HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

FCA, il segretario generale della UGLM, A. Spera sul futuro di Melfi

11/08/2017

“E’ vero, non ci nascondiamo assolutamente, come organizzazione siamo molto vigili sul comparto auto. Ancora oggi l’Ugl ritiene che lo stabilimento lucano non è assolutamente a rischio ma vogliamo un progetto di rilancio a garanzia della produzione e dei livelli occupazionali, priorità fondamentali in un momento così difficile. Il futuro del sito di Melfi e di tutti i livelli occupazionali compreso il comparto dell’indotto collegato allo stabilimento Fca vanno e saranno garantiti”.
Lo ha dichiarato il segretario generale della federazione metalmeccanici Ugl, Antonio Spera a margine di un incontro a Potenza che ha visto riuniti tutti i segretari lucani Ugl metalmeccanici e settore industria.
“Grazie al grande senso di responsabilità, la nostra o.s. nel 2015 sottoscrisse un accordo a 360° per la fabbrica automobilistica tecnologicamente avanzata, dopo anni bui ed incertezze, permettendo per tutti i lavoratori degli stabilimenti Fca l'avvio di un periodo di promettente garanzie: un accordo che hanno permesso il salvataggio e il rilancio della fabbrica lucana. Siamo fiduciosi nella politica di rilancia dell’A.D. Marchionne, non abbiamo timori poiché a Melfi sono stati effettuati investimenti sullo stabilimento per circa un miliardo di euro collegati alla creazione e relativo incremento occupazionale ed e' stato assicurato che entro il 2018 tutti gli stabilimenti del Paese saranno a regime”. Sulla situazione in generale Fca, con siti industriali in cassa integrazione in via di diminuzione, Spera ha rassicurato come nell’incontro con l’amministratore delegato Fca Marchionne sia stato sottolineato più volte che “si continuerà a puntare e a investire come si è sempre fatto, nonostante il momento particolare in seguito alle vicissitudini di una instabilità politica industriale nazionale e internazionale. “Siamo fiduciosi e convinti sostenitori sul piano di rilancio Fca con previsioni che al 2018 tutti gli stabilimenti vadano a pieno regime, con una piena saturazione: una buona parte sono già al 70-80%, sulla buona strada, dunque, per annullare la cassa integrazione. Oltre a Fca Melfi – ha aggiunto Spera - un breve sguardo anche al resto d’Italia: con riferimento alla Fca di Pratola Serra (AV) non vediamo perplessità, il Lingotto ha cantierizzato lavori che sono in via di esecuzione durante le ferie con una spesa di altri 15 milioni di euro così augurandoci che per fine 2017 inizio 2018 venga azzerato il sostegno al reddito di solidarietà per tutti i dipendenti e si vada a pieno regime. Per Pomigliano d’Arco (NA) è giunto il momento di assegnare una nuova vettura di alta gamma per saturare gli impianti. Ci siamo su tutto l’impianto – ha concluso infine Spera, – lo stiamo monitorando, le difficoltà ci sono, ma siamo costantemente sui territori”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/10/2017 - Giordano (Ugl) e Di Giuseppe (Ugl Comun.) incontrano i lavoratori di PI

“La nuova riorganizzazione attuata da Poste Italiane sta creando gravi disagi, ritardi, mancate consegne della corrispondenza e caos ai cittadini. Siamo spiacenti di dover comunicare e informare ancora una volta la cittadinanza di Matera e tutto il territorio della provincia...-->continua

16/10/2017 - Noi con Salvini Basilicata contro la richiesta di rimborso a guardie mediche

Noi Con Salvini Basilicata denuncia la richiesta da parte della Regione Basilicata della restituzione delle indennità dei medici di guardia. La domanda nasce spontanea: la corresponsione delle indennità di rischio alle guardie mediche l’ha decisa la Regione B...-->continua

16/10/2017 - Giornate Innovazione: presentati i progetti per industria e ricerca

Si è tenuto questa mattina a Potenza, nella Sala Inguscio della Regione Basilicata, il quarto appuntamento delle "Giornate dell'Innovazione", serie di eventi organizzati per far conoscere quanto messo in campo per favorire l'innovazione tecnologica e la ricerc...-->continua

16/10/2017 - Molinari (Articolo uno-Mdp) su guardie mediche e richiesta Regione

Il responsabile organizzativo provinciale di Potenza di Articolo Uno-Mdp, Antonello Molinari, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“La decisione della Giunta Regionale di Basilicata di chiedere alle guardie mediche lucane la restituzione di presunte in...-->continua

16/10/2017 - Idv: Patrizia Gerardi nuova segretaria cittadina di Potenza

Patrizia Gerardi è la nuova segretaria cittadina di Potenza dell’Italia dei Valori.
L’elezione è avvenuta durante l’assemblea cittadina di IdV alla presenza del segretario regionale Angelo Rosella che ha illustrato ad iscritti e simpatizzanti le nuove line...-->continua

16/10/2017 - Uil Fpl su Coordinamenti San Carlo

La Rsu della UIL FPL del San Carlo, in merito alla vicenda dei coordinamenti, precisa che è stata sempre presente sui tavoli regionali ed aziendali di negoziazione. Nel merito, pertanto, ribadisce quanto segue. L’Azienda Ospedaliera San Carlo, per via di una r...-->continua

16/10/2017 -  Centro Democratico chiede tavolo del Csx

Le vicende politiche regionali e quelle nazionali, si incrociano ogni giorno sempre di più.
Le prospettive e le scadenze elettorali, impongono di andare oltre le vicende interne ai partiti e come insegna la nascente esperienza di Campo Progressista bisogna...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo