HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

M5S: su ennesima mancanza numero legale del consiglio regionale di Basilicata

6/12/2017

All’indomani delle elezioni del nuovo segretario del PD lucano, c’è l’ennesima dimostrazione della totale disattenzione e mancanza di rispetto della maggioranza pittelliana verso i lucani. Per Pittella, Polese e soci, evidentemente, contano solo i problemi interni al Partito Democratico lucano. Problemi di equilibri tra correnti e spartizione di poltrone che stanno paralizzando da mesi l’attività del Consiglio Regionale e la macchina amministrativa: uno spettacolo indegno e inaccettabile soprattutto quando in discussione ci sono atti che interessano i cittadini e non i sodali del sistema pittelliano. La Giunta regionale ritiene di poter procedere ancora nella navigazione a vista sotto la bandiera del “tutto a posto”: uno stile di governo che condanna la Basilicata alla deriva.

Esausti per la lotta interna al PD, gli esponenti della maggioranza hanno deciso di ridurre al minimo i lavori del Consiglio, privandoci della possibilità di discutere di provvedimenti importanti scritti solo nell’interesse del popolo lucano. Sul senso di responsabilità continua a prevalere l’ingordigia delle correnti e fazioni interne al PD e delle altre “microcomponenti” della maggioranza: si ripetono assenze tattiche che fanno mancare i numeri in aula consiliare, nel corso delle sedute, paralizzando le prerogative ispettive e legislative dei consiglieri soprattutto di opposizione.

Purtroppo, anche in questa seduta, non c’è stato il tempo per discutere e far votare la nostra mozione sul futuro di Fca di San Nicola di Melfi e la nostra proposta di legge c.d “Zero Privilegi”. Anche se a parole, tutti mostrano di essere sensibili verso queste tematiche care al Movimento 5 Stelle ma, nei fatti, la vecchia classe politica lucana appare essere interessata esclusivamente alla propria sopravvivenza.

I cittadini lucani con il fardello quotidiano, sempre più gravoso di problemi che portano sulle spalle, devono rassegnarsi ad attendere tempi migliori, mentre gli avvoltoi della politica nostrana terminano il loro pasto con quello che rimane della carcassa regionale.

Sarebbe probabilmente opportuno che, considerata la conclamata impossibilità di continuare a espletare compiutamente il proprio mandato, Pittella ne traesse le conseguenze, dimettendosi, e ponendo la parola “fine” a questo esasperante e puerile “gioco delle parti”. Per i lucani, vittime di decenni di malgoverno, sarebbe la sospirata liberazione dal giogo della malapolitica.

Solo con il M5S alla guida della Regione si avrà la possibilità di far governare la Basilicata ai cittadini, esautorando i ras di partito e le note e fameliche lobby e multinazionali di ogni sorta.



Gianni Perrino

Gianni Leggieri

Portavoce M5S Basilicata – Consiglio Regionale



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
25/09/2018 - Indagine conoscitiva xylella

Dall’audizione emerge che, nonostante possano essere attuati metodi di convivenza, alcune piante diventeranno un miraggio. Inoltre, viene ribadito come gli olivi in salute contrastano meglio l’avanzata del batterio che ha proliferato dove le buone pratiche agronomiche non so...-->continua

25/09/2018 - Matera 2019: Piazza della Visitazione tornerà al Comune

Si è svolto oggi presso la Sala verde di palazzo Chigi il secondo Cis (Tavolo del Contratto istituzionale di Sviluppo) su Matera Capitale della cultura 2019. Al confronto, presieduto dal ministro per il Sud Barbara Lezzi hanno preso parte tra gli altri il Sind...-->continua

25/09/2018 - Convention Donne Impresa: Gentile Confartigianato, 'Diamoci credito'

Imprenditrici informate e consapevoli nella gestione finanziaria della propria azienda: è l’obiettivo che Donne Impresa Confartigianato si è posto con la Convention dedicata quest’anno ad analizzare le nuove regole del sistema del credito, gli effetti sull’att...-->continua

25/09/2018 - Ministro Lezzi incontra i sindaci delle aree interne

Fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori sul territorio con i sindaci impegnati con il Governo e le Regioni nella Strategia Nazionale per le aree interne: con questo obiettivo il Ministro per il Sud Barbara Lezzi ha incontrato questa mattina, presso...-->continua

25/09/2018 - Giannizzari M5s:richiesta segnaletica sulla Potenza-Avigliano

In qualità di capogruppo consiliare del Movimento 5 Stelle intendo richiedere nuovamente, con massima urgenza, l’istituzione di segnaletica verticale idonea per la sicurezza, compreso un passaggio pedonale per attraversare la carreggiata, sulla ex strada provi...-->continua

25/09/2018 - Montescaglioso:ultimi aggiornamenti sulla questione Cementeria

Con sentenza del Tar Basilicata pubblicata in data 22 settembre si è pronunciata sentenza sfavorevole al ricorso presentato dal WWF – Matera con l’intervento del Comune di Ginosa contro la Regione Basilicata nei confronti di Italcementi Spa. Nello specifico il...-->continua

25/09/2018 - Francavilla in Sinni: stanziati fondi per viabilità rurale

Grazie ai fondi regionali, stanziati dal Dipartimento delle Politiche Agricole e Forestali, a sostegno della viabilità rurale, le località San Domenico, Piano Lacco, Avena, Bruscata e Petto delle Crete saranno interessate da una serie di interventi. Per questi...-->continua






WEB TV
L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con un presentimento di sconfitta. Angela Ferrara no. Lo dimostrava con i fatti, non con le parole. Anche se le parole erano compagne preziose. Quelle con le quali Angela amava giocare per raccontare il mondo attraverso la bellezza della poesia e attraverso i suoi racconti. Quelle che, in queste ore, ...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo