HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Domenico Aquino del partito comunista presenta la sua candidatura

13/02/2018

Si stanno avvicinando le elezioni del 4 Marzo ed in Basilicata anche il Partito Comunista è in campo da solo e con il proprio simbolo – afferma il candidato al Collegio Uninominale Potenza-Lauria della Camera dei Deputati Domenico Aquino – una scelta di coraggio che si distanzia dalle scelte della sinistra degli ultimi anni e dal PD, che oggi è il partito più conseguente agli interessi dei grandi monopoli europei, che ha governato per cinque anni servendo gli interessi di confindustria allontanandosi ormai definitivamente dalle stanze dei lavoratori. Il nostro è un messaggio rivolto al nostro popolo, a chi ha smesso di votare perché disilluso: è ora di ricostruire un forte partito comunista.
La mia candidatura nasce dalla volontà di ridare al territorio una politica credibile, una politica che sta toccando il fondo; un esempio è proprio quanto avvenuto pochi mesi fa nel mio paese Ruoti durante la campagna elettorale per l’elezione del Sindaco dove siamo saliti alla ribalta della cronaca nazionale per quanto affermato dal Sindaco uscente Salinardi di aver scelto l’attuale sindaco Anna Scalise come prestanome per continuare a governare lui per i prossimi cinque anni ignorando gli interessi dei cittadini e della comunità. Questo è stato un atto grave nei confronti delle istituzioni, del popolo ed un insulto verso le donne che fanno politica e nel nostro partito ce ne sono tante che si impegnano con passione. Io voglio partire proprio da qui dal punto più basso che la nostra politica ha raggiunto per dare una nuova credibilità e chiamare al voto tutto il popolo della sinistra deluso. Il nostro è un programma di lotta e pone al centro gli interessi dei lavoratori e delle classi popolari. Salario minimo e piena parità salariale per spezzare la competizione al ribasso tra i lavoratori, abolizione delle forme precarie e degli appalti. Poi ci sono i diritti sociali: diritto ad una casa, alla scuola pubblica realmente gratuita ed alla sanità per tutti. Vogliamo inoltre rilanciare il lavoro e sostenere le famiglie sempre più povere nella nostra regione e fare una riforma che tuteli il nostro ambiente ed il territorio naturale della nostra regione sempre più sfruttato dalle grandi multinazionali.
Come detto in precedenza – conclude Domenico Aquino – il nostro è un programma di lotta ed ora è giunto il momento di alzare la testa e organizzarsi. Questa è l’unica soluzione. Il mio invito è rivolto a tutti i lavoratori di non farsi abbindolare dalle false promesse di tutti i partiti che solo oggi si ricordano della classe operaia per poi continuare per altri 5 anni a fare gli interessi delle banche e delle multinazionali.


Domenico Aquino
Candidato alla Camera per il Collegio Uninominale
Potenza-Lauria



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/10/2018 - ''Incontro urgente con i parlamentari lucani sul caso “Masseria La Rocca”

“I paesi si salvano con gli occhi. Prima bisogna guardarli come un uomo giovane guarda una donna bellissima. Poi viene il resto…”. Per noi è stato il contrario, è stato il “resto” che ci ha fatto aprire gli occhi e guardare al nostro paese con gli occhi incantati per salvarl...-->continua

16/10/2018 - Air Guns-Lega:sì a Taranto no a Venezia?

Sono ormai anni che denunciamo la differenza di applicazione della normativa italiana in tema di tutela ambientale tra nord e sud sullo sfruttamento petrolifero dei nostri mari. In particolare il trattamento e l’applicazione della legge che ha escluso come are...-->continua

16/10/2018 - Zullino Lega: convocato al ministero tavolo tecnico su infrastrutture Basilicata

Qualche settimana fa, Massimo Zullino, Segretario regionale Vicario Lega Basilicata, consegnava a Roma, presso il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, un dossier riguardante le criticità sulle infrastrutture della Basilicata.
L' impegno del Vicario ...-->continua

15/10/2018 - Giordano (Ugl) su emergenza ungulati

“Il disgusto è il sentimento che si prova di fronte alla distruzione di intere coltivazioni ad opera dei cinghiali che imperversano e il rammarico aumenta perché gli appelli ormai disperati ottengono scarsi risultati. Di questo passo non saranno gli ungulati a...-->continua

15/10/2018 - Modarelli (FI) su servizio trasporti diversamenti abili di Policoro

Dopo la nota protocollata in data 11 Settembre u.s. dal consigliere provinciale di Forza Italia Gianluca Modarelli ed i vari incontri consumatisi presso la Provincia di Matera è stato affidato all’associazione Anffas di Policoro il servizio del trasporto scola...-->continua

15/10/2018 - Braia: Corilus, modello operativo per incentivare diffusione nocciolo

“Un progetto caratterizzato innanzitutto dall’approccio scientifico, grazie all’apporto in termini di conoscenze e competenze degli enti di ricerca Unibas - Safe, Unisa-Difarma e Cnr-Ibam”


“Il finanziamento di 260mila euro del progetto del Go Cor...-->continua

15/10/2018 - G.Rosa su impianto a biomasse a Tito

Abbiamo incontrato, sabato scorso, alcuni cittadini di Tito scalo preoccupati per la notizia della prossima costruzione di un impianto a biomasse per la produzione di biometano in una zona particolarmente vicina al centro abitato.

In effetti, come abb...-->continua






WEB TV
L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con un presentimento di sconfitta. Angela Ferrara no. Lo dimostrava con i fatti, non con le parole. Anche se le parole erano compagne preziose. Quelle con le quali Angela amava giocare per raccontare il mondo attraverso la bellezza della poesia e attraverso i suoi racconti. Quelle che, in queste ore, ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo