HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Carcere Matera, Grippo (Ugl Polizia Penitenziaria):”Situazione allarmante”

10/08/2017

“Il carcere di Matera è in uno stato di emergenza perenne, la carenza di personale di Polizia Penitenziaria, sta mettendo a dura prova le pochissime unità che espletano il servizio con la copertura di doppio e triplo posto di servizio con relativi accorpamenti dei reparti detentivi: la gestione detenuti stà diventando ingestibile e rischiosa”.
Forte è la denuncia del segretario regionale dell’Ugl Basilicata Polizia Penitenziaria, Giovanni Grippo per il quale, “I baschi verdi sono stanchi, sono vittime di una gestione non più sopportabile e rinviabile. Una sola unità nello stesso turno si trova ad espletare alcuni posti di servizio come: Addetto avvocati e magistrati, Addetto infermeria, Addetto vigilanza educatori, psicologo, ministro FI culto, Addetto Attività Sportive e ricreative detenuti, perquisizione detenuti in arrivo e in partenza, Addetto Cucina detenuti e sezione nuovi giunti, e chi più ne ha più ne metta. Altra situazione particolare e pericolosa, proprio per la specificità del servizio – prosegue Grippo - è l'espletamento della Sorveglianza Generale assegnata agli Assistenti Capo, quest'ultimi non titolati a svolgere tale servizio: gli accordi sottoscritti tra le parti nel PIL di Marzo 2016 imponeva la copertura del posto di servizio della Sorveglianza Generale h/24 a personale del ruolo dei sottufficiali, in particolare esigenze di servizio. Tale presenza doveva essere assicurata dalle ore 08,00/24,00, in quest'ultimo periodo la presenza dei sottufficiali è completamente sparita sia nei turni notturni, sia nei turni pomeridiani. Adesso si è colmi, siamo alla frutta, sono spariti anche nel turno di mattina, accollando la Sorveglianza Generale agli Assistenti Capo. Altra situazione preoccupante, è la carenza di personale Addetti ai colloqui familiari detenuti il quale trovano difficoltà a svolgere tale servizio e a tutto ciò si aggiunge la continua richiesta da parte della Sorveglianza Generale a trattenere giornalmente il personale oltre le otto ore di servizio fino a dodici/tredici ore dei servizio, in netto contrasto con le norme che disciplinano l'orario lavorativo dei dipendeti, ad aumenterebbe stress e frizioni tra il personale. Esiste una cronica mancanza di climatizzatori nei corpi di guardia del personale dove alcuni di questi sono dei veri e propri ‘loculi di cimitero’ privi di finestra che con queste temperature diventano forni crematori, ( personale di Polizia Penitenziaria torturati nella dignità professionale). Termino – dichiara il segretario Grippo - chiedendo alla Segreteria Nazionale Ugl, al Sig. Prefetto di Matera, al Provveditore Regionale della Puglia/Basilicata, al Direttore della Casa Circondariale di Matera, di intervenire con urgenza al fine di sanare definitivamente tutte queste situazioni denunciate prima che accade l'irreparabile”.




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
20/10/2017 - Forum giovani Basilicata sul tour 'ambiente, risorse e giovani'

Forum Giovani Basilicata, al via tour su risorse regionali
Un viaggio alla scoperta delle enormi risorse presenti sul territorio della Basilicata ed il loro utilizzo strategico per il futuro della regione.
E’ questo l’obiettivo del progetto “Ambiente, risorse e Giov...-->continua

19/10/2017 - Montalbano, emergenza cinghiali: il sindaco emette ordinanza

Dopo la nota inviata il 15 giugno scorso al Presidente dell'Amministrazione Provinciale di Matera e all'Assessore alle Politiche agricole e Forestali della Regione Basilicata, il sindaco di Montalbano Jonico, Piero Marrese torna ad accendere i riflettori sull'...-->continua

19/10/2017 - Modarelli FI,richiesta delucidazioni su assistenza alunni con disabilità

Con una nota protocollata in Regione Basilicata in data 19 Ottobre 2017, indirizzata al Presidente della IV Commissione Consiliare Permanente Dott. Luigi Bradascio, il Consigliere Provinciale di Forza Italia Dott. Gianluca Modarelli ha chiesto un incontro urge...-->continua

19/10/2017 - Tavolo Verde Basilicata sulla crisi del settore agricolo zootecnico

L’amministrazione provinciale insieme ai comuni ha dato inizio alle Conferenze di Servizio per ridefinire il dimensionamento della rete scolastica triennio 2018/2021; si tratta di rimodulare il rapporto tra le scuole di ogni ordine e grado e il territorio al f...-->continua

19/10/2017 - Leggieri e Perrino (M5S) sulla vicenda dei medici di continuità

Paradossale è la vicenda che stanno vivendo i medici del servizio di continuità assistenziale al centro di una storia tipica italiana.
Appare a dir poco surreale che oggi la Regione Basilicata richieda la restituzione di somme erogate a favore dei medici ...-->continua

19/10/2017 - Piviero FdI-AN sulla vicenda del murales celebrativo tra Pittella e Sawiris

L’assurda vicenda del murales celebrativo dell’accordo tra il Governatore Pittella e l’egiziano Sawiris per la sostituzione etnica dei Lucani mortifica i cittadini di Rivello. Il ‘mostro’ dovrebbe essere installato a due passi dal Monastero cinquecenteso del B...-->continua

19/10/2017 - Sanità: oggi incontro a Lauria promosso dal Partito Democratico

Questo pomeriggio alle ore 18.00 a Lauria si terrà l'incontro "Sostenibilità del sistema salute. Sanità tra ospedale e territorio: opportunità e aspettative alla luce del riordino del Servizio Sanitario Regionale della Basilicata" , presso la Saletta Convegni ...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo