HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Braia: filiera latte lucano trasparente e certificata strategica per la Basilica

20/04/2017

“Per la filiera del latte è un momento storico importantissimo.
Finalmente conquistata la certificazione obbligatoria in etichetta della provenienza del latte attraverso cui i consumatori potranno così conoscere con trasparenza e sicurezza cosa mangiano, quasi come se ci fosse la firma di 1,7 milioni di mucche italiane o quella dei nostri ovicaprini sui prodotti trasformati, a partire dalla mozzarella, simbolo del Made in Italy.”
Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia, intervenendo al convegno dal titolo “20 aprile 2017: inizio di una nuova storia tutta italiana sulla filiera del latte” organizzato da Coldiretti Basilicata ad Atella presso “Fattorie Donna Giulia” questa mattina.
“Oltre ai 48 formaggi certificati Ue anche i 487 prodotti lattiero-caseari non certificati hanno da oggi in poi la possibilità di avere una identità. E’ il momento giusto – ha proseguito Braia - per pensare di costruire un brand Basilicata e un marchio ombrello del lattiero caseario, facendoci trovare pronti con un sistema più performante che deve necessariamente comprendere tutto il processo, dalle fasi di produzione a quella della lavorazione, trasformazione e commercializzazione.
Entro le prime settimane di maggio prevediamo di uscire con il bando per le filiere del Psr Basilicata 2014-2020: sarà data grande attenzione alla trasformazione e commercializzazione, che ad oggi sono i veri anelli deboli della catena produttiva lucana.
L’aspetto aggregativo gioca un ruolo decisivo, i costi più che ridurli vanno ottimizzati evitando gli sprechi. La responsabilità di tutti i protagonisti della filiera ma anche della politica e delle istituzioni in questo processo è enorme, per essere competitivi sui mercati.
Il nostro latte ed i prodotti lattiero caseari devono, oggi più che mai, distinguersi nel mercato. E’ fondamentale puntare sulla qualità con la tipicizzazione e legarsi al territorio per soddisfare un consumatore sempre più esigente ed attento. Rassicurare, quindi, per la qualità e la bontà ma, soprattutto, in termini di salute, sicurezza e benessere diventa strategico.
Gli allevatori lucani - ha sottolineato l’assessore - devono prendere oggi consapevolezza che la strada intrapresa del legare il latte lucano all'identità della regione è strategica per tutto il comparto. Il dipartimento continuerà a sostenere l’aggregazione anche attraverso le misure del Psr destinate alle filiere, al miglioramento aziendale, all’innovazione, alla promozione ed alla valorizzazione.
Sono convinto, infine, - ha concluso Braia - che dobbiamo sicuramente continuare il lavoro politico/istituzionale a tutti i livelli, per l’inserimento dell’obbligo origine a tutti i prodotti dell’agroalimentare”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
23/02/2018 - Chiarimenti UGL al comunicato “Elezioni CallMat"

“In riferimento al comunicato stampa Ugl diramato in data 22 febbraio c.a. avente come titolo “Elezioni CallMat:” In sintonia con l’Ugl”, la stessa confederazione chiarisce eventuali mal interpretazioni.
Si precisa innanzitutto che nell’azienda della CallMat di Matera, i...-->continua

23/02/2018 - Pedicini su Caiata: 'Spero che eventualmente si dimetta. Ma dipende solo da lui'

“La vicenda tirata fuori dai giornali è una storia vecchia del 2016 e già conosciuta, rispetto alla quale a suo tempo ho messo a disposizione tutta la documentazione necessaria per chiarire la mia posizione e che ad oggi ritenevo fosse stata archiviata, motivo...-->continua

23/02/2018 - Bolognetti: ‘la terra dei cachi’

Non so se quello che viene riferito dai giornali sul candidato Caiata corrisponda a verità o sia una bufala. Ma so, e senza timore di poter essere smentito, che stiamo assistendo alla più brutta campagna elettorale della storia repubblicana. Una campagna che r...-->continua

23/02/2018 - Unione Nazionale consumatori lancia 'bolletta giusta'

L’Unione Nazionale Consumatori, a livello Nazionale, ha lanciato una campagna on line : “bolletta giusta”, sostenuta anche dalla sede dell’unione Nazionale consumatori di Matera (Presidente Avv. E.Filippelli) per richiamare l’attenzione pubblica sui numerosi ...-->continua

23/02/2018 - Antonio Guglielmi UILFPL su rinnovato il CCNL

Finalmente anche per gli operatori della sanità è stato rinnovato il CCNL. Dopo un lungo negoziato (durato circa 27 ore) e a distanza di nove lunghi anni, oltre 600 mila lavoratori, di cui più di 5 mila in Basilicata, potranno beneficiare di un incremento cont...-->continua

23/02/2018 - Viabilità, La Torre (Filca Cisl) su Piano manutenzione strade provinciale

Il segretario generale della Filca Cisl Basilicata, Michele La Torre, sollecita l’apertura di un tavolo di confronto con le Province di Potenza e Matera sul decreto del ministro Delrio che ha ripartito nei giorni scorsi i fondi per la manutenzione delle strade...-->continua

23/02/2018 - Forum 'Stefano Gioia': sindacati, Mercure e altri inganni

Si è riunito il 19 febbraio scorso il “Tavolo” MISE/Osservatorio Ambientale sulla centrale del Mercure. Quello, per intenderci, il cui funzionamento è finanziato da ENEL con centomila euro l’anno (!), e i cui componenti (Ente Parco, Regione Calabria e Basilica...-->continua




SPAZIO ELETTORALE A PAGAMENTO



WEB TV
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo