HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

LEGGIERI (M5S) sulla PDL delle acque minerali

14/07/2017

Dopo tre anni la PDL sulle acque minerali presentata dal MoVimento 5 Stelle è approdata finalmente in commissione.
Una proposta che evidentemente va a toccare interessi consolidati nella nostra Regione se ci sono voluti appena 3 anni per farla arrivare in Commissione e se già si sono alzati i cori di protesta da parte di chi paventa possibili perdite di posti di lavoro, senza però spiegare il perché.
Una sorta di ostruzionismo preventivo da parte di chi intende mantenere posizioni di comodo e vuole continuare a sfruttare la nostra principale ricchezza pagando royalties irrisorie alla Regione.
Intervenire per ristabilire un po’ di ordine e per ridistribuire le risorse in favore della Regione Basilicata e dei cittadini, genera sempre vespai inutili e fuori luogo, spesso artatamente messi in piedi da chi ha direttamente interesse a che nulla cambi. Per questa ragione, quando si parla di acque minerali e di royalties delle acque occorrerebbe ricordare alcuni dati molto importanti: ogni anno in Basilicata, tra le sorgenti del Vulture e quelle del Pollino si arriva ad imbottigliare oltre 800 milioni litri. L’aria nord della Basilicata è un immenso giacimento di risorse idriche, con un miliardo di metri cubi d’acqua pronti a sgorgare dal sottosuolo. La concentrazione maggiore ricade sicuramente nella zona del Monte Vulture dove, a esclusione della Fonte Itala che è un’azienda prettamente lucana, tutti gli altri impianti ormai sono in mano a grandi gruppi economici, a vere e proprie multinazionali che fanno moltissimi ricavi imbottigliando in Basilicata e vendendo la nostra acqua anche all’estero a prezzi esorbitanti.
Come più volte sottolineato anche da inchieste giornalistiche nazionali, le royalties che queste multinazionali versano alla Regione Basilicata sono veramente briciole rispetto ai guadagni che vengono fatti ogni anno con la vendita della nostra acqua.
Nonostante questo dato, oggi, vi è ancora chi ha il coraggio di lamentarsi e di parlare di rischi occupazionali a causa della possibile applicazione di aumenti sulle royalties delle acque minerali.
Si tratta di una posizione assolutamente incomprensibile, a meno che non si voglia continuare a tutelare i forti e le aziende internazionali che vengono a speculare sulle nostre risorse, invece che pensare ai Bilanci della nostra Regione e alle tante cose positive che si potrebbero fare con nuove risorse derivanti da un più corretto e consono apprezzamento delle nostre risorse idriche.
Pensiamo ad esempio alle ricadute che si potrebbero avere proprio nell’area del Vulture. Pensiamo ad esempio che si potrebbero utilizzare maggiore risorse derivanti dagli aumenti delle royalties per interventi urgenti proprio sul Vulture e nell’area di Monticchio, oppure, sull’altro versante, nella zona del Pollino.
E se le maggiori risorse derivanti dagli aumenti proposti fossero utilizzati proprio per finanziare quel fantomatico “Parco del Vulture” che da tanti viene citato, ma che non parte proprio per mancanza di risorse economiche?
È chiaro che ci sono forti resistenze rispetto alla PDL presentata dal Movimento 5 Stelle in materia di acque minerali. È chiaro che queste resistenze provengono soprattutto da chi non considera che un corretto utilizzo delle nostre risorse può solamente generale maggiori opportunità per la nostra terra e, quindi, anche nuovi posti di lavoro.
È chiaro che chi guarda alla proposta in maniera miope, lo fa avendo in considerazione solamente gli interessi di grandi multinazionali e gruppi industriali che hanno ormai colonizzato il mercato delle acque minerali e fanno grandi profitti senza pagare un equo contributo per la nostra principale e più importante risorsa.
Spero che il buon senso abbia la meglio e non si inneschino i soliti meccanismi che abbiamo visto in azione in questa Regione a favore dei più forti.

Gianni Leggieri
Capogruppo M5S Basilicata




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
24/11/2017 - Braia: pagamenti Vie Blu e approvazione completamento progetti Ivam e Greenriver

“Approvati i provvedimenti volti ad assicurare il pagamento delle giornate effettuate e delle mensilità in ritardo agli addetti forestali dei progetti speciali Vie Blu e per il completamento dei progetti Ivam e Greenriver.”
Lo comunica l’Assessore alle Politiche Agricol...-->continua

24/11/2017 - Braia: forestazione, ufficializzata graduatoria provvisoria per circa 10 Meuro

“Come annunciato nei giorni scorsi, in linea con gli impegni presi, sono state completate da parte dell’ufficio Foreste, le istruttorie dei progetti a valere sul bando misura 8.5 del Psr Basilicata 2014-2020, che finanzia “investimenti diretti ad accrescere la...-->continua

24/11/2017 - Poli innovativi per l’infanzia, approvata graduatoria

La Giunta regionale ha approvato la graduatoria relativa al bando “Inail – Poli innovativi per l’infanzia”. Lo rende noto l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli.
A risultare primo in graduatoria è il Comune di Policoro che ha ric...-->continua

24/11/2017 - G.Rosa sulla frana di Montescaglioso

Il progetto per la messa in sicurezza della frana di Montescaglioso è fuori dagli interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico. Non verrà finanziato.

Abbiamo presentato un’interrogazione a risposta immediata per chieder...-->continua

24/11/2017 - Petrullo FdI-AN sulla vicenda Santarsiero

Il candidato alla segreteria del PD Santarsiero invoca coerenza di partito nelle vicende comunali, concludendo con una chiara richiesta all’assessore Celi di uscire dalla giunta.

La Celi non ci sente non riconoscendo a Santarsiero un potere di diretti...-->continua

24/11/2017 - Idv: a Senise prosegue impegno per annullare cartelle esattoriali agricoltori

L’ annullamento delle cartelle esattoriali emesse per conto del Consorzio di Bonifica Val d’Agri nei confronti di numerosi agricoltori di Senise continua ad essere per IdV una battaglia prioritaria perché riguarda aspetti formali – un tributo che, come h...-->continua

24/11/2017 - A Matera una giornata formativa su “Film education”

La Regione Basilicata, Ufficio Sistemi culturali e turistici, insieme al Creative Europe Desk Media Italia - Ufficio di Bari e alla Lucana Film Commission, ha promosso per il 5 dicembre a partire dalle 9.30, nella mediateca di Matera, in piazza Vittorio Veneto...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo