HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Potere al Popolo alla manifestazione antifascista e antirazzista di Macerata

12/02/2018

“Agitatevi , perché avremo bisogno di tutto il vostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la vostra fiducia. Studiate, perché avremo bisogno di tutta la vostra intelligenza” – Antonio Gramsci –

Lo scorso 10 febbraio si è svolto a Macerata un corteo antifascista e antirazzista, colorato, pacifico, e soprattutto molto numeroso. Tutti coloro che vi hanno preso parte hanno condiviso l’idea di mandare un segnale forte, a pochi giorni dal vile attacco di Luca Traini a sei ragazzi di colore. Circa ventimila persone hanno sfilato per la città per ribadire quali siano i valori fondanti della nostra Repubblica, e per dimostrare solidarietà nei confronti dei colpiti, la cui unica colpa è stata quella di avere la pelle di un altro colore. Come è ben noto, il responsabile dell’attentato terroristico indossava la bandiera tricolore e ha fatto il saluto romano mentre veniva arrestato dalle forze dell’ordine. Nella sua casa sono stati trovati una copia del Mein Kampf di Hitler ed una bandiera con la croce celtica. Questo quadro è reso ancor più drammatico dal fatto che lo scorso anno Luca Traini si fosse candidato con la Lega alle elezioni comunali di Corridonia, mostrando una continuità morale e politica tra ambienti neofascisti e destra parlamentare. L’attentato terroristico è stato condannato anche dall’Unione Europea che lo ha definito, infatti, come un “episodio di inquietante razzismo e nazismo”.

La totalità delle forze politiche presenti attualmente in Parlamento si sono limitate a trattare il caso con indifferenza, bollando semplicemente Traini come un folle. Al contrario, Potere al Popolo è stata l’unica forza politica che ha parlato fin da subito e con fermezza di “atto di eversione di estrema destra” e di “terrorismo”, facendosi così promotore della manifestazione antifascista. Potere al Popolo è un movimento nato dal basso, dall’unione di comitati, associazioni, centri sociali, partiti e sindacati, i quali non sentendosi più rappresentati da nessuna forza politica hanno deciso di unirsi e di presentarsi alle elezioni politiche del 4 marzo, per contrastare le barbarie che oggi hanno mille volti: il lavoro che sfrutta e umilia, la povertà e l’ineguaglianza, i migranti lasciati annegare in mare, i disastri ambientali, i nuovi fascismi, la violenza sulle donne, la crescente repressione, i diritti negati. Tutti coloro i quali oggi aderiscono a Potere al Popolo sentono il dovere di combattere la crisi economica, sociale e culturale che vive la nostra società, il cui emblema è la guerra tra i poveri, il razzismo, la xenofobia. Potere al Popolo è sostenuto da personalità come il vignettista Vauro, la giornalista Francesca Fornario, e la partigiana e femminista Lidia Menapace, candidata nel collegio dell’Alto Adige al Senato.

A prendere parte alla manifestazione di Macerata vi era anche una delegazione di Potere al popolo - Basilicata, composta sia da alcuni militanti e candidati alle prossime elezioni politiche, come Antonella Rubino (candidata al seggio uninominale della Camera, nel collegio di Potenza-Lauria) e Fabio Faggi (candidato al seggio plurinominale della Camera). Quest’ultimo ha affermato che “la manifestazione è stata un atto necessario per fare in modo che l’antifascismo militante potesse riprendersi le strade che qualcuno voleva in balìa della destra più becera. Il prossimo passo deve essere quello di riportare il 4 marzo in Parlamento l’unica compagine politica, ovvero Potere al Popolo, che sia senza se e senza ma contro il razzismo e il neofascismo”. Antonella Rubino ha invece dichiarato che “Mai come oggi il razzismo è solo una delle facce del fascismo e non si può essere antirazzisti senza essere e soprattutto antifascisti. È una questione politica rilevante, posta già dalla Costituzione settant’anni fa”.

Potere al Popolo - Basilicata



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
21/10/2018 - Legge elettorale. Lacorazza: ha vinto il cambiamento

Con buona pace di tutti si vota con la riforma elettorale approvata dal Consiglio Regionale l'11 agosto.
Con buona pace di tanti con il cambiamento della legge elettorale non si sarebbe potuto votare a novembre. Adesso si definisca la data, si condivida la scelta e si e...-->continua

20/10/2018 - Rinnovato il Consiglio Regionale dei Tecnologi Alimentari

Nella sede di Potenza si sono tenute le votazioni per il rinnovo del Consiglio Regionale dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Basilicata e Calabria, per il triennio 2018/2021.
La lista numero 2, capeggiata da Laura Mongiello (attuale presidente) ha prev...-->continua

20/10/2018 - Lucani in Usa grandi iniziative

Sottoscritto l’accordo con Ellis Island, inaugurata la sede della San Rocco Society di Montescaglioso, riconoscimenti a Ron Galella ed Arisa, testimonial del Festival della Musica Italiana con la Basilcata e Matera Capitale della Cultura Europea 2019 protagon...-->continua

20/10/2018 - La comunità del Parco del Pollino rinnova la fiducia al presidente Pappaterra

Rinnovata la fiducia al Presidente del Parco, Domenico Pappaterra. Con una votazione unanime dei 56 presenti su 61 rappresentanti, la Comunità del Parco Nazionale del Pollino, riunitasi a Castrovillari per una valutazione dell’attività dell’ Ente a seguito...-->continua

20/10/2018 - Parco Pollino: le dichiarazioni di Fiore alla comunità del parco

Si è riunita a Castrovillari la Comunità del Parco, durante la partecipata seduta sono state ricordate le vittime della tragedia del Raganello dello scorso 20 agosto.
Hanno partecipato alla seduta, accanto al presidente del Parco del Pollino Pappaterra, a...-->continua

19/10/2018 - Matera:richiesta risposte dalle Ass.ni Consumatori

Le Associazioni dei Consumatori della Basilicata: Unc, Adoc, Tutor, Adiconsum, Adusbef, Lega Consumatori, Acu, Federconsumatori, Codacons, Codici, Cittadinanzattiva, Casa del Consumatore, Altroconsumo, Polidream, Confconsumatori e i loro rappresentanti lega...-->continua

19/10/2018 - Malattie rare, Franconi: le azioni della Regione

Ricerca e medicina a confronto in un convegno oggi promosso dal Centro di coordinamento che fa capo al dipartimento Politiche della Persona
Una malattia può definirsi rara se colpisce non più di 5 persone ogni 10 mila. L’80 per cento di quelle patologie ha...-->continua






WEB TV
La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i particolari della casa dei miei genitori, per esempio. O ricordando la stanza che ho vissuto a Roma da universitaria. Ci pensavo mentre ascoltavo le parole dei cittadini di Genova che sono costretti a fare inumana sintesi di quegli oggetti. Limitando una vita intera nel tempo e nello spazio. Il tempo ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo