HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Su dimensionamento scolastico a Muro Lucano

11/01/2018

La proposta del piano di dimensionamento scolastico deliberato dall’ Amministrazione provinciale di Potenza è una infelice sintesi di interessi di parte di questa o di quella amministrazione comunale, di questo o quel dirigente scolastico e non finalizzata a garantire la qualità del sistema scolastico, quale condizione essenziale per la crescita sociale ed economica di un territorio. Il Marmo Melandro è una vittima illustre di questo dimensionamento. L’ operazione dello smembramento dell’istituto superiore fermi di Muro Lucano è stata fatta a tavolino sopprimendo l’unica scuola superiore. Ne è testimone la dichiarazione del Presidente Provinciale Valluzzi che con la sua nota superficiale al TG3 è riuscito ad offendere un’intera comunità con la quale non ha provato minimamente ad interagire o quantomeno ad interpellare! 26 associazioni e 5 gruppi politici che protestano sul territorio non sono di certo “pochi dipendenti della segreteria del Liceo” come lui stesso afferma. La nostra comunità merita delle scuse e non ci piegheremo a logiche politiche di un sistema Potenza-centrico. Muro Lucano esiste, il Marmo Melandro esiste! Ricordiamo tra le altre cose a Valluzzi, che forse conosce poco la nostra area, che paesi come Pescopagano tendono sempre di più ad un’emigrazione scolastica verso la Campania, quando sarebbero solo a pochi Km dall’ IIS Fermi. Perché? perché una politica disinteressata, o meglio, fatta di interessi personali, non puo’ avere la visione di un territorio, e questo ne è solo un esempio caro Presidente. L’assenza di un’ amministrazione comunale, lo scarso interesse da parte del mondo della Scuola , l’insensibilità dei politici, hanno favorito la soppressione di tale istituzione per irrobustire -il Liceo Pasolini di Potenza che passerebbe da 694 a 810 alunni con l’aggregazione dei 116 alunni del Liceo scientifico di Muro Lucano ; -l’Istituto di istruzione superiore” Einstein” di Potenza che passerebbe da 811 a 922 alunni con l’aggregazione dei 111 alunni dell’Istituto tecnico di Picerno; - L’Istituto di istruzione superiore “Righetti” di Melfi che passerebbe da 467 a 598 alunni con l’aggregazione dei 131 alunni del Professionale di Pescopagano. Il procedimento per addivenire alla elaborazione e poi all’approvazione della proposta del piano di dimensionamento è avvenuto in stile carbonaro, il cui documento avrebbe dovuto essere redatto in contradditorio ed in concertazione con il commissario del comune di Muro Lucano, invece è stato messo a disposizione, con la pubblicazione sul sito internet soltanto a decorrere dal 22/12/2017 (il venerdi precedente alle festività natalizie) è stato discusso il 27/12/2017 (il giorno successivo alle festività) ed approvato dal Consiglio provinciale il 28/12/2017. Per tale dimensionamento scolastico sono stati usati due pesi e due misure. Adesso la competenza è passata alla Regione, cui spetta l’approvazione del provvedimento definitivo, e non ci resta che riporre tutta la fiducia nel suo alto senso istituzionale, affinchè le legittime aspettative di un importante territorio Marmo Melandro possano trovare riscontro favorevole da parte di chi è chiamato a rappresentarlo e governarlo. L’unico presidio scolastico di secondo grado nel Marmo Melandro, con una storia di oltre 50 anni e annoverato dalla Fondazione Agnelli tra i migliori di Italia, non puo’ avere questo trattamento superficiale ne da parte della Provincia, ne da parte della Regione. Le soluzioni sono tante e solo il tempo ci metterà nelle condizioni di salvare l’unica istituzione superiore scolastica presente nel Marmo Melandro.

Giovanni Setaro – Coordinatore - Progetto Comune



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
23/04/2018 - Energia rinnovabile, accordo tra Comune di Tito e Società energetica lucana

È stato sottoscritto nella mattina del 23 aprile l'accordo di partenariato tra Comune di Tito e Società energetica lucana per la realizzazione e la gestione di un impianto mini eolico da 60 Kw in località Santa Loja.
La realizzazione del piccolo impianto di produzione e...-->continua

23/04/2018 - Nasce il Comitato pro Metapontino

“Le tante criticità di questo ultimo periodo nel Metapontino tutto, la confusione che alcune di esse hanno creato, vedi la questione dell'acqua potabile, la non risposta che esse hanno ricevuto, ci hanno indotto a creare un comitato intercomunale affinchè i c...-->continua

23/04/2018 - RSU, Gambardella: “Cisl sindacato di riferimento in Basilicata”

“Le recenti elezioni per il rinnovo delle Rsu nel pubblico impiego, nella scuola, nelle università e negli enti di ricerca consegnano alla Cisl il ruolo di sindacato di riferimento, un risultato che premia il coraggio delle scelte e la capacità di rigenerarsi...-->continua

23/04/2018 - Ugl e Cittadinanzattiva su emergenza idrica nel Metapontino

“È vietato in tutto il territorio di Policoro, Nova Siri, Scanzano Ionico, parte di Montescaglioso e Metaponto, a circa 50mila abitanti i cui paesi si affacciano sul Mar Ionio e sino a nuovo ordine, l'uso e il consumo del'acqua a scopo potabile e di cottura de...-->continua

23/04/2018 - Matera 2019, resoconto CS su monitoraggio Bruxelles e bandi Cava del Sole

Si è svolta questa mattina a Matera presso la sede di Open Design School a Casino Padula, la conferenza stampa di resoconto sull’incontro di monitoraggio tenutosi presso la Commissione Europea lo scorso 18 aprile a Bruxelles e sui bandi legati a Cava del Sole....-->continua

23/04/2018 - Cosimo Latronico (Noi con l'Italia) su prezzo carburante

“Otto milioni di italiani si preparano a partire per i ponti di primavera mentre il costo della benzina e del gasolio continua a salire. Le principali compagnie petrolifere hanno aumentato almeno di dieci centesimi il costo alla pompa della benzina e del pet...-->continua

23/04/2018 - M5s Péisticci sul comunicato di Antonio Gatto

“Chi vuole leggere gli atti troverà conforto in quanto da me affermato, ma non intendo più prestarmi a strumentalizzazioni ed illazioni di alcun tipo, che affronterò nelle sedi opportune, per cui rinuncio ad un mio diritto con profonda amarezza ma con la cosci...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo