HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Idv: 'sbloccare il lavoro'

14/11/2017

Il lancio ad opera di Cgil, Cisl, Uil di un nuovo documento unitario per il lavoro e lo sviluppo pone al centrosinistra lucano che sostiene il Presidente Pittella un ulteriore sforzo per un piano straordinario di fine legislatura con al centro l’occupazione. Lo afferma il segretario regionale di IdV Basilicata Angelo Rosella condividendo la sollecitazione sindacale a rilanciare su nuove basi il confronto con la giunta regionale. La concertazione sociale ha bisogno di altri strumenti e di diverse modalità per dare più efficacia alla condivisione di progetti, programmi ed idee raccogliendo le priorità individuate dai sindacati: industria 4.0, petrolio e automotive, forestazione, infrastrutture, Matera 2019, legalità e appalti, welfare, precariato.
IdV da tempo con lo ‘Sblocca lavoro’ ha realizzato un serio pacchetto di proposte tese a ridare vitalità al sistema d’impresa italiano che investe, innova e fa ricerca nel nostro Paese. La sola condizione per creare occupazione è che l’impresa sia libera dalla burocrazia asfissiante, dalle tasse eccessive sul lavoro e che possa accedere al credito come accade per tutte le imprese del Nord Europa. A tal fine abbiamo inviato il nostro pacchetto di proposte a tutte le associazioni sindacali e a tutte le associazioni datoriali per aprire un serio confronto sui provvedimenti da adottare per uscire dalla crisi. E’ ora di sbloccare il lavoro. Se fossero approvate le nostre proposte si metterebbe in moto l’economia del nostro Paese, che inesorabilmente è ferma, e le casse dello Stato potrebbero recuperare 100 miliardi di euro. Noi abbiamo delle proposte chiare e concrete ed indichiamo, infatti, da dove reperire le risorse finanziarie. Per esempio occorre vendere immediatamente i beni confiscati ai mafiosi. Si pensi che nelle casse dello Stato giacciono circa 80 miliardi di euro in titoli e beni immobili e non si capisce perché questo governo preferisca continuare a prendere denaro dalle tasche degli italiani, piuttosto che vendere i beni confiscati ai mafiosi. In secondo luogo è fondamentale promuovere una vera lotta all’evasione. Si pensi per esempio ai fondi portati illegalmente in Svizzera e nei “paradisi fiscali”. La riduzione del cuneo fiscale che vale mediamente il 120% dello stipendio netto, è indispensabile per ridurre il costo del lavoro e per diventare più competitivi. In parte la si ottiene dalla riduzione dell’Irpef, lasciando però in questo modo il costo del lavoro inalterato. Si dovrà quindi prevedere una programmata riduzione degli oneri contributivi. Costo da stabilire tenendo conto che ogni 5% di riduzione dei contributi corrisponde a circa 10 mld (le entrate INPS annuali ammontano a 215 mld). È urgentissimo intervenire con aiuti concreti alle PMI per incentivare con crediti d’imposta strutturali gli investimenti per la R&S e per il processo produttivo, incrementando così la produttività dell’impresa.
Se non ci sono soldi per acquistare è ovvio che non ci sono neppure più le entrate per questo vogliamo rimettere i soldi nelle tasche dei cittadini. Bisogna fare in modo che la cassa integrazione straordinaria sia restituita quando l’azienda che la riceve ha degli utili. Occorre ridare immediatamente potere d’acquisto alle classi più disagiate agendo su forti riduzioni dell’aliquota Irpef con risultati sullo stipendio lordo di 150/200 euro al mese: trattasi di crisi di domanda e quindi è indispensabile farla ripartire. Noi quindi affermiamo che c’è il modo per sbloccare la situazione di crisi e arginare in Basilicata la fuga dei giovani.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
23/02/2018 - Nicholas Scutari eletto Presidente dell’ Unione dei Democratici degli Usa

Il senatore Nicholas P. Scutari è stato eletto Presidente dell’ Unione dei Democratici degli Usa. Nicholas Scutari ha radunato una coalizione di democratici che lo ha portato ad essere il nuovo presidente Democratico dell’ Unione.
Scutari, rieletto senatore, per la quin...-->continua

23/02/2018 - Confartigianato:inaccettabile far pagare ai cittadini gli oneri dei morosi

“L’Autorità per l’Energia ci ripensi. È inaccettabile la decisione di far pagare ai consumatori  in  regola gli oneri di sistema non riscossi dai clienti morosi. Si tratta di una scelta iniqua, che deresponsabilizza l’intera filiera energetica e danneggia le d...-->continua

23/02/2018 - Insieme: Brindisi e Valvano su sciopero della fame di Maurizio Bolognetti

“La frenesia della campagna elettorale non deve far dimenticare che c’è un uomo, Maurizio Bolognetti, che dal 26 gennaio è in sciopero della fame e che dal 15 febbraio alterna 24 ore di sciopero della sete a 24 ore di sciopero della fame. Per usare le parole d...-->continua

22/02/2018 - Isde:'No al Decreto sulle normative in materia di foreste'

L’Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia e il Gruppo di Ricercatori e Scienziati di Energia per l’Italia esprimono la più profonda preoccupazione per la recentissima approvazione da parte di entrambi i rami del Parlamento del Decreto Legislativo “Dispo...-->continua

22/02/2018 - Aferpi, Ugl:”Conoscere reali intenzioni nuova proprietà”

Per l’Aferpi di Piombino è stata raggiunta un'intesa che prevede la cessione di Cevital agli indiani. In effetti il ministro Carlo Calenda al ministero dello Sviluppo economico al fotofinish, ha ipotizzato un accordo che potrebbe segnare il passaggio dell'acci...-->continua

22/02/2018 - Romaniello su iscrizione associazioni ad Albo regionale

Il Presidente della IV Commissione Consiliare Permanente, Vito Giuzio, con piglio arrogante in stile renziano, fa esprimere parere, nel corso della seduta di oggi giovedì 22 febbraio, sulla iscrizione all’Albo regionale delle Federazioni e Associazioni dei luc...-->continua

22/02/2018 - Il Sindaco di Lauria su vertenza aree servizio Galdo

Oggi a Potenza in Prefettura ho partecipato al tavolo sulla vertenza aree di servizio Galdo. C’è una buona notizia: una delle due stazioni, quella con il maggior numero di occupati, ha deciso di sottoscrivere l’accordo, avviando il percorso con Anas attraverso...-->continua




SPAZIO ELETTORALE A PAGAMENTO



WEB TV
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo