HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Operazione contrasto commercio abusivo a Rionero: plauso confesercenti

18/06/2017

L’operazione di contrasto al commercio ambulante abusivo attuata a Rionero in Vulture dalla Polizia Locale è un buon segnale perché il mix tra contraffazione e abusivismo commerciale costa ogni anno un centinaio di milioni ai negozianti della Basilicata, i titolari di piccoli negozi che pagano regolarmente tasse e tributi locali . Lo sostiene Confesercenti Potenza, in una nota a firma del presidente Giorgio Lamorgese, che ricorda la denuncia di Anva (Associazione nazionale venditori ambulanti) Confesercenti: 50 mila gli irregolari con un giro d’affari di 5 miliardi di euro l’anno. Dunque – aggiunge - un esercito di venditori abusivi rischia di mettere in ginocchio il settore del commercio ambulante che da solo rappresenta il 15 per cento delle attività commerciali. Cinquantamila irregolari, in gran parte gestiti e sfruttati dalla criminalità organizzata, erodono in misura continua e crescente il fatturato (25 miliardi di euro annui) delle 180 mila imprese ambulanti che operano negli 8.000 comuni italiani, spesso li dove il commercio tradizionale e soprattutto la grande distribuzione non arrivano. Così, complici la crisi economica, la mancanza di controlli adeguati e l’accondiscendenza di buona parte degli italiani (il 48 per cento secondo un nostro sondaggio Confesercenti SWG), 4-5 miliardi finiscono ogni anno nelle casse del commercio abusivo. E mentre gli illegali prolificano, cresce il numero delle imprese, ambulanti o tradizionali, che chiudono i battenti, facendo somigliare il saldo tra aperture e chiusure sempre più ad un bollettino di guerra.
“E’ un fenomeno drammatico per l’ambulantato, ma pesante anche per il commercio in generale e per l’economia – sottolinea il presidente Confesercenti – e da tempo ne stiamo denunciando a gran voce prima i rischi e poi i danni. Per questo, abbiano apprezzato l’operazione di Rionero dove come nel resto del Vulture-Alto Bradano il fenomeno abusivismo è dilagante e non solo in occasione di feste e sagre.
Secondo l’Ufficio Studi Confesercenti sono 589 le imprese di commercio al dettaglio ambulante registrate alla Camera di Commercio di Potenza al 31 dicembre scorso con un decremento dell’11% rispetto al 2012. Anche in Basilicata si registra un boom di ambulanti extracomunitari per la stragrande maggioranza abusivi.
“Il boom di imprese a conduzione straniera nel commercio ambulante è impressionante e solleva qualche dubbio. Il nostro sospetto –è scritto nella nota - è che dietro il formidabile aumento delle imprese registrate si celino fenomeni di irregolarità ed abusivismo e che andrebbero indagati a fondo dalle Autorità. Ai consumatori lucani - è scritto nella nota - i mercatini piacciono sempre di più, anche per gli effetti della crisi e della necessità di risparmiare, soprattutto perchè, grazie a un commercio di prossimità, possono acquistare prodotti tessili, abbigliamento e calzature, ma anche prodotti per la casa, fiori e piante, piccoli elettrodomestici o materiale elettrico, a prezzi inferiori a quelli dei negozi. Ma – conclude Lamorgese – attenzione a cosa si acquista.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
19/09/2017 - Lettera a Mattarella: 'Più attenzione alle Guardie Mediche'

Egregio Presidente Sergio Mattarella, penso nella mia infinita modestia che Lei non verrà mai a conoscenza della presente; ciò nonostante vorrei farLe presente alcune situazioni imbarazzanti che riguardano i presidi delle guardie mediche.
L’occasione mi si presenta dopo ...-->continua

19/09/2017 - Scuola: garantire la sicurezza degli edifici scolastici

Interrogazione M5S al ministro dell’Istruzione per chiedere l’adozione di misure chiare a tutela dell’incolumità degli alunni ed a garanzia del ruolo dei Dirigenti, in un sistema normativo che vede gravare su di loro una responsabilità eccessiva sulla sicurezz...-->continua

19/09/2017 - Ryanair: Adoc pronta a fornire assistenza a clienti per voli cancellati

Oltre 2.000 voli in cancellazione entro la fine di ottobre per la compagnia irlandese Ryanair, con conseguenti disagi per oltre 350mila passeggeri. L’ADOC, in collaborazione con AIAV, offrirà assistenza a tutti i clienti per ottenere rimborsi e compensazioni. ...-->continua

19/09/2017 - M5S Potenza su trasporto pubblico

Sembra che la politica cittadina ruoti e dipenda in maniera significativa dal trasporto pubblico. E su questo tema che pendono indagini della magistratura, accordi, scandali, scontri, boicottaggi e così via. L'ultimo esempio lo si è visto nella commissione ded...-->continua

19/09/2017 - Cigo Fca, Fim: preoccupati ma consapevoli delle potenzialità di Melfi

"C'è una preoccupazione fisiologica per il nuovo ciclo di cassa integrazione annunciato oggi da Fca, ma siamo anche consapevoli delle grandi potenzialità che Melfi può esprimere su scala globale". Questo il commento a caldo del leader della Fim lucana Gerardo ...-->continua

19/09/2017 - Assessore Pietrantuono su dimissioni da consigliere regionale

Il rappresentante dell’esecutivo ha motivato in Consiglio la sua decisione di lasciare l’incarico elettivo nel parlamentino lucano per dedicarsi unicamente al lavoro in giunta

“Le mie dimissioni da consigliere regionale hanno come prima motivazione...-->continua

19/09/2017 - Regione, al via oggi le giornate dell’innovazione

“Basilicata Ultra Veloce” è il tema dell’incontro che si è svolto oggi nell’Aula Magna del Campus universitario di Macchia Romana, a Potenza, e ha dato avvio alle “Giornate dell’innovazione” in programma fino al prossimo 30 ottobre, con l’obiettivo di far cono...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo