HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Carcere, Grippo (Ugl): “Continueremo a denunciare”

20/03/2017

“Non passa giorno che il sistema carcerario non vada alla ribalta della cronaca nazionale con nuovi casi che confermano le criticità, e non solo, che ciclicamente denunciamo in cui versano le carceri in Italia: carenza di organico della Polizia Penitenziaria di almeno 7.500 unità, destinata ad aumentare se si considera che ogni anno si perdono circa 1300 uomini tra pensionamenti e passaggi ai ruoli civili, strutture penitenziarie obsolete per la cui ristrutturazione viene stanziato il 10% di quello che servirebbe, strumenti tecnologici di ausilio alla sorveglianza spesso guasti o inadeguati. Questo è il quadro delle carceri italiane ad oggi. È tempo di tornare ad investire nel sistema penitenziario del nostro Paese, altrimenti si rischia il collasso del sistema stesso”.
Così riferisce il segretario regionale dell’Ugl Basilicata Polizia Penitenziaria, Giovanni Grippo, per il quale, “proprio alla luce di quanto sta accadendo in merito alle numerose evasioni, l’Ugl sente il dovere di denunciare le annose criticità che persistono presso la Casa Circondariale di Matera, dove oramai è passato molto tempo da quando questa segreteria Regionale ha fatto sapere al mondo intero delle carenze legate alla sicurezza, alla struttura e gestione del personale di polizia penitenziaria. Non vorrà essere assolutamente allarmismo ma, è giusto che l’opinione pubblica sappia che nella Città dei Sassi, l’Istituto Penitenziario in Via Cererie 24 possiede gravi anomalie: sono rotti e precisamente, il cancello ingresso della sezione protetti, cancello smistamento sezione Sirio, cancello ingresso sezione nuovi giunti, cancello ingresso infermeria, monitor videosorveglianza sezione primo piano Sirio, monitor videosorveglianza cancelli e corridoi, cancello scorrevole prima portineria. Risultano inoltre cancelli che vengono aperti a mano da agenti di servizio con un peso di oltre 15 quintali, passeggi sezioni senza la vigilanza del personale di polizia penitenziaria, in barba a tutti gli allertamenti in merito ad evasioni e attacchi terroristici. A tutto si aggiunge – prosegue Grippo – turni notturni oltre il previsto, gestione della sorveglianza generale affidata agli Ass. ti capo non prevista dal regolamento: insomma tante ed altre anomalie vergognose dove il tutto accade sotto la visione del Comandante del Reparto e del Direttore dell'Istituto che ben sanno delle problematiche, e nulla fanno per alleggerire le criticità. A tutto và ad aggiungersi il malumore degli Agenti dove nonostante la diffida di pagamento delle missioni al personale del NTP, la direzione della Casa Circondariale di Matera non ottempera ai dovuti pagamenti riferiti all'anno 2016. E’ una vera vergogna, il personale è oramai ‘sdegnato’ di tale comportamento messo in atto dalla direzione, nonostante continuano ad espletare il loro delicatissimo servizio con serietà ed abnegazione assicurando tutte le traduzioni dei detenuti nelle aule di giustizia, ospedale e trasferimenti in altre sedi: tale servizio oltre ad essere mal pagato non viene minimamente gratificato da parte dei dirigenti e funzionari nei confronti di questo personale di polizia penitenziaria, e i fatti lo dimostrano che bisogna lottare per vedersi assicurati i diritti. Per tatto – conclude il segretario Grippo – l’Ugl chiede al prefetto di Matera e al provveditore della Puglia e Basilicata di intervenire con urgenza al fine di ripristinare tutte le criticità fin’ora denunciate”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
25/03/2017 - Pittella a Venosa per #BasilicatainComune

La quinta tappa del tour #BasilicatainComune del Governatore Marcello Pittella arriva nella città oraziana. Dopo i comuni della Val d’Agri e le tappe di Bella, Viggianello e Tursi, il Governatore arriva nell’area Nord della Basilicata. Il Sindaco Tommaso Gammone a fare gli o...-->continua

24/03/2017 - Latronico (DI):la risposta di Delrio su tratta Taranto Sibari

“Ho letto con interesse la tua lettera relativa alla tratta ferroviaria Taranto-Sibari, le tue segnalazioni sullo stato di vetustà del materiale rotabile e la criticità dei collegamenti insufficienti”. Così il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Gra...-->continua

24/03/2017 - Grassano:Lavori di manutenzione strade centro abitato

Nei prossimi giorni molte vie del centro abitato saranno interessate da lavori di ripristino del manto stradale. Circa ottantamila Euro suddivisi sia per interventi di asfalto viale rimembranza, via Matera, via dei caduti, e sia ripristino nel centro storico ...-->continua

24/03/2017 - G.Rosa su intervista Pietrantuono a Striscia

“Continueremo a lavorare sulle cose concrete, per tutelare la salute dei lucani e salvaguardare l’ambiente” dice Pietrantuono dopo l’intervista a Striscia la Notizia. E dopo la figura in ‘diretta nazionale’ l’Assessore ci tiene a precisare che l’intervista fat...-->continua

24/03/2017 - Montescaglioso,lettera aperta del vice sindaco ai commercianti Montesi

Facendo seguito al fattivo e proficuo rapporto di collaborazione intrapreso con le attività commerciali di Montescaglioso, il Vice Sindaco Rocco Oliva scrive loro chiedendo di unire le sinergie per realizzare qualcosa di importante per il futuro.
“Carissim...-->continua

24/03/2017 - Pittella su reumatologia al San Carlo

"La firma dei contratti da parte dei cinque ricercatori dell'Irel è un segnale di speranza che come Basilicata diamo ai giovani". Marcello Pittella, presidente della Regione, introduce così il Report Reumatologia 2016, il tradizionale appuntamento annuale al S...-->continua

24/03/2017 - Braia intervento assemblea AREFLH

“Conferma delle risorse e Pac almeno a 2 pilastri, unico organismo di certificazione del biologico o regole uguali per tutti, più risorse per l’Ocm ortofrutta ma anche e, soprattutto, più rigore perché la spesa sia non solo efficace ma efficiente per lo svilup...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Bullismo, al di là del fatto di cornaca
di Nino Cutro*

Picchiavano e violentavano coetanei e postavano le immagini sui social, quasi come un trofeo
Bulli quindicenni: sono loro i protagonisti di questo fatto di cronaca avvenuto a Vigevano (ma non è la location che interessa) che ripropone un problema purtroppo sempre più diffuso che, sebbene monitorato a più livelli, non trova ancora strategie idonee a circoscriverlo.

Perché questo accade?
Accade perché molte volte l’allarme scatta a cose fatte; perché non siamo riusciti a leggere per tempo i segnali premonitori di un disagio nell’adolescente che potrebbe sfociare, come spesso accade, nella violenza contro coetanei. Ovviamente coetanei più deboli, vittime scelte per “accreditarsi” con se stesso e con gli altri.
Viene spontaneo chiederc...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo