazione e prevenzione”

“È inaccettabile che ancora si continui a perdere la vita sul posto di lavoro nel 2019. L’ennesimo incidente mortale avvenuto quest’oggi in Ansaldo Energia, dove un operaio 42enne è rimasto schiacciato dal carico di una gru all’interno dello stabilimento di Genova, per l’Ugl...-->continua

21/01/2019 - Lezzi: 'tanti interventi per abbattere divario tra Nord e Sud

“Tra le questioni irrisolte che ha lasciato in eredità la vecchia politica c'è n'è una che mi riguarda in particolare e che considero La questione: quella del divario tra il Nord e il Sud. Noi la questione intendiamo affrontarla di petto e abbiamo già comincia...-->continua

21/01/2019 - Castelluccio: appena 24 unità in più previsti in Basilicata negli 8 Cpi

“Finalmente il Governo tira fuori i numeri dei nuovi addetti previsti negli otto Centri per l’Impiego aperti in Basilicata per avviare la “rivoluzione” annunciata: appena 24 in più in aggiunta agli attuali 114 a fronte di un’utenza che oggi registra 32mila ute...-->continua

21/01/2019 - Autonomia, Lezzi: ''non è nuovo nemico del sud''

“Oggi alcuni affermano che il divario tra Nord e Sud avrebbe un nuovo “nemico”: l’autonomia rafforzata. Allarmismi, catastrofismi, notizie prive di fondamento oggettivo che alimentano la contrapposizione nel Paese e non favoriscono il dialogo sereno che alcune...-->continua

21/01/2019 - Amendolara. Consiglio respinge trivelle. 'Governo ha il dovere di tutelare mare'

«Se è vero che una delle stelle del Movimento richiama la difesa dell'ambiente, ebbene, è ora che questa stella inizi a brillare». Il sindaco di Amendolara, Antonello Ciminelli mantiene alta l'attenzione sul rischio trivellazioni che minacciano il mare Mediter...-->continua

21/01/2019 - Fim Cisl, Verrascina eletto nella segreteria regionale lunedì 21 gennaio 2019 -

Il materano Vittorio Verrascina, dipendente di Fca, entra nella segreteria regionale della Fim Cisl. L'elezione è avvenuta stamane a Melfi durante i lavori del consiglio generale del sindacato alla presenza del coordinatore nazionale del settore automotive, R...-->continua

21/01/2019 - Industrie del Basento, Romaniello scrive a Marsico

Il Consigliere regionale Giannino Romaniello scrive al Direttore Generale della Giunta Vito Marsico e, per conoscenza, alla Prefetto Dottoressa Giovanna Stefania Cagliostro in relazione alla vertenza “Industrie del Basento”. In particolare, il Consigliere di A...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo