HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Su dimensionamento scolastico a Muro Lucano

11/01/2018

La proposta del piano di dimensionamento scolastico deliberato dall’ Amministrazione provinciale di Potenza è una infelice sintesi di interessi di parte di questa o di quella amministrazione comunale, di questo o quel dirigente scolastico e non finalizzata a garantire la qualità del sistema scolastico, quale condizione essenziale per la crescita sociale ed economica di un territorio. Il Marmo Melandro è una vittima illustre di questo dimensionamento. L’ operazione dello smembramento dell’istituto superiore fermi di Muro Lucano è stata fatta a tavolino sopprimendo l’unica scuola superiore. Ne è testimone la dichiarazione del Presidente Provinciale Valluzzi che con la sua nota superficiale al TG3 è riuscito ad offendere un’intera comunità con la quale non ha provato minimamente ad interagire o quantomeno ad interpellare! 26 associazioni e 5 gruppi politici che protestano sul territorio non sono di certo “pochi dipendenti della segreteria del Liceo” come lui stesso afferma. La nostra comunità merita delle scuse e non ci piegheremo a logiche politiche di un sistema Potenza-centrico. Muro Lucano esiste, il Marmo Melandro esiste! Ricordiamo tra le altre cose a Valluzzi, che forse conosce poco la nostra area, che paesi come Pescopagano tendono sempre di più ad un’emigrazione scolastica verso la Campania, quando sarebbero solo a pochi Km dall’ IIS Fermi. Perché? perché una politica disinteressata, o meglio, fatta di interessi personali, non puo’ avere la visione di un territorio, e questo ne è solo un esempio caro Presidente. L’assenza di un’ amministrazione comunale, lo scarso interesse da parte del mondo della Scuola , l’insensibilità dei politici, hanno favorito la soppressione di tale istituzione per irrobustire -il Liceo Pasolini di Potenza che passerebbe da 694 a 810 alunni con l’aggregazione dei 116 alunni del Liceo scientifico di Muro Lucano ; -l’Istituto di istruzione superiore” Einstein” di Potenza che passerebbe da 811 a 922 alunni con l’aggregazione dei 111 alunni dell’Istituto tecnico di Picerno; - L’Istituto di istruzione superiore “Righetti” di Melfi che passerebbe da 467 a 598 alunni con l’aggregazione dei 131 alunni del Professionale di Pescopagano. Il procedimento per addivenire alla elaborazione e poi all’approvazione della proposta del piano di dimensionamento è avvenuto in stile carbonaro, il cui documento avrebbe dovuto essere redatto in contradditorio ed in concertazione con il commissario del comune di Muro Lucano, invece è stato messo a disposizione, con la pubblicazione sul sito internet soltanto a decorrere dal 22/12/2017 (il venerdi precedente alle festività natalizie) è stato discusso il 27/12/2017 (il giorno successivo alle festività) ed approvato dal Consiglio provinciale il 28/12/2017. Per tale dimensionamento scolastico sono stati usati due pesi e due misure. Adesso la competenza è passata alla Regione, cui spetta l’approvazione del provvedimento definitivo, e non ci resta che riporre tutta la fiducia nel suo alto senso istituzionale, affinchè le legittime aspettative di un importante territorio Marmo Melandro possano trovare riscontro favorevole da parte di chi è chiamato a rappresentarlo e governarlo. L’unico presidio scolastico di secondo grado nel Marmo Melandro, con una storia di oltre 50 anni e annoverato dalla Fondazione Agnelli tra i migliori di Italia, non puo’ avere questo trattamento superficiale ne da parte della Provincia, ne da parte della Regione. Le soluzioni sono tante e solo il tempo ci metterà nelle condizioni di salvare l’unica istituzione superiore scolastica presente nel Marmo Melandro.

Giovanni Setaro – Coordinatore - Progetto Comune



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/07/2018 - Nuova Italia-Basilicata su prossime elezioni Regionali Basilicata

Il primo incontro, su iniziativa di singole persone, avvenuto sabato scorso a Maratea e le continue sollecitazioni che prevengono innanzitutto da Forza Italia, Lega e FdI per dare priorità alla definizione di un programma di cambiamento alternativo al centrosinistra e dopo, ...-->continua

15/07/2018 - Visita Di Maio, Robortella: polemica politica strumentale

“Le affermazioni del ministro Di Maio rilasciate a Matera in merito alla sanità lucana dimostrano, per l’ennesima volta, che il governo della propaganda continua a prediligere il fare campagna elettorale, riversando tutte le proprie energie nella polemica poli...-->continua

15/07/2018 - Lega Basilicata: Di Maio sembrava regalare caramelle per ottenere consenso

"Liberare e andare a governare la Basilicata con persone competenti, capaci e un programma serio, questo il messaggio che come Lega stiamo cercando di trasmettere ai lucani. L' intervento di Di Maio a Matera è sembrato fuori tema rispetto ai reali problemi che...-->continua

15/07/2018 - Braia:fragole, Basilicata in prima linea per sollecito al Ministero della Salute

“Sostegno assoluto al comparto fragola e ai suoi operatori. Consegneremo entro domani, per i tramite del Presidente pro-tempore della Giunta Regionale Favia Franconi che martedì incontrerà il Ministro per la salute, una nota della Regione Basilicata. Presenter...-->continua

15/07/2018 - POLESE (Pd) su visita Di Maio a Matera: 'Si vergogni'

E’ arrivato il momento che Luigi Di Maio diventi adulto, assumendosi le sue responsabilità e spogliandosi dei panni da strillone di provincia. Non è più, o almeno non solo, il portavoce, o “capo” del Movimento 5 stelle. Di Maio è ministro e vice presidente del...-->continua

15/07/2018 - Mancata attivazione convenzione campagna A.I.B.( antincendio boschivo)

Le scriventi OO.SS., hanno rappresentato con largo anticipo le preoccupazioni e le peculiarità sulla nuova campagna boschiva 2018 attraverso l’invio di note ai diversi “Enti” competenti sulla materia, a valle dell’esperienza di quella appena trascorsa (2017), ...-->continua

14/07/2018 - Ministero Ambiente: Via per pozzo petrolifero 'Alli 2'

Nella Concessione di coltivazione idrocarburi Val D'Agri il ministero dell’ambiente ha avviato la Valutazione di Impatto Ambientale per la perforazione e messa in produzione del pozzo "Alli 5" , Il progetto prevede la perforazione e la messa in produzione del ...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo