HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Fonti rinnovabili, la Regione modifica la disciplina

11/08/2017

Al fine di assicurare la tutela dei beni paesaggistici presenti nel territorio regionale, nonché per conciliare le politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio con quelle di sviluppo e valorizzazione delle energie rinnovabili la Regione Basilicata sta provvedendo a modificare le leggi regionali disciplinanti il corretto inserimento nel territorio regionale degli impianti alimentati da fonti rinnovabili.
Lo fa sapere l’assessore all’Ambiente, Francesco Pietrantuono.
Nel sottolineare la necessità di garantire una corretta applicazione delle norme regionali vigenti emanate per tutelare l’ambiente, per soddisfare gli obiettivi delle politiche energetiche regionali e nazionali e per assicurare l’approvvigionamento energetico, l’esponente della Giunta Pittella tiene ad evidenziare che la Regione ha esercitato e vuole continuare ad esercitare tutti i poteri conferiti dalle leggi nazionali per lo sviluppo delle fonti rinnovabili senza omettere di tutelare l’ambiente, i cittadini e il paesaggio.
Infatti già con la legge regionale n. 1/2010 ha approvato il PIEAR, unico strumento di programmazione teso alla individuazione delle aree idonee e non idonee, che seppure redatto prima dell’emanazione delle linee guida nazionali anticipava le previsioni ivi indicate, integrato con le successive leggi regionali da ultimo la n. 54/2015.
La Regione - aggiunge Pietrantuono - ha mostrato sempre particolare attenzione alla salvaguardia del territorio e dei cittadini assumendo atti e provvedimenti amministrativi tesi allo sviluppo sostenibile che purtroppo talvolta non hanno conseguito i risultati auspicati.
Nonostante ciò è intenzione di questa Amministrazione regionale - dice Pietrantuono -continuare a tutelare e proteggere il proprio territorio e i suoi abitanti con l’attività legislativa ed amministrativa che si sta apprestando a fare modificando al legge regionale n. 8/2012 restringendo l’estensione dell’utilizzo della procedura abilitativa semplificata (P.A.S. ) agli impianti alimentati da fonti rinnovabili fino a 200kW e dettando ulteriori prescrizioni, già contenute nel PIEAR , approvato con la L.r. n. 1/2010 e integrato con la L.R. n. 54/2015. Prescrizioni che si sostanziano nella individuazione della possibile ubicazione degli impianti delle caratteristiche dimensionali che devono avere gli stessi per utilizzare la PAS che nell’ipotesi di mancato rispetto delle condizioni stabilite per l’ utilizzo della PAS troverebbe applicazione della procedura di autorizzazione Unica ( AU) sancita dall’art. 6 comma 9 del Dlgs 28/2011.
Con la modifica della legge regionale n. 8/2012 si è voluto disciplinare anche il corretto inserimento nel territorio regionale degli impianti aventi potenza nominale inferiore ai limiti stabiliti dalla tabella A) dell’art. 12 comma 5 del D.lgs 387/2003 per i quali è prevista la sola procedura abilitativa semplificata ai sensi dell’art. 6 del D.lgs 28/2011.
Per le stesse finalità si è proceduto a modificare la legge regionale n. 1/2010 in particolare l’appendice A) e la legge regionale n. 54/2015 sottolineando che gli allegati della L.R. 54/2015 relative alle aree e siti non idonei costituisco parte integrante e sostanziale del PIAER.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
13/12/2017 - 'Masseria La Rocca', Regione presenta ricorso al Consiglio di Stato

“Non abbiamo mai abbassato la guardia sulla delicata vicenda delle estrazioni petrolifere nella zona di Masseria La Rocca a Brindisi Montagna. Al contrario manteniamo alta l’attenzione e continueremo a farlo anche venerdì prossimo nel corso di un incontro a Roma presso la Pr...-->continua

13/12/2017 - Cifarelli in Consiglio su situazione Fca Melfi

“Non possiamo fermarci al rituale tavolo tecnico regionale, le strategie Fca hanno un profilo sovranazionale che per forza di cose deve vedere il governo centrale interlocutore diretto del gruppo: non sono la Regione Basilicata o la Regione Campania a chiedere...-->continua

13/12/2017 - G.Rosa sull’individuazione delle ZES

Continua l’incessante delegittimazione del Consiglio regionale da parte di Pittella&Co.. Lo abbiamo ribadito oggi durante la seduta consiliare chiedendo che la individuazione delle zone economiche speciali lucane passi attraverso il dibattito nella massima Ass...-->continua

13/12/2017 - Presentazione del coordinamento cittadino FdI di Filiano

Si svolgerà a Filiano, presso il Centro sociale ‘Prof. Lorusso’ della biblioteca comunale, giovedì 14 dicembre alle ore 18, la presentazione del coordinamento cittadino filianese di Fratelli d’Italia.

Sarà altresì l’occasione per discutere, con il Con...-->continua

13/12/2017 - Pittella ha incontrato delegazione Consiglio Montescaglioso sulla vicenda frana

Nella giornata di martedì 12 dicembre, presso la Sala Giunta della Regione Basilicata, il Governatore Marcello Pittella ha ricevuto la delegazione del Consiglio Comunale di Montescaglioso, del Cottam e della Confapi - Matera, al fine di garantire una risoluzio...-->continua

13/12/2017 - M5s Venosa sul futuro dell’Ospedale di Venosa

A seguito dell’interrogazione presentata nei giorni scorsi dal Movimento 5 Stelle Venosa sulla situazione dell’Oculistica e, più in generale, sulle prospettive future del nosocomio venosino, ieri sera si è tenuto un consiglio comunale aperto che ha visto la pa...-->continua

13/12/2017 - Montescaglioso:convocazione Consiglio Comunale

Si avvisa che il Consiglio Comunale è convocato in seduta STRAORDINARIA ed in prima convocazione, nella sala consiliare per le ore 9,30 del giorno 16/12/2017 per discutere gli argomenti di cui al presente Ordine del giorno.
Nel caso che l’adunanza andas...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo