HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Possibile contaminazione del territorio di Rotondella e l’Amm.ne continua a dorm

13/09/2017

Il Gruppo di Opposizione “Rotondella prima di tutto” da sempre ha posto attenzione alla tematica della sicurezza ambientale e ha sempre chiesto di non abbassare mai l’attenzione. Purtroppo il report di Arpab pubblicato il 1 Settembre desta preoccupazioni poiché i valori di Tricloroetilene e di Cromo esavalente derivanti dall’ITREC Trisaia sono di gran lunga superiori ai valori soglia, addirittura 500 volte oltre il limite normativo previsto. Il Gruppo di Opposizione, tramite una sempre attenta e costante attività consiliare, ben prima di questo report (21 Agosto) aveva già chiesto un incontro pubblico per discutere dei risultati del piano di caratterizzazione e negli ultimi giorni tramite la pagina Facebook sta sensibilizzando la cittadinanza ad interessarsi alla questione.
In particolar modo, il Gruppo di Opposizione è rammaricato dei ritardi causati dall’Amministrazione e dalla irresponsabilità degli stessi su come si sta gestendo questo grave problema. Già nell’Ottobre 2015, il Gruppo di Opposizione sollecitava il Sindaco e l’amministrazione comunale a convocare la Conferenza dei Servizi e il tavolo della trasparenza. Sempre nell’Ottobre del 2015 ai richiami del gruppo di opposizione, si aggiunsero quelli del Movimento 5 Stelle di Basilicata con un articolo intitolato: “Il sindaco Vito Agresti dorme sonni tranquilli: noi no”. Gli attivisti di Novasiri, infatti, ribadivano che spettasse al Sindaco convocarla mentre il Sindaco non sapeva o non voleva adempiere al suo dovere. Solo il 21 Dicembre 2016, su richiesta del Gruppo di Opposizione, si è avuto un primo e unico (al momento) incontro tra Comune di Rotondella, Enea e Sogin per discutere della vicenda. In tale occasione, il Consigliere di Opposizione Mario Cucari suggerì: i) di attivare un Osservatorio Comunale sull’ambiente; ii) di istituire il registro comunale dei tumori; iii) di effettuare analisi privatamente, come fatto dall’Amministrazione di Pisticci per problemi analoghi. In quella data, si lanciò anche l’allarme che il pozzetto 34 (il pozzetto all’interno della recinzione ENEA più vicino al confine esterno), presentava già ad Agosto 2016 (Repor Sogin al Ministero dell’Ambiente) valori significativi oltre il valore limite di contaminazione e che quindi era facile prevedere una fuoriuscita all’esterno. Tutte richieste rimaste inascoltate purtroppo, tra cui la richiesta di un ulteriore incontro dopo pochi mesi.
Oggi la notizia della contaminazione fa ancora più male. Non si perda ulteriore tempo. Noi ci teniamo alla salute e tu Sindaco?
Gruppo di Opposizione – Rotondella Prima di Tutto



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
24/11/2017 - Braia: pagamenti Vie Blu e approvazione completamento progetti Ivam e Greenriver

“Approvati i provvedimenti volti ad assicurare il pagamento delle giornate effettuate e delle mensilità in ritardo agli addetti forestali dei progetti speciali Vie Blu e per il completamento dei progetti Ivam e Greenriver.”
Lo comunica l’Assessore alle Politiche Agricol...-->continua

24/11/2017 - Braia: forestazione, ufficializzata graduatoria provvisoria per circa 10 Meuro

“Come annunciato nei giorni scorsi, in linea con gli impegni presi, sono state completate da parte dell’ufficio Foreste, le istruttorie dei progetti a valere sul bando misura 8.5 del Psr Basilicata 2014-2020, che finanzia “investimenti diretti ad accrescere la...-->continua

24/11/2017 - Poli innovativi per l’infanzia, approvata graduatoria

La Giunta regionale ha approvato la graduatoria relativa al bando “Inail – Poli innovativi per l’infanzia”. Lo rende noto l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli.
A risultare primo in graduatoria è il Comune di Policoro che ha ric...-->continua

24/11/2017 - G.Rosa sulla frana di Montescaglioso

Il progetto per la messa in sicurezza della frana di Montescaglioso è fuori dagli interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico. Non verrà finanziato.

Abbiamo presentato un’interrogazione a risposta immediata per chieder...-->continua

24/11/2017 - Petrullo FdI-AN sulla vicenda Santarsiero

Il candidato alla segreteria del PD Santarsiero invoca coerenza di partito nelle vicende comunali, concludendo con una chiara richiesta all’assessore Celi di uscire dalla giunta.

La Celi non ci sente non riconoscendo a Santarsiero un potere di diretti...-->continua

24/11/2017 - Idv: a Senise prosegue impegno per annullare cartelle esattoriali agricoltori

L’ annullamento delle cartelle esattoriali emesse per conto del Consorzio di Bonifica Val d’Agri nei confronti di numerosi agricoltori di Senise continua ad essere per IdV una battaglia prioritaria perché riguarda aspetti formali – un tributo che, come h...-->continua

24/11/2017 - A Matera una giornata formativa su “Film education”

La Regione Basilicata, Ufficio Sistemi culturali e turistici, insieme al Creative Europe Desk Media Italia - Ufficio di Bari e alla Lucana Film Commission, ha promosso per il 5 dicembre a partire dalle 9.30, nella mediateca di Matera, in piazza Vittorio Veneto...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo