HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Votare a destra, votare Fratelli d’Italia, mai come ora, una garanzia

12/01/2018

Nel disordinato bazar della politica made in Italy, il 4 marzo, il popolo italiano dovrà scegliere attentamente il proprio futuro.

Le elezioni politiche sono sempre più vicine e le proposte elettorali dei vari partiti riecheggiano incessantemente nei salotti televisivi e sul web.

Si presentano, dunque, forze politiche "innovative" e altre già ben note: alla prima categoria dicono di appartenere i rigattieri della sinistra scissionista che, forti della freschezza anti sistema di D'Alema e Bersani, propongono di abolire le tasse universitarie fingendo di non conoscere la saturazione del mercato lavorativo e l'inadeguatezza della proposta in un Paese dove i ricchi e i fannulloni sono sempre più privilegiati; i banditori a 5 stelle che, affacciandosi ora al mondo della politica, riescono ad accontentare ogni capriccio momentaneo e decontestualizzato evitando di assumere posizioni chiare e definitive (come sulla questione euro) incarnando così un populismo pigliatutto, camaleontico e ambiguo; i soliti ignoti del PD che concentreranno i loro sforzi sul salario minimo dopo aver inflitto dei colpi letali alla condizione del lavoratore italiano operando liberalizzazioni selvagge e imposizioni fiscali disumane su imprenditori e cittadini pur di non disobbedire ai diktat di Bruxelles.

Infine c'è la destra di Fratelli d'Italia, erede della fiamma tricolore e portatrice di una cultura politica dimenticata da tutti ma simbolo di garanzia e di fedeltà all'Idea (concetto difficile da spiegare a chi è abituato ai vaffa ma non è abituato alla lettura), che garantisce agli italiani: una importantissima e attesissima riduzione fiscale poiché, da troppi anni, la fiscalità ammazza la tanto invidiata economia produttiva del Bel Paese; una seria politica di sostegno alla natalità che è l'unica risposta certa allo spopolamento ed all’invecchiamento oltre che alla crisi del mercato interno; una razionalizzazione necessaria del fenomeno migratorio che in questi ultimi anni è stato affrontato superficialmente, causando ingenti problematiche sia nei paesi di partenza dove i criminali diventano sempre più ricchi, che in Italia dove, complice l'indifferenza dell'UE, aumentano le difficoltà legate all'accoglienza e all'integrazione di immigrati spesso irregolari che, in alcune città, contribuiscono al rafforzamento della criminalità e del degrado.

Fratelli d'Italia, a prescindere dalla coalizione in cui rientrerà per governare, sosterrà a testa alta queste priorità senza scendere a compromessi con nessuno poiché sintesi non significa sottomissione e rinnegamento di sé stessi.

In un paese in cui da troppo tempo la stabilità politica è la grande assente bisognerebbe iniziare a riflettere sul serio, affidandosi a chi da garanzie, quindi evitando di disperdere il proprio voto scegliendo partiti sterili la cui unica abilità è quella di ammaliare l'elettorato con proposte demagogiche.

Potenza, 12 Gennaio 2018

Mario Migliaccio, Coordinatore regionale Gioventù Nazionale Basilicata



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
19/10/2018 - Mattia (M5S) su divieto di utilizzo dell'acqua potabile a Matera

Non è possibile! Da stamattina, un nuovo e gravissimo problema sta colpendo Matera, la città che nel 2019 sarà la Capitale europea della Cultura e avrà i riflettori addosso di tutta Europa.
Ora ci sono anche problemi di acqua potabile dovuti al divieto ordinato dal sinda...-->continua

19/10/2018 - Braia: Rendina, positivo incontro al MIT che autorizza 1 Meuro

“Positivo l'incontro di ieri. Il Ministero dei Trasporti e il Ministero Agricoltura, dando seguito alle pregresse richieste del Consorzio di Bonifica, entro 10 giorni autorizzeranno lo stesso consorzio a utilizzare circa 1 milione di euro del finanziamento es...-->continua

19/10/2018 - Angela Bisogno M5s sul rimpasto giunta a Melfi

Il sindaco di Melfi, Livio Valvano, sta preparando un rimpasto della giunta comunale, un rimpasto dal sapore di vincolo elettorale.
Alla fine l'animo del socialista Livio Valvano è venuto fuori.
Se Melfi sperava uscisse fuori l’animo nobile di un socia...-->continua

19/10/2018 - Progetto interregionale UE “Inside Out EU”, visita studio Pamplona per internazi

Sesta visita studio nei giorni scorsi nella città di Pamplona, in Spagna, nell’ambito del progetto “Inside Out EU” del Programma di cooperazione Interreg Europe 2014-2020 finanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale 2014-2020. Presente per la Regione...-->continua

19/10/2018 - Leggieri M5s sul Turismo ferroviario

Il Consiglio Regionale ha approvato qualche mese fa un ordine del giorno da me proposto sul Turismo ferroviario connesso al disegno di legge “Collegato alla legge di stabilità regionale 2018”.
In quella occasione è stata formalmente impegnata la Giunta reg...-->continua

19/10/2018 - UILFPL Abolire vincolo su assunzioni personale sanitario

La UIL FPL condivide la richiesta della Vice presidente e Assessore alle politiche per la persona,fatta nel corso della conferenza Stato-Regione alla Ministra della Salute,Giulia Grillo,circa la necessità di ricevere per intero le risorse del Fondo sanitario ...-->continua

19/10/2018 - Consegnati i lavori di adeguamento e messa in sicurezza della SP 18 “OFANTINA”

Adeguamento funzionale e messa in sicurezza: sono stati consegnati i lavori di sistemazione della S.P. 18 “Ofantina”. Il costo complessivo del progetto ammonta a 400 mila euro.
Ne dà notizia il Presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi.
L’...-->continua






WEB TV
L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con un presentimento di sconfitta. Angela Ferrara no. Lo dimostrava con i fatti, non con le parole. Anche se le parole erano compagne preziose. Quelle con le quali Angela amava giocare per raccontare il mondo attraverso la bellezza della poesia e attraverso i suoi racconti. Quelle che, in queste ore, ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo